Recensione Finch – The Hollywood Reporter

È una sfida tenere il conto dei colpi di reazione in cui l’adorabile cane da salvataggio Goodyear gira la testa con stupore o abbaia al robot costruito con lo scopo preciso di prendersi cura di lui. pulsare. C’è un po’ di imprevedibilità nel thriller sfacciatamente emotivo di Miguel Saposhnik che avrebbe quasi potuto essere assemblato in un laboratorio di robotica dai mattoni di innumerevoli film del passato. Ma ho osato se non ho sbagliato le scene tristi del climax. Dai la colpa ai cani carismatici, anche se il fascino senza tempo di Everyman per Tom Hanks in un ruolo su misura e la superba performance di acquisizione del movimento di Caleb Landry Jones sono anche accreditati come la sua creazione dell’intelligenza artificiale.

Il film era originariamente previsto per l’uscita nelle sale attraverso la Universal nell’ottobre 2020, ma è stato posticipato a causa della chiusura del COVID e alla fine è stato venduto ad Apple TV+, dove debutterà il 5 novembre e dovrebbe trovare un pubblico ricettivo per la famiglia. Scritta dall’esordiente Craig Lack Bead dell’assistente di lunga data di Ridley Scott, Ivor Powell, la sceneggiatura è un mix pacchiano di elementi generalmente familiari di film di sopravvissuti post-apocalittici, racconti sui migliori amici dell’uomo e scenari di amici robot.

pulsare

Linea di fondo

Giorni da cani con le lacrime.

data di pubblicazione: venerdì 5 novembre
sputo: Tom Hanks, Caleb Landry Jones
Direttore: Miguel Saposhnik
Libro di sceneggiatura: Craig Lack, Ivor Powell

Classificazione PG-13, 1 ora 56 minuti

Mentre la spina dorsale narrativa è essenzialmente La strada, spesso mi sento come abbandonato, con l’ultimo contatto cementato dalla star e per conto del primo produttore esecutivo Robert Zemeckis. in un abbandonatoIl personaggio bloccato di Hanks trascorre gran parte dell’azione in conversazioni unilaterali con il suo unico compagno, un pallavolista di nome Wilson. Qui, interpreta l’ex ingegnere di robotica malato Finch Weinberg, la sua unica compagnia è Goodyear e il robot sempre più impacciato – che si fa chiamare Jeff – che ha costruito per prendersi cura del cane in caso di declino fisico o morte.

READ  La madre di Alia rilascia una dichiarazione sulla morte di DMX

Saprai esattamente dove pulsare Va ad ogni passo del cammino, ma l’equilibrio tecnologico del film e la tenerezza disarmante indeboliscono gradualmente la resistenza, mentre la blanda colonna sonora di Gustavo Santaolalla aiuta la causa.

Per i 10 anni da quando un catastrofico incidente ha reso la Terra una terra desolata inabitabile, con temperature che raggiungono i 150 gradi e livelli di radiazioni tossiche, Finch ha vissuto da solo con Goodyear nel laboratorio sotterraneo dell’azienda a St. Louis dove un tempo lavorava. Vestito con una tuta ultravioletta che monitora le condizioni esterne, Finch partecipa a regolari spedizioni di foraggiamento accompagnato da un’imbarcazione lunare modificata chiamata Dewey per recuperare merci in scatola dai pochi luoghi in cui i sopravvissuti disperati e spesso invisibili non hanno saccheggiato.

Tornato nella sua tana, Finch stava costruendo una sorta di mucchio di rottami robotici – dritto C-3PO, chiacchiere al cinguettio di Dewey, R2-D2 non verbale – programmato con una conoscenza enciclopedica che include una guida all’addestramento e alla cura del cane. La direttiva principale del nuovo bot, oltre a prevenire danni al Finch, è proteggere Goodyear in assenza di Finch. Ma anche prima che all’aggiunta della famiglia AI venga insegnato a camminare e caricare completamente i suoi dati, prevede una convergenza di importanti eventi meteorologici che porta con sé una supertempesta di 40 giorni.

Questo costringe Finch a caricare Goodyear, Dewey e il nuovo robot, ancora senza nome, in un camper a energia solare e dirigersi a ovest. Ha scelto San Francisco come destinazione, ispirandosi a una cartolina del Golden Gate Bridge.

Nonostante le commoventi osservazioni dell’attesissima rappresentazione di un pianeta devastato dal cambiamento climatico, è notevole come appare lo scenario a basso rischio. Non appena si misero in viaggio, la fastidiosa tosse e gli attacchi di debolezza di Finch iniziarono a salire al livello di un meme in Il Boemia. Questo lascia pochi dubbi su dove sia diretta la storia. Nel frattempo, intermezzi pericolosi come la fuga stretta di spazzini umani giocano in una scena di inseguimento stranamente priva di suspense. L’uragano in cui Jeff si occupa di sigillare le prese d’aria genera un po’ più di rumore.

READ  La star di "90DF" Angela Diem combatte le voci sul triangolo amoroso

Il regista Sapochnik – il cui ultimo film è stato un fallimento del 2010 repo men, ma chi ha avuto più successo con la televisione, in particolare Game of Thrones – A quanto pare ha interpretato erroneamente PG-13 e ha scelto PG invece. Il focus principale è sugli sforzi sempre più meditati di Finch per insegnare a Jeff i valori umani come la fiducia e l’affetto, cosa che fa in una serie di aneddoti personali, incluso uno che trasmette le circostanze angosciose di come lui e Goodyear si sono scoperti quando era l’ultimo. Solo un cucciolo. Il suo altro obiettivo è quello di creare un legame tra il profondamente prudente Jeff e Goodyear. Se non indovini dove andranno a finire questi due, ovviamente non vai molto spesso al cinema.

Panorami maestosi più del previsto catturati negli aspri paesaggi del New Mexico da Joe Willems – DP belga oltre le immagini atmosferiche in questo fantastico film horror britannico casa sua così come su tre giochi della fame Film: prevale la componente emotiva.

Ciò che rende tutto guardabile è l’integrità che Hanks porta anche alle persone più popolari. La sceneggiatura ci fa sapere che Finch è un mago tecnologico con un’anima recitativa facendogli cantare “American Pie” mentre si fa strada attraverso una tempesta di polvere, e suona Perry Como su vinile mentre si rilassa nella sua tana. Ma Hanks trasmette il rimpianto di Finch e trascende il dolore con la sottovalutazione, e il suo misto di indignazione e nutrimento di pazienza con Jeff è spesso molto commovente.

L’altra grande risorsa del film è la voce impressionante di Jones e il lavoro fisico come robot. Parlando con una voce meccanica che all’inizio sembra vagamente russa, ma sta guadagnando costantemente fluidità e facilità di conversazione, Jeff si chiede costantemente, chinando la testa in solenne riconoscimento di qualche nuova scoperta o fissando il vasto cielo vuoto in tranquilla contemplazione, indicando una fiorente comprensione di fattori non programmati nell’inserimento dei dati.

READ  L'icona globale Priyanka Chopra Jonas manda un abbraccio virtuale in India in mezzo a COVID-19

pulsare Non vince alcun premio per il virtuosismo o l’originalità, ma c’è sempre un pubblico per questo tipo di simpatico assalto ai condotti lacrimali, specialmente quando è coinvolto un simpatico cane.

Abelie Lombardi

"Pioniere del caffè. Pensatore appassionato. Creatore. Appassionato di Internet a misura di hipster".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post La calotta glaciale della Groenlandia si scioglie, il sigillo globale potrebbe aumentare di 9 pollici
Next Post Italia e Francia si mettono in fila per spingere il piano del motore a combustione dell’UE