Ricky Martin rivela di sentirsi PTSD durante la precedente intervista di Barbara Walters in cui gli ha chiesto di uscire

Ricky Martin ha rivelato che soffre ancora di PTSD durante una disastrosa intervista del 2000 con Barbara Walters.

Martin ha dichiarato pubblicamente di essere gay nel 2010 dopo anni di speculazioni sulla sua vita personale. Tuttavia, il cantante è stato immediatamente impostato per affrontare pubblicamente la sua sessualità una decina di anni fa durante un’intervista con Walters a cui, dice, lo preoccupa ancora pensare oggi.

Il cantante di “Livin’ La Vida Loca” ha discusso del momento imbarazzante durante un’intervista con Persone Celebrazione del mese dell’orgoglio. A quel tempo, si sparse la voce che fosse gay e Walters pensò che gli avrebbe dato l’opportunità di parlarle una volta per tutte.

“Puoi fermare queste voci”, ha supplicato Walters, 91 anni. Puoi dire: ‘Sì, sono gay o no. “

I fan di Ricky Martin si sono divisi per la nuova scelta di peli sul viso di cui ha parlato ai Gramys Awards 2019

Martin, 49 anni, che ha chiarito di aver ancora messo in dubbio il suo orientamento sessuale e di certo non era pronto a coinvolgere il pubblico e i suoi fan, ha schivato la domanda, dicendo: “Semplicemente non ne ho voglia”.

“Quando ho lasciato cadere la domanda, mi sono sentito violato perché non ero pronto a fare coming out. Ero così spaventato”, ha detto, molto scosso dal pensiero del momento 11 anni dopo. “C’è un po’ di disturbo da stress post-traumatico in questo”.

Walters in precedenza aveva ammesso che la domanda era “inappropriata” in un’intervista con stella di toronto Non molto tempo dopo che Martin finalmente uscì.

Il cantante Ricky Martin ha rivelato di soffrire di PTSD durante un’intervista del 2000 con Barbara Walters.
(Demetrius Kambouris/Getty Images di Giorgio Armani)

“Nel 2000, ho spinto così tanto Ricky Martin ad ammettere se fosse gay o meno, e il modo in cui si è rifiutato di farlo ha fatto decidere a tutti che lo fosse”, ha detto all’epoca. “Molte persone dicono che ha rovinato la sua carriera, e quando ci ripenso ora mi sembra che fosse una domanda inappropriata”.

READ  La modella Anne Vyalitsyna sostiene un reddito basso e ha bisogno di mantenere un bambino

Ricky Martin dice di essere “così triste” nel vedere i compagni latini tornare a Donald Trump

Tuttavia, dopo essere uscito nel 2010 e aver vissuto la sua vita per più di un decennio agli occhi del pubblico come il suo vero sé, Martin dice che avrebbe potuto affrontare l’intervista in modo diverso se fosse potuto tornare indietro.

“Molte persone dicono, cosa faresti diversamente?” Ha detto alla presa. “Beh, probabilmente sarei uscito in quell’intervista. Sarebbe stato bello perché quando sono uscito, mi sono sentito fantastico. Quando si tratta della mia sessualità, quando si tratta di chi sono, voglio parlare di quello che di cui sono fatto, di tutto ciò che sono. Perché se lo nascondi, sarebbe una situazione di vita o di morte. “

Clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter di intrattenimento

Non solo Martin ha spiegato che gli sarebbe piaciuto iniziare a vivere come un uomo all’estero prima, ma si rammarica di non aver usato la sua fama per aiutare i giovani che potrebbero essere stati anche alle prese con la loro sessualità in quel momento.

CLICCA QUI PER L’APP FOX NEWS

Ha spiegato: “Ci sono molti, molti bambini che non hanno nessuno da guardare. Tutto ciò che hanno intorno a loro è che la gente dice loro: ‘Quello che senti è male'”. Ma non puoi costringere nessuno a uscire. Ma se hai un uovo e lo apri dall’esterno, uscirà solo la morte. Ma se apri l’uovo dall’interno, la vita esce”.

Abelie Lombardi

"Pioniere del caffè. Pensatore appassionato. Creatore. Appassionato di Internet a misura di hipster".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Le “zone morte” si sono formate frequentemente nel Pacifico settentrionale durante i climi caldi negli ultimi 1,2 milioni di anni سنة
Next Post Ultime notizie sul coronavirus: la crescita dei servizi statunitensi raggiunge livelli record a maggio