Puoi prendere il COVID-19 dai cervi?

Knoxville, Tenn. (Watt) – Anche i cervi selvatici non sono protetti dalla diffusione malattia di coronavirusDicono i funzionari della fauna selvatica, ma i cacciatori o altri che entrano in contatto con un animale infetto possono prendere il virus da esso?

Un recente studio di La Pennsylvania ha scoperto che oltre l’80% Un campione di cervo dalla coda bianca in varie parti dell’Iowa tra dicembre 2020 e gennaio 2021 è risultato positivo al SARS-CoV-2, o comunemente noto come COVID-19. I ricercatori hanno esortato i cacciatori a essere vigili poiché suggeriscono che il cervo dalla coda bianca potrebbe essere un serbatoio per il coronavirus.

Sebbene i dati abbiano mostrato che oltre l’80% dei cervi raccolti è risultato positivo al COVID-19, i funzionari di Agenzia delle risorse naturali del TennesseeLa dottoressa Marcy Souza dell’Università del Tennessee College of Veterinary Medicine, ha affermato che non ci sono prove che i cervi trasmettano il virus all’uomo.

“Quindi, penso che gli studi che sono stati fatti abbiano davvero sollevato più domande di quante non abbiano fornito risposte. Sai, a questo punto, non ci sono prove che i cacciatori possano catturare SARS-CoV-2 maneggiando un animale che hanno cacciato “. Souza ha detto. .

Il rischio che i cervi diffondano il COVID-19 alle persone è basso poiché si tratta di una malattia respiratoria e la sua trasmissione avviene attraverso l’inalazione di goccioline respiratorie. Al momento non ci sono prove che le persone possano contrarre il COVID-19 preparando o mangiando carne di un animale infetto da SARS-CoV-2, compresa la carne di selvaggina catturata negli Stati Uniti.

Funzionari della TWRA

Questo è il secondo studio in cui sono stati trovati cervi, ha affermato Souza, direttore della sanità pubblica veterinaria presso UTK Hanno il COVID-19 nei loro sistemi. Il primo è stato dell’USDA ad agosto. Questo studio trova gli anticorpi contro il COVID-19 In cervi provenienti da quattro diversi stati, tra cui Illinois, Michigan, New York e Pennsylvania.

READ  13 fortunato? Il Mars Creativity Helicopter scende per foto più dettagliate durante il prossimo volo

Souza ha detto che la ricerca di Penn State era diversa. Ha mostrato che i cervi sono stati attivamente infettati durante il test.

“Così, hanno esaminato i linfonodi nei cervi che erano stati raccolti dalla caccia e hanno scoperto che una percentuale molto ampia di essi era positiva per reazione a catena della polimerasi (PCR), il che indica che il virus è già in loro, in contrasto con il anticorpi che sembrano essere stati “, ha detto Sousa.

Souza ha affermato che ci sono molti virus e batteri che possono essere trasmessi da cervi o altri giochi agli umani, ma finora non ci sono prove che COVID-19 sia uno di questi.

Tuttavia, sia i funzionari di Suza che quelli di TWRA hanno affermato che i cacciatori dovrebbero prendere le seguenti precauzioni a causa di malattie non COVID che possono contrarre durante la raccolta dei cervi.

“[Make] Assicurati di prendere buone precauzioni per evitare di essere esposto a qualsiasi cosa, non solo a SARS-CoV-2”, ha detto Souza. “Questo probabilmente include l’uso di guanti quando si veste un animale. È molto importante lavarsi le mani dopo e non mangiare, bere o fumare mentre si veste l’animale”.

Terry Lewis, un appassionato cacciatore da 45 anni, ha affermato di non essere preoccupato di contrarre il COVID-19 dai cervi. Ha preso tutte le precauzioni possibili mentre si vestiva prima di sapere che i cervi potevano avere il virus.

“Sapete, cerchiamo di prendere tutte le precauzioni che facciamo, indipendentemente dal fatto che il COVID sia un problema, indossiamo sempre guanti di gomma e ci laviamo le mani, laviamo i nostri strumenti quando raccogliamo un animale”, ha detto Lewis.

READ  RSV sta infettando i bambini in tutto il Sud

Indossare una museruola non farebbe male, ha detto Souza, poiché a volte quando si veste un animale, i fluidi corporei possono volare nell’aria. Ma la propagazione in questo modo è a basso rischio quando si raccoglie all’aperto.

Poiché la caccia è all’aperto, Lewis ha detto che non ha intenzione di indossare una maschera.

“Indossare una maschera nei boschi non è molto appropriato secondo me. Sei fuori all’aria aperta, sei all’aperto”, ha detto Lewis.

Souza ha detto che ci sono altre precauzioni che i cacciatori dovrebbero prendere, come mantenere la carne di cervo fredda per prevenire la crescita batterica e cuocerla alla giusta temperatura per uccidere qualsiasi altro batterio.

Ecco altri consigli per i pescatori:

  • Non consentire il contatto tra animali selvatici e animali domestici, inclusi animali domestici e cani da caccia.
  • Non raccogliere animali che sembrano malati o morti.
  • Tenere pulita la carne di animali selvatici e refrigerarla il prima possibile dopo aver raccolto l’animale.
  • Evita di tagliare i tessuti spinali e spinali e non mangiare il cervello della fauna selvatica.
  • Quando si ha a che fare con un gioco di pulizia:
    • Indossa guanti di gomma o guanti monouso.
    • Non mangiare, bere o fumare.
    • Indossa una maschera/copertura per il viso.
  • Quando hai finito con il gioco di manipolazione e pulizia:
    • Lavarsi accuratamente le mani con acqua e sapone
    • Pulisci i coltelli, le attrezzature e le superfici che sono venute a contatto con la carne di selvaggina con acqua e sapone, quindi disinfettali.
      • Cuocere a fondo tutta la carne di selvaggina (a una temperatura interna di 165°F o superiore).

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post licenziamento di Ole Gunnar Solskjaer; Il Manchester United punta su Erik ten Hag dell’Ajax come nuovo allenatore
Next Post Elenco dei vincitori – The Hollywood Reporter