Primo vettore di droni al mondo, la Turchia gestisce la sua più grande nave da guerra, TCG Anadolu, che farà volare i suoi letali UCAV Bayraktar TB3

La Turchia ha ordinato la sua più grande nave da guerra il 10 aprile in una tanto attesa cerimonia di varo. Pubblicizzato come il primo Unmanned Aircraft Carrier (UCAV) al mondo, il TCG Anadolu ha visto il prototipo dell’ultimo Bayraktar TB3 sul suo ponte.

La nave sarà la prima portaerei della Turchia e la prima al mondo con un’ala aerea composta principalmente da droni, secondo quanto riportato dal Daily Sabah della Turchia. menzionato. La nave è stata consegnata alla Marina turca tre mesi prima della cerimonia ufficiale di apertura.

Sottolineando che la nave ospiterà diversi veicoli aerei turchi con e senza pilota, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato: “Il TCG Anadolu è la prima nave da guerra al mondo nel suo campo in cui i droni possono atterrare e decollare”.

Nella giornata di apertura, il prototipo del moderno drone turco della famiglia Bayraktar, l’ultimo modello Bayraktar TB3, è stato trasferito nella cabina di pilotaggio della compagnia. Un video della straordinaria manovra è stato pubblicato online. Bayraktar TB3 opererà da questo mazzo entro il 2024.

Lo sviluppo arriva settimane dopo che Selcuk Bayraktar, Chief Technology Officer di Baykar Technologies, ha condiviso le immagini del Bayraktar TB3 sulla linea di produzione. Secondo i rapporti, il TB3 volerà a fianco del Bayraktar Kizilelma, un “aereo da combattimento senza pilota” con capacità di trasporto che sarà operativo entro il 2025.

Il moderno TB3 è l’ultima versione della potente gamma di droni d’attacco TB prodotti dalla società turca Baykar, dopo il famoso aereo da combattimento Bayraktar TB2. Tuttavia, si ritiene che il TB3 abbia capacità superiori rispetto al suo predecessore, il Bayraktar TB2, e sarà utilizzato per l’esportazione oltre che per essere schierato localmente nei mari.

READ  L'India condanna tutti gli atti di violenza in Israele e Gaza. Sostiene la "giusta causa palestinese"

Il TB3 è un drone marino con ali pieghevoli progettato per ponti di navi e piste corte. I funzionari hanno sottolineato che è ancora necessario condurre test completi del TB3, principalmente per vedere come si comporta bene nella guerra navale.

Il Bayraktar TB3 Unmanned Combat Aerial Vehicle (UCAV) è un sistema di veicoli aerei armati che può decollare e atterrare su portaerei con piste limitate. Le armi intelligenti installate sotto le ali dell’UCAV TB3 gli consentono di svolgere missioni di intelligence, ricognizione e sorveglianza oltre alle operazioni offensive.

Inoltre, le capacità di comunicazione in linea di vista e fuori linea di vista del Bayraktar TB3 ne consentono il funzionamento da postazioni molto remote. Per quanto riguarda l’ammiraglia, sebbene l’Anadolu sia classificata come nave d’assalto anfibia, i funzionari turchi affermano che utilizzeranno la nave come portaerei per varie classi di droni armati.

Da quando è stato ordinato per la prima volta nel 2015, l’Anadolu è diventata una nave multifunzionale che può anche concentrarsi sulle operazioni UAV. Ciò dovrebbe andare oltre i limiti dei tradizionali velivoli ad ala rotante, che servono essenzialmente come portaerei leggeri per i droni da combattimento.

La prima portaerei senza pilota al mondo – TCG Anadolu

Basato sull’ammiraglia spagnola, Juan Carlos I, il TCG Anadolu è un tipo di nave d’assalto anfibia (LHD). Con un dislocamento di 27.436 tonnellate, è largo 32 metri e lungo 231 metri. Può operare in mare per 50 giorni, ha una velocità massima di circa 21 nodi e un’autonomia fino a 9.000 miglia nautiche.

READ  Gli studiosi del Pakistan hanno contribuito al successo dei talebani

TCG Anadolu è stato inizialmente progettato per operare in modo simile alle navi d’assalto anfibie e per trasportare una flotta di elicotteri e caccia a decollo corto e atterraggio verticale (STOVL), in particolare l’F-35B.

F-35 - Schianto
Foto d’archivio: F-35B

Tuttavia, ogni possibilità di ciò è stata ridotta al minimo da quando gli Stati Uniti hanno escluso la Turchia dal programma globale di sviluppo di aerei da combattimento F-35 in risposta alla decisione di Ankara di acquistare i sistemi di difesa missilistica S-400 russi nel 2019. La Turchia aveva pianificato di acquistare almeno 100 caccia F-35.

Ciò ha costretto il paese a rivalutare la strategia di sviluppo e ad apportare ulteriori modifiche per convertire il TCG Anadolu in portaerei senza pilota (UAV), veicoli aerei da combattimento senza pilota (UCAV) e aerei da combattimento senza pilota, nonché elicotteri.

L’ala aerea della nave dovrebbe essere composta principalmente da Bayraktar TB3 con capacità di pista corta. Oltre ai droni, TCG Anadolu ospiterà una varietà di elicotteri, come gli elicotteri Atak T129 di produzione nazionale, gli elicotteri d’attacco AH-1W Super Cobra e gli elicotteri multiuso SH-70B.

A febbraio di quest’anno lo era annunciare La nave subirà piccoli aggiornamenti infrastrutturali per consentire alle operazioni UAV di ottenere cambiamenti nell’Anatolian Air Wing.

Questi dovevano includere l’installazione di stazioni di controllo dei droni con terminali satellitari per comunicazioni a lungo raggio, un “sistema a rulli” a prua per assistere nel lancio di velivoli senza pilota, un sistema di ingranaggi sul ponte per facilitare l’atterraggio dei droni e reti di sicurezza per il recupero Tipi di droni più piccoli.

TCG Anadolu (tramite Twitter)

TCG Anadolu sarà in grado di ospitare una forza delle dimensioni di un battaglione, insieme al personale di volo e di comando. Anadolu ha sei siti in cui possono atterrare e decollare elicotteri con carico utile medio, d’attacco o generici, insieme ad altri due siti che fungono da piattaforme di atterraggio per elicotteri da carico pesante, sebbene il suo ponte di volo non sia abbastanza lungo per l’atterraggio e l’atterraggio di aerei da guerra classici decollare.

READ  In che modo l'India beneficia della sua neutralità nella guerra russo-ucraina?

Può trasportare veicoli corazzati leggeri e pesanti, inclusi veicoli gommati e cingolati. Il suo ponte leggero può supportare fino a 30 veicoli a ruote, inclusi mezzi corazzati e veicoli anfibi. È possibile trasportare almeno 12 elicotteri di medio carico utile utilizzando l’hangar della nave.

A seconda della funzione della nave, più elicotteri potrebbero essere trasportati contemporaneamente sul ponte dei veicoli leggeri per aumentare i numeri. Carri armati e veicoli cingolati di grandi dimensioni con corazzatura di grandi dimensioni possono essere trasportati sul ponte dei veicoli pesanti situato nella parte superiore del pool di trasporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *