Rose Byrne su “La fisica” e l’arte della commedia

La star di Hollywood parla del suo ultimo programma Apple TV + che ricrea lo spirito del tempo degli anni ’80, così come il suo impegno nel raccontare storie di donne

Anche su una chiamata Zoom, Rose Byrne sembra perfetta. Nessuna ciocca di capelli è fuori posto e l’australiana presenta un’immagine di equilibrio e calma mentre parla ai giornalisti di tutto il mondo durante una serie di episodi virtuali per promuovere il suo nuovo progetto Apple TV+.

Ma ogni tanto una domanda o una nota suscitano davvero il suo interesse, e lei scoppia in una risata o risponde con una risposta divertente, riportandoci a quei ruoli che l’hanno resa una delle migliori star comiche del nostro tempo.

Leggi anche | Ricevi nella tua casella di posta The Day One Show, la nostra newsletter settimanale dal mondo del cinema. Puoi iscriverti gratuitamente qui

Che sia il suo ruolo esilarante di moglie curva damigelle d’onore, una madre arrabbiata in أم Vicino Film, o il mago curatore caduto tra due uomini Giulietta NudaRose è stata una ladra di scene in molte commedie recenti. Ma non sono solo quegli spettacoli che adornano la sua carriera; la sua apparizione in vile Franchising, sembra che Danno E il signora America, l’ho fondata come attrice per interpretare qualsiasi ruolo lei assuma.

Il prossimo passo per una star che salta il genere è la commedia nera fisico – fisico –Creato da Annie Wiseman. Ambientato negli anni ’80, Rose interpreta Sheila Robin, una casalinga silenziosamente torturata, che lotta con i suoi demoni personali, mentre cerca di sostenere l’offerta del marito intelligente e controverso per l’adesione al Consiglio di Stato. La sua fuga più probabile – il mondo dell’esercizio fisico – la libera, dopo di che Sheila inizia il suo percorso verso l’empowerment e si trasforma in qualcuno che all’epoca era totalmente radicale: l’esperta di lifestyle femminile. Durante lo sviluppo del proprio marchio, Sheila deve combattere non solo la sua immagine corporea e problemi di disturbo alimentare che minacciano di far deragliare la sua vita, ma anche relazioni e situazioni inaspettate che mettono alla prova ogni parte della sua natura perfetta.

In una breve chiacchierata, Rose ci racconta di lei fisico – fisico – Esperienza, ricreando lo spirito del tempo degli anni ’80 e il suo impegno per la narrazione femminile

Estratti da un’intervista:

Quanto è diversa una commedia nera come “Physicist” nella sua ambientazione, rispetto ad altre commedie classiche come “Bridesmaids” o “The Spy”?

I miei film precedenti erano commedie più grintose, con molte battute ed essendo più coerenti. Tuttavia, il soggetto di fisico – fisico – Appartiene a uno spazio più oscuro. Incontriamo Sheila quando affronta una crisi. Ha a che fare con una terribile malattia e un matrimonio molto disfunzionale. Per non parlare del fatto che è anche ambivalente riguardo alla maternità. È allora che trova una via d’uscita dalla sua vita, attraverso l’esercizio fuori da tutto! Come attore, questa era una sceneggiatura ricca, con questo grande episodio pilota che esaminava davvero gli anni ’80.

Rose interpreta Sheila Robin, una casalinga silenziosamente torturata, che lotta con il suo demone personale e trova rifugio nel mondo dell’esercizio | Credito immagine: Apple TV +

Sapevo che l’impegno nel realizzare uno show televisivo era grande; Non ne ho fatto uno da allora danni, Che era 10 anni fa. Sheila è quasi contro i campioni, ma vuoi ancora tifare per lei? Beh, volevo iscrivermi a lei. Quindi questa è stata una conversazione interessante con cui iniziare. fisico – fisico – Riguarda anche il tuo disturbo alimentare, che non è sempre rappresentato in modo da essere preso sul serio; Spesso è una battuta finale o considerata troppo frivola. Ma è come qualsiasi dipendenza, molto pericolosa, molto spaventosa e incredibilmente distruttiva. Quindi è stato davvero un mondo divertente da esplorare.

fisico – fisico – È anche una storia molto personale per Annie [the creator]Ed è stata incredibilmente sincera con me fin dall’inizio a riguardo. Si riferisce anche a molte donne della sua vita e della sua educazione a San Diego negli anni ’80.

