Rendimenti obbligazionari dell’Eurozona stabili, Omicron sotto i riflettori

LONDRA (Reuters) – Martedì i rendimenti dei titoli di stato dell’Eurozona sono stati quasi piatti, mentre gli investitori aspettavano di vedere come la variabile Omicron del coronavirus in rapida diffusione avrebbe influenzato l’economia globale.

Con le riunioni delle principali banche centrali ormai terminate per l’anno, la liquidità nei mercati obbligazionari è crollata mentre i mercati sono crollati prima della fine dell’anno.

La diffusione globale di Omicron è rimasta l’obiettivo principale.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

Martedì la Nuova Zelanda ha posticipato la prevista riapertura dei suoi confini internazionali. Negli ultimi giorni, Corea del Sud, Paesi Bassi, Germania e Irlanda sono tra i Paesi che hanno reintrodotto blocchi parziali o totali o altre misure di distanziamento sociale.

All’inizio degli scambi, il rendimento dei titoli di riferimento tedeschi a 10 anni è stato scambiato a -0,37%, poco cambiato il giorno ma ben al di sopra di un minimo di quasi due settimane toccato lunedì a circa -0,40%.

Anche la maggior parte dei rendimenti a 10 anni è rimasta sostanzialmente piatta, con i rendimenti dei titoli italiani in rialzo dello 0,94%.

Con le obbligazioni rifugio sia statunitensi che europee che mostrano una reazione generalmente modesta mentre Omicron ha scosso i mercati azionari lunedì, gli analisti hanno affermato che potrebbe essere necessario più dell’espansione delle misure di chiusura per mantenere il rally di fine anno delle obbligazioni oltre i livelli attuali.

“Il modo in cui i mercati obbligazionari sono valutati in questo momento, non fornisce un ottimo riparo. Non è un grande viaggio nel trading sicuro perché cosa stai veramente pagando?”, ha affermato Craig Brothers, Head of Fixed Income presso Bel Air Investment Advisors.

READ  L'investitore di Atlantia Italia esorta a non interferire con la vendita di Autostrade

“Vedo che il denaro azionario sta vendendo e va in contanti, non c’è molto lato positivo delle obbligazioni, ma c’è un lato negativo delle obbligazioni”.

Anche i rendimenti dei titoli del Tesoro USA a dieci anni sono stati piatti nel commercio di Londra, intorno all’1,43%.

Ciò che potrebbe diventare più rilevante per i mercati obbligazionari dell’eurozona è il modo in cui si svolgono le dinamiche COVID degli Stati Uniti, ha affermato Christoph Rieger, responsabile dei tassi di interesse di Commerzbank.

“Insieme al rifiuto del pacchetto di stimolo di Biden al Congresso, ciò potrebbe influenzare il sentimento macroeconomico all’inizio dell’anno, mentre il mercato sta ancora scontando più di un aumento dei tassi entro giugno”, ha affermato.

Il senatore degli Stati Uniti Joe Manchin, un democratico moderato e chiave per le speranze del presidente Joe Biden di approvare una legge sugli investimenti interni da 1,75 trilioni di dollari, ha dichiarato domenica che non sosterrà il pacchetto.

Il disegno di legge sulla politica interna firmato da Biden, noto come Build Back Better, mira ad espandere la rete di sicurezza sociale e ad affrontare il cambiamento climatico.

Rieger di Commerzbank ha osservato che con la fine degli acquisti di obbligazioni della Banca centrale europea quest’anno martedì, le negoziazioni nei mercati obbligazionari della zona euro potrebbero diventare più turbolente.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

(Copertina) Scritto da Dara Ranasinghe e Montaggio di Ed Osmond

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Amy Duggar sembra adombrare Josh come un “Sociopatico” dopo il suo verdetto di colpevolezza
Next Post Arsenal-Sunderland in diretta! Coppa Karabo