Quanto può vivere una persona? La discussione è divampata dopo la morte del maggiore

Maria Branyas Moreira è nata il 4 marzo 1907 a San Francisco, in California.

Parigi:

La morte della persona più anziana del mondo all’età di 118 anni ha riacceso un dibattito che ha diviso gli scienziati per secoli: esiste un limite a quanto tempo può vivere una persona sana?

Dopo la morte della suora francese Lucille Randon la scorsa settimana, la nonna spagnola Maria Branyas Moreira, 115 anni, è stata nominata la persona vivente più anziana, secondo il Guinness World Records.

Nel XVIII secolo, il naturalista francese Georges-Louis Leclerc, meglio conosciuto come il Conte de Buffon, ipotizzò che una persona che non avesse subito un incidente o una malattia potesse teoricamente vivere un massimo di 100 anni.

Da allora, i progressi della medicina e il miglioramento delle condizioni di vita hanno spinto il limite indietro di due decenni.

Un nuovo traguardo è stato raggiunto quando la francese Jeanne Calment ha festeggiato il suo 120° compleanno nel 1995.

Calment morì due anni dopo all’età di 122 anni. Ed è ancora la persona più anziana che sia mai vissuta, almeno questo è stato verificato.

Secondo le Nazioni Unite, nel 2021 c’erano circa 593.000 persone di età pari o superiore a 100 anni, rispetto alle 353.000 di dieci anni fa.

Il numero di centenari dovrebbe più che raddoppiare nel prossimo decennio, secondo l’agenzia di dati Statista.

Il conte de Buffon potrebbe anche essere stato sorpreso dall’ascesa dei centenari – persone di età pari o superiore a 110 anni – il cui numero è in aumento dagli anni ’80.

Limite normale a 115?

READ  L'ufficiale di polizia britannico ammette il rapimento e lo stupro di Sarah Everard | Notizie sui tribunali

Quindi quanto lontano possiamo andare? Gli scienziati hanno opinioni diverse, con alcuni che sostengono che la durata della vita della nostra specie è limitata da rigidi vincoli biologici.

Nel 2016, i genetisti hanno scritto sulla rivista Nature che non c’è stato alcun miglioramento nella longevità umana dalla fine degli anni ’90.

Analizzando i dati demografici globali, hanno scoperto che la durata massima della vita umana è diminuita dalla morte di Calment, anche se ci sono più persone anziane nel mondo.

“Hanno concluso che la durata della vita umana ha limiti naturali e che la longevità è limitata a circa 115 anni”, ha detto ad AFP il demografo francese Jean-Marie Robin.

“Ma questa ipotesi è parzialmente contestata da molti demografi”, ha detto Rubin, specializzato in centenari all’INSERM, l’istituto di ricerca medica.

Una ricerca del 2018 ha rilevato che mentre il tasso di mortalità aumenta con l’età, rallenta dopo gli 85 anni.

All’età di 107 anni, il tasso di mortalità raggiunge il 50-60% ogni anno, afferma la ricerca.

“Secondo questa teoria, se ci sono 12 persone che raggiungono l’età di 110 anni, sei sopravvivrebbero per essere 111, tre sarebbero 112 e così via”, ha detto Rubin.

gioco di numeri

Ma più anziani sono i centenari, maggiore è la possibilità che alcuni di loro vivano per registrare le età.

Rubin ha detto che se ci fossero 100 centenari, “50 vivrebbero fino a 111 e da 25 a 112”.

“Grazie all'”effetto taglia”, non ci sono più limiti fissi alla longevità.”

Tuttavia, quest’anno Rubin e il suo team stanno pubblicando una ricerca che dimostrerà che il tasso di mortalità continua ad aumentare oltre i 105 anni, restringendo ulteriormente il campo.

READ  L'ICC guarda seriamente al fallimento dell'ACB nel mettere in campo una squadra femminile | Cricbuzz.com

Questo significa che c’è un limite massimo a ciò che possiamo vivere? Il signor Rubin non andrà così lontano.

“Continueremo a fare scoperte, come abbiamo sempre fatto, e poco a poco la salute degli anziani migliorerà”, ha detto.

Anche altri esperti mettono in guardia contro la scelta di una parte.

“Al momento non esiste una risposta definitiva”, ha affermato France Mesli, demografo presso l’Istituto francese di studi demografici (INED).

“Anche se è in aumento, il numero di persone che hanno raggiunto la vecchiaia è ancora molto piccolo e non possiamo ancora fare alcuna stima statistica significativa”, ha detto ad AFP.

Quindi potrebbe trattarsi di aspettare che un numero crescente di supercentenari sperimenti “l’effetto dimensione”.

E ovviamente qualche futura scoperta medica potrebbe presto ribaltare tutto ciò che sappiamo sulla morte.

Eric Boulanger, un medico francese specializzato in anziani, ha affermato che la “manipolazione genetica” potrebbe consentire ad alcune persone di vivere fino a 140 o addirittura 150 anni.

(Ad eccezione del titolo, questa storia non è stata modificata dallo staff di NDTV ed è stata pubblicata da un feed sindacato.)

Video in primo piano della giornata

L’osservazione di Digvijaya Singh è una distrazione chirurgica da Yatra?

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post L’Europa si prepara a una brusca e repentina inversione di tendenza nel settore immobiliare
Next Post I finanziamenti vaticani per beneficenza hanno raggiunto i 10,7 milioni di dollari nel 2022; $ 2,2 milioni vanno da soli a soddisfare le esigenze dell’Ucraina