Recensione di Stranger Things: di nuovo al rovescio

Sei anni fa, Matt e Ross Dover hanno creato il perfetto dessert per lo streaming di video a basso contenuto nutritivo ma ricco di calorie per la cultura pop. La prima stagione della serie Netflix Stranger Things è stata un soufflé di nostalgia della Gen-X, melodramma familiare di Spielberg e un’avventura horror fantascientifica più intensa del previsto. È stata una coccola deliziosa completamente senza sensi di colpa.

Il bello di un dessert, quando è abbastanza delizioso, è che le persone a cui piace non vogliono cambiarlo: questa è la condizione per sceglierlo più e più volte. E molti fan di Stranger Things sono stati fortunati, perché la quarta stagione dello show, che debutterà in sette dei nove episodi venerdì, dimostra che l’esperienza e l’istinto di piacere del pubblico dei Duffer superano di gran lunga la loro immaginazione nella narrazione.

Il problema con la quarta stagione non è – o semplicemente non – la durata ampiamente pubblicizzata dei suoi episodi, anche se potresti trovare la tua mente a vagare durante il periodo di nove ore delle prime sette stagioni. (Gli ultimi due episodi, inclusa la finale di due ore e mezza, andranno in onda il 1 luglio.)

Il problema è che quando arrivano le ricompense, sono eccessivamente familiari: lo spettacolo è passato dall’eco amorevolmente degli anni ’80 al copiare diligentemente se stesso. È così che vanno i franchise cinematografici e Stranger Things spesso sembra più un franchise cinematografico che una serie TV. Ma i migliori di loro giocano variazioni spiritose e innovative sui propri elementi.

Nella nuova stagione dello show, senti un accumulo di fan service, ma una volta che sei lì, generalmente cade. Guardare quattro adolescenti andare in bicicletta durante una notte del Midwest risuona automaticamente, ma non c’è altro da fare: eccitarci è un lavoro ingrato. Una delle migliori idee per la prima stagione, in cui un dodicenne intrappolato in una dimensione alternativa usa le luci di Natale della sua famiglia per comunicare, viene riciclata consapevolmente.

Altre iterazioni sono meno evidenti ma evidenti. La trama principale ambientata nel passato è parte integrante dei misteri della stagione, ma sembra anche progettata, in modo amichevole, per presentare più spesso l’attrice Millie Bobby Brown nel taglio di capelli e nei costumi per bambini che ha presentato nella prima stagione. Il gioco scontroso della coppia di single Dustin (Gatien Matarazzo) e Steve (Joe Kerry) è ancora divertente, ma è diventato così complicato che probabilmente lo capirai.

E sì, c’è un sacco di tempo in questi episodi, che hanno una media di oltre un’ora e un quarto, per pensare a cose del genere. La stagione 4, per la prima volta, divide la grande troupe di amici e familiari di una piccola città, inviandone alcuni (incluso Brown’s Eleven, che inizia la stagione senza i suoi superpoteri telecinetici) per un nuovo inizio in California. (L’ambientazione è il 1986, sei mesi dopo la fine della terza stagione.) Questo separa molte delle giovani coppie dello show, il che significa che più tempo che mai è stato dedicato all’ansia da relazione tra adolescenti in cui lo spettacolo non è mai andato bene.

Ritornando a Hawkins, nell’Indiana, la città sopra il Sottosopra – la casa letterale di mostri di altre dimensioni e la presa metaforica per i dolori e le bestie mesoamericane stereotipate – i personaggi rimanenti iniziano a scoprire emergere dalle ultime creature. Tratto, ancora una volta, dalla tradizione di Dungeons & Dragons, è un essere umano transitorio come una regina Borg “Star Trek” e in genere gli adolescenti volano prima che tutti i loro arti si rompano.

READ  È troppo debole per sopravvivere

Le cose diventano più frequenti quando viene intrapresa una missione di salvataggio per Jim Hooper (David Harbor), l’ex capo della polizia e padre adottivo di Undici, sopravvissuto al disastroso finale della terza stagione mentre era in una prigione sovietica. Con attori sparsi in Indiana, California e Kamchatka, la drammatica progressione della stagione si sta dirigendo verso l’ultimo raduno di tribù ad Hawkins per combattere il nuovo mostro.

Ma quella riunione è ancora in sospeso quando il primo lotto di episodi sarà terminato. (Lo rivelo dopo un’attenta lettura della nota spoiler di Netflix.) Le nove ore hanno momenti; La scena di metà stagione in cui il combattivo Max (Sadie Sink) scappa dalle grinfie di un mostro è particolarmente toccante. Ma c’è un sacco di riempitivo lì dentro: noioso melodramma adolescenziale, divertente ma lavoretto e orrore che non ha la carica spaventosa originale a cui è abituato. Il tema degli estranei che combattono il campanilismo è più attuale che mai – il locale Dungeons & Dragons Club è stato classificato come un culto satanico – ma non più avvincente.

Non tutti i membri del cast centrale, molti dei quali avevano circa 12 anni quando è iniziato lo spettacolo, hanno aiutato la loro crescita come artisti nei sei anni successivi. (Il programma dello spettacolo si è spostato di soli tre anni, il che significa che molti di loro sembrano anche terribilmente maturi per la loro presunta età.) Alcuni, inclusi Matarazzo, Brown, Sink e Priya Ferguson, interagiscono più che mai, ma altri no. Aggiungono vere capacità di recitazione al loro fascino adolescenziale e a volte una scena muore.

READ  Jimmy Allen sbatte i medici pigri dopo che sua figlia di 1 mese smette di respirare

Lo spettacolo si compensa in parte coinvolgendo artisti iconici come Joseph Quinn, che veste Robert Downey Jr. come un arrogante maestro di D&D, e Eduardo Franco, che è dolcemente confuso nei panni di un fattorino di pizza di nome Argyle. (Come nel film Die Hard, è l’autista designato.)

Sebbene i Duffer abbiano in gran parte mantenuto i dettagli di “Stranger Things”, hanno anche cambiato strategicamente lo spettacolo. La quarta stagione continua ad allontanarsi dai sentimenti intensi e sensibili e dall’umorismo satirico di una favola in stile Spielberg e verso il senso di colpa, il terrore e il terrore fisico associati a Brian de Palma e David Cronenberg. È una mossa logica – potrebbe essere stato impossibile mantenere la magia speciale della prima stagione – ma non influisce sui punti di forza dei fratelli.

Abelie Lombardi

"Pioniere del caffè. Pensatore appassionato. Creatore. Appassionato di Internet a misura di hipster".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Nessun carico utile SpaceX Falcon Heavy è al sicuro mentre la missione Psyche della NASA annuncia un ritardo
Next Post Investire nelle competenze future potrebbe aggiungere 8,3 trilioni di dollari all’economia globale: World Economic Forum