Lo spettacolo esplora diversi argomenti correlati. Qual è il tuo più grande asporto?

È stato così bello entrarci. Ora, tutti sono creatori o influencer su Instagram e tutti hanno un blog o una piattaforma. Ma all’epoca non lo facevano, specialmente le donne. Lo spettacolo si è rivelato un ottimo modo per decodificare e dare un’occhiata a dove siamo adesso, poiché questo mercato è saturo di persone che fanno questo genere di cose.

L'attore australiano è diventato uno dei migliori comici del nostro tempo

L’attore australiano è diventato uno dei migliori comici del nostro tempo | Credito immagine: Apple TV +

Per Sheila, è una via d’uscita economica, uscire da questa malattia e sfruttare quella terrificante voce interiore che la stava uccidendo. Ha queste idee liberali e progressiste, ma a quale prezzo l’ha lasciata andare per diventare veramente libera? Per me è un aneddoto molto interessante sull’America; È la terra di persone creative, imprenditori, autocontrollo, ottenere ciò che ti meriti e tutte quelle cose. Quindi, non è affatto una storia semplice, il che l’ha resa molto interessante.

Nella serie ambientata 40 anni fa, il tuo personaggio si sta ribellando al sistema. Quanto è cambiato secondo te?

Bene, sono stati fatti grandi passi avanti. C’è più rappresentazione di giovani donne sullo schermo, e lo so da amici che hanno ragazze adolescenti e altre cose. Ma c’è ancora un tale attacco ai diritti riproduttivi, che rimane altamente politicizzato. È tipo, tre passi avanti, due indietro sempre.

Con la co-protagonista Rory Scoville in una scena dello spettacolo

Con la co-protagonista Rory Scoville in una scena dello spettacolo

Gli anni ’80 sono un’era davvero interessante, perché è arrivata dopo quell’enorme ondata femminista, che ho scoperto totalmente quando l’ho fatto signora America. fisico – fisico – Viaggia cronologicamente nel 1981. È una storia molto locale, ma interessante, perché sembra il matrimonio liberale in cui si trova, ma in realtà è incredibilmente tradizionale. Sheila è davvero un ruolo di supporto per aiutare suo marito, nonostante il tipo di retorica, politica e credenze.

C’è ancora molto da fare, soprattutto, sai, in luoghi in cui la salute riproduttiva è difficile da ottenere e dove le donne lottano economicamente, socialmente o religiosamente. In Australia, dove ho avuto il privilegio di crescere, ho sempre avuto accesso e istruzione a riguardo. Quindi, sì, c’è ancora qualcosa su cui lavorare in tutto il mondo.

Non solo ha brillato in progetti guidati da donne come Ms. America”, ma hai anche formato il collettivo Dollhouse Pictures, che si occupa di realizzare film da una prospettiva femminile…

Come ogni attrice, le cose dovrebbero andare per il verso giusto. Ero interessato a provare a creare cose, ed è stato allora che ho incontrato i miei amici qui.

Sento che è ora di tutto. qualcosa di simile a Signora America, fisico, O molti altri grandi spettacoli sull’esperienza femminile che non avrebbero potuto essere fatti cinque o otto anni fa.

Ora, con piattaforme di streaming che riflettono la cultura e così via, abbiamo lo spazio per raccontare questo tipo di storie e mi sento davvero fortunato. Ma devi correre la tua gara, e parte di questo è cercare di trovare e sviluppare le cose. Sono stato ispirato da molte persone prima di me, uomini e donne che lo hanno fatto. Altrimenti fare l’attore significa aspettare che squilli il telefono!

Live streaming dal 18 giugno su Apple TV+

READ  Gli inglesi dominano (di nuovo) gli Emmy con più della metà dei Primetime Awards - Scadenza
Abelie Lombardi

"Pioniere del caffè. Pensatore appassionato. Creatore. Appassionato di Internet a misura di hipster".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post “È una corsa”: lo sforzo del vaccino diventa scoraggiante quando si diffonde la variante delta infettiva
Next Post Aggiornamento globale sul coronavirus: il numero di casi COVID-19 in tutto il mondo ha superato i 176,9 milioni