Prof accoltellata da studente a Varese, la vendetta studiata da mesi. «Voleva bocciarmi». Ma era stato promosso – Buzznews

Titolo: Studente di 17 anni arrestato per aver accoltellato insegnante: vendetta per proposta di ripetere l’anno scolastico

Un ragazzo italiano di 17 anni è stato arrestato dopo aver accoltellato la sua insegnante, in un episodio di vendetta per una proposta di ripetere l’anno scolastico. La docente aveva ipotizzato di far ripetere l’anno al ragazzo l’anno scorso, ma un accordo tra famiglia e istituto aveva “salvato” il giovane dal dover affrontare tale decisione.

Nonostante l’annullamento della proposta di farlo ripetere l’anno, il fatto rimane agli atti della Procura per i minorenni di Milano come base per “inquadrare” gli avvenimenti. Gli inquirenti stanno attualmente analizzando i cellulari del ragazzo alla ricerca di eventuali complici o responsabilità aggiuntive.

Il ragazzo, durante gli interrogatori, ha confessato di aver meditato sull’agguato per molto tempo e di aver agito per vendetta nei confronti della docente. Gli investigatori hanno evidenziato la premeditazione dell’attacco, che si è svolto con tre coltellate alla schiena della professoressa.

La docente, fortunatamente, non è mai stata in pericolo di vita, ma si è mostrata incredula nel comprendere l’odio del ragazzo nei suoi confronti. Dopo l’interrogatorio di garanzia, il ragazzino è stato detenuto nel carcere minorile Beccaria e il processo valuterà il suo stato di salute per eventuali misure restrittive o supporto mentale.

Gli investigatori devono inoltre accertare la gestione e la segnalazione di possibili problemi da parte del personale medico. Nel frattempo, i dirigenti di Enaip Lombardia, l’istituto in cui si è verificato l’episodio, hanno affermato che si tratta di un caso isolato e che la scuola è impegnata nello studio e nell’educazione.

L’episodio ha suscitato grande scalpore e ha portato all’interrogarsi sulle misure di prevenzione e protezione all’interno delle scuole. Sono in corso discussioni riguardo alle possibili soluzioni per contrastare simili episodi di violenza, al fine di garantire un ambiente sicuro per gli studenti e il personale scolastico.

READ  Caso Marcello Degni: la Corte dei Conti invia gli atti al procuratore generale - Buzznews

Agapeto Vecoli

"Imprenditore. Freelance introverso. Creatore. Lettore appassionato. Ninja della birra certificato. Nerd del cibo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *