Pubblicità ingannevole: multa record di sei milioni di euro per Bat – Buzznews

Pubblicità ingannevole: multa record di sei milioni di euro per Bat – Buzznews

La British American Tobacco, multinazionale nota per la produzione di tabacco, è stata multata di 6 milioni di euro dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato per una pratica commerciale ingannevole legata alla promozione dei prodotti a tabacco riscaldato. L’azienda è stata accusata di aver omesso di informare i consumatori sulla presenza di nicotina e sull’uso destinato ai maggiorenni. L’istruttoria condotta dall’Autorità ha rigettato le difese e le proposte di impegni presentate dalla British American Tobacco, dimostrando la gravità dei fatti.

Durante il periodo investigato, la multinazionale ha incassato tra i 5 e i 30 milioni di euro dalla vendita dei prodotti contestati. L’Unione italiana consumatori, dopo aver ricevuto segnalazioni sulla promozione dei prodotti attraverso cartelloni pubblicitari di grandi dimensioni, ha inviato denunce sia all’Autorità garante della concorrenza e del mercato che al Ministero della salute, evidenziando una violazione delle norme relative alla pubblicità di prodotti tabacchieri, incluso a Venezia.

La British American Tobacco, in risposta all’accusa, ha dichiarato di aver sospeso le campagne promozionali e di aver investito tra 1 e 10 milioni di euro in pubblicità. Tuttavia, l’Autorità contesta la modalità con cui l’azienda ha promosso la vendita dei prodotti, sottolineando una mancanza di trasparenza nei confronti dei consumatori. È importante sottolineare che l’Autorità non contesta l’attività promozionale in sé, poiché non esiste un divieto normativo specifico per tali dispositivi.

Nonostante l’avvio del procedimento e l’apertura di un’istruttoria, la British American Tobacco ha continuato la sua condotta ingannevole promuovendo un altro prodotto tramite cartelloni pubblicitari e online senza fornire adeguate informazioni sulla presenza di nicotina. Questo comportamento ha scatenato ulteriori critiche da parte dei consumatori, che si aspettano un comportamento etico e trasparente da parte delle aziende nel settore del tabacco.

READ  Benzina e Diesel, i prezzi aumentano: oltre i 2€/litro | Guidatori infuriati - Buzznews

La sanzione di 6 milioni di euro rappresenta un importante deterrente per la British American Tobacco e potrebbe servire da monito per altre aziende del settore. È fondamentale garantire la tutela dei consumatori, informandoli correttamente sui prodotti che utilizzano. Solo attraverso una maggiore consapevolezza si potrà limitare l’impatto negativo del tabacco sulla salute pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *