Robert Mundell, economista premio Nobel e ingegnere della Reganomics, muore all’età di 88 anni

Sua moglie, Valerie Natsios Mondale, ha detto che la causa era il colangiocarcinoma, che è il cancro del dotto biliare.

Il dottor Mundell era ampiamente considerato come uno dei più importanti economisti della fine del ventesimo secolo e il suo lavoro è spesso paragonato o addirittura equivalente a quello di John Maynard Keynes e Milton Friedman. Nato in Canada, ha trascorso la maggior parte della sua carriera negli Stati Uniti insegnando alla Columbia University e attirando fan influenti tra la redazione del Wall Street Journal e l’amministrazione Reagan e oltre.

Vivek H. Dehigia, professore alla Carleton University di Ottawa ed ex studente del Dr. Mondale, ha affermato in un’intervista che “ha plasmato il modo in cui pensiamo all’economia” e anche “il modo in cui i governi fanno la politica macroeconomica”.

Il dottor Mundell è stato insignito del Nobel Memorial Prize per le scienze economiche Nel 1999Mesi dopo che i paesi europei iniziarono il complesso processo di abbandono del marco tedesco, del franco francese, della lira italiana, del dollaro olandese e di altre singole valute a favore dell’euro, che doveva essere utilizzato in tutto il continente.

Dehigia ha affermato che il premio non riconosce specificamente il lavoro del dottor Mendel in questo settore – ha chiesto all’Europa di adottare una valuta comune decenni prima che i responsabili politici prendano in considerazione un’idea del genere – ma piuttosto i suoi contributi più ampi alla politica macroeconomica internazionale, in particolare nella comprensione dei tassi di cambio e flusso di capitale da uno stato all’altro in un’economia aperta.

“ La ricerca del dottor Mondale ha avuto un impatto di vasta portata e duraturo perché combina analisi formale – ma ancora disponibile – interpretazione intuitiva e risultati con applicazioni politiche immediate, Accademia reale svedese delle scienze Pubblicizza Nell’annunciare il premio.

“Soprattutto”, prosegue l’annuncio, scegliendo i suoi problemi con una precisione non comune – quasi profetica – nel prevedere lo sviluppo futuro degli accordi monetari internazionali e dei mercati dei capitali. [His] I contributi sono un grande promemoria dell’importanza della ricerca di base. Ad un certo punto nel tempo, il successo accademico può sembrare esoterico; Poco dopo, tuttavia, potrebbe acquisire un grande significato pratico “.

READ  Collegamenti italiani promessi da una nuova compagnia di bandiera

Il nome del dottor Mondale è stato per sempre associato a un concetto economico noto come modello Mondale-Fleming, che ha sviluppato insieme ad un altro economista, Marcus Fleming, negli anni ’60. A differenza dei precedenti modelli prevalenti, ha tenuto conto della complessità delle economie aperte, in cui i movimenti di capitale tra i paesi ei tassi di cambio sono flessibili piuttosto che fissi.

Il dottor Mundell era scettico nei confronti dei regimi con tassi di cambio flessibili, considerandoli vulnerabili alle fluttuazioni. Ma, per il resto, ha sostenuto l’idea di economie aperte ed è stato accreditato di fornire agli economisti alcuni degli strumenti teorici più utili per comprendere ciò che esiste oggi.

“Mendel è stato un profeta di questo mondo globalizzato in cui viviamo”, ha detto Digia.

Il dottor Mondale è meglio conosciuto negli Stati Uniti per il suo ruolo, insieme ad economisti tra cui Arthur Laffer, nel promuovere la combinazione di tagli fiscali per stimolare la spesa e aumentare i tassi di interesse per frenare l’inflazione che ha definito la politica economica nota come reganomica.

“Ha davvero iniziato il suo lavoro dando potenza di fuoco intellettuale al movimento per il taglio delle tasse dal lato dell’offerta”, ha detto l’ex rappresentante degli Stati Uniti Jack F. Kemp (RNY), un alto funzionario delle forniture al Congresso: Ha detto al New York Times Dopo l’annuncio del premio Nobel per il dottor Mondale. Nel 1980, Ronald Reagan, il candidato all’epoca, era convinto di ciò che stava dicendo Robert Mondale: il resto è storia.

Quattro decenni dopo, i principi dell’economia dal lato dell’offerta rimangono profondamente controversi, attirando studenti entusiasti e critici. Il dottor Mondale ha dichiarato che non gli importa molto delle dimensioni dei suoi seguaci.

READ  L'amicizia turco-italiana è abbastanza forte da superare i problemi

Disse al sito web di Ottawa Citizen nel 1998: “Forse era solo una piccola comunità. Ma quanti cristiani c’erano prima di Gesù Cristo? Quanti ebrei c’erano prima di Mosè? Quante persone credevano nell’elettricità prima di Edison?”

Ha aggiunto: “Se qualcuno pensa di avere ragione, allora tutti gli altri nel mondo potrebbero avere torto”. “Il problema con l’economia è: funziona?”

Robert Alexander Mundell, il terzo di quattro figli, è nato a Kingston, Ontario, il 24 ottobre 1932. Suo padre era un ufficiale dell’esercito canadese. Sua madre ereditò un castello a cui in seguito fu costretta a rinunciare a causa del carico fiscale associato, un ricordo che portò con sé nella sua carriera.

Il dottor Mondale ha trascorso i primi anni della sua infanzia in una fattoria a Latimer, una piccola città dell’Ontario. Dopo il ritiro militare di suo padre, la famiglia si trasferì nella Columbia Britannica, nell’estremo ovest del Canada, dove si trovava il dottor Mondale Dillo a un cittadino di Ottawa Si infatuò del “culto dell’individualismo grossolano”.

Aveva dodici anni quando finì la seconda guerra mondiale e guardò con stupore e perplessità mentre l’Europa e il Giappone si imbarcavano nel complesso compito di ricostruire le loro economie, le loro valute e le loro città.

“Ho chiesto al mio insegnante di liceo cosa significasse una svalutazione, e lui mi ha dato una spiegazione così contorta e disperata che ha stuzzicato la mia curiosità”, ha detto il dottor Mondale al sito web di Ottawa Citizen. “I giornali hanno riportato un dibattito così misto”.

Il dottor Mundell ha studiato economia slava e studi presso l’Università della British Columbia, dove ha conseguito una laurea nel 1953, poi un master presso l’Università di Washington nel 1954 e un dottorato presso il Massachusetts Institute of Technology nel 1956. Egli inoltre studia alla London School of Economics.

Nei primi anni della sua carriera, il dottor Mundell ha lavorato per il Fondo monetario internazionale e ha insegnato all’Università di Chicago, dove ha curato il Journal of Political Economy alla fine degli anni ’60. Ha anche insegnato presso istituzioni tra cui l’Università di Waterloo in Ontario. Nel 1974 è entrato a far parte della Columbia University, dove è diventato professore onorario.

READ  Un anno in cui tutte le strade portano a Roma

Dopo l’annuncio del premio Nobel, il dottor Mundell ha detto al Times che intende spendere molto del premio in denaro di quasi un milione di dollari per il restauro della sua villa italiana, che ha acquistato anni prima per 10mila dollari, e con grandi difficoltà, fianco a fianco con la moglie. Allo splendore del Rinascimento. Nel tempo libero si divertiva a dipingere.

Il primo matrimonio del dottor Mondale con Barbara Schiff si è concluso con un divorzio. Lui e Valerie Natsios si sono sposati nel 1998. Tra i sopravvissuti ci sono sua moglie e suo figlio Nicholas Mondale, entrambi residenti nella villa. Due figli del suo primo matrimonio, Bill Mundell e Robin Mondale, entrambi di Los Angeles; E otto nipoti. Un figlio del suo primo matrimonio, Paul Mundell, è morto nel 2018.

Il dottor Mondale ha tenuto uno dei più straordinari – e divertenti per i fan – discorsi di accettazione nella storia del Premio Nobel. Ha concluso le sue note cantando alcune battute della canzone di successo di Frank Sinatra “My Way”, un cenno all’approccio intellettualmente indipendente che ha portato nella sua vita e nel suo lavoro.

in un 2006 intervista Con il Journal of Economic Perspective, ha riflettuto sul fatto che il premio Nobel gli è stato “particolarmente soddisfacente” perché ha compreso l’importanza della sua carriera, che, attraverso il suo stesso racconto, “non ha dubbi di aver calpestato così tanti piedi intellettuali. “

Ha aggiunto: “E ‘stato anche molto importante da un punto di vista pratico perché ha permesso l’accesso a persone che non avrei incontrato altrimenti”. Al posto dei ministri delle finanze, non vedo spesso i capi di stato ora. Inoltre, quando dico qualcosa, la gente ascolta. Forse non dovrebbero, ma lo fanno. “

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il regista russo ritira il film dal festival a causa della nomination a Navalny | Showbiz
Next Post “Per parlare dell’uscita di Sharon Osborne al ritorno dello spettacolo” offre il discorso