Preparati per l’economia “Omnichannel 2.0” della Cina

L’asporto principale:

  • BVLGARI ha stipulato un accordo di e-commerce esclusivo con JD.com.

  • Secondo le stime di Insider Intelligence ed eMarketer, il 52,1% delle vendite al dettaglio in Cina proverrà dall’e-commerce nel 2021, con un aumento del 44,8% nel 2020.

  • I flagship store di lusso si trasformano in gallerie d’arte, centri creativi e sperimentali e laboratori di innovazione in cui le esperienze di vendita al dettaglio immersive creano forti legami emotivi.

All’inizio di questo mese, il marchio di gioielleria BVLGARI ha annunciato che sta adottando l’e-commerce in Cina tramite una nuova partnership con JD.com. Vale la pena notare che questa transazione segna la prima volta che BVLGARI ha collaborato con una piattaforma digitale di terze parti.

per me Comunicato stampa JDProgettato e personalizzato per il marchio di gioielli italiano, l'”Innovative Collaboration Model” fornisce un rapido accesso al software ufficiale JD Mini di BVLGARI. Per accedere, i clienti devono semplicemente digitare il nome del marchio nella barra di ricerca per accedere al mini programma JD ufficiale di BVLGARI.

“La collaborazione tra Bulgari e JD, attraverso un modello personalizzato e innovativo, è una scoperta completamente nuova per entrambi”, ha affermato Kevin Jiang, Head of Global Fashion and Lifestyle di JD. “Entrambe le parti esploreranno una cooperazione approfondita in futuro per migliorare l’esperienza del consumatore e soddisfare meglio le esigenze personalizzate dei clienti durante l’acquisto di beni di lusso online”.

Tuttavia, BVLGARI non è l’unico marchio di lusso che sta sfruttando i servizi di JD per accelerare la sua trasformazione digitale e raggiungere i clienti della piattaforma premium. I marchi di lusso di proprietà di LVMH Louis Vuitton, Berluti e Givenchy hanno già scelto di collaborare con JD, dimostrando che i marchi d’élite sono disposti a cambiare i canali digitali per raggiungere – e cercare di modellare il comportamento – degli acquirenti cinesi nelle prime fasi delle loro decisioni di acquisto .

READ  L'Italia aderisce al piano di ripresa economica con i fondi dell'Unione Europea per combattere il virus Covid

per me Intelligenza dall’interno E secondo le stime di eMarketer, il 52,1 percento delle vendite al dettaglio in Cina proverrà dall’e-commerce nel 2021, un balzo rispetto al 44,8 percento nel 2020. Ethan Kramer-Flud, senior forecast writer di Insider Intelligence, sottolinea anche lo spostamento del consumatore cinese verso la spesa. impareggiabile in tutto il mondo.

“Sembra che la Cina abbia raggiunto un punto di svolta comportamentale negli ultimi anni, in cui l’entusiasmo per l’e-commerce ha accelerato anziché ristagnare”, ha affermato Kramer-Flued. “Sebbene l’epidemia non abbia creato questa tendenza, l’ha sicuramente supportata e l’ultimo boom dell’e-commerce in Cina non ha rallentato anche dopo che il Paese ha affrontato il virus e l’economia è stata completamente riaperta”.

Per dare credito alla sua tesi, Kramer-Flood afferma che le vendite al dettaglio effettive hanno registrato un calo del 18,6 percento in Cina nel 2020. Nel frattempo, si stima che le vendite diminuiranno di un altro 9,8 percento quest’anno. Al contrario, le vendite di e-commerce sono aumentate del 27,5% nel 2020 e dovrebbero crescere di un altro 21,0% nel 2021.

A livello globale, le vendite di e-commerce sono aumentate durante la pandemia a causa dei consumatori che si rivolgono ai propri dispositivi mobili per cercare prodotti, trovare intrattenimento su app di e-commerce e acquisti compulsivi per sfuggire alla monotonia delle normative di blocco. Ma il cosiddetto “ritorno alla normalità” non ha rallentato questa tendenza poiché gli acquirenti sono abituati alla comodità e alla convenienza dello shopping digitale.

Tuttavia, nonostante questo mutevole panorama della vendita al dettaglio, il benessere materiale ha mostrato un’incredibile resilienza in Cina. Molti operatori fisici hanno apportato modifiche serie e sono tornati con un servizio migliorato che abbraccia la comunità e la lealtà.

READ  I 10 paesi migliori in cui studiare e lavorare

Ora che la maggior parte dei marchi di lusso si rende conto che il percorso di acquisto inizia online, dove i consumatori cercano i prodotti prima di acquistarli, stanno iniziando a progettare esperienze multicanale integrando il digitale nel percorso di acquisto del consumatore. Alcuni rivenditori, infatti, hanno già valutato e testato le “caratteristiche diDa online a offline 2.0“Commercio.

I marchi di lusso hanno trasformato i flagship store in gallerie d’arte, centri creativi ed esperienziali e laboratori di innovazione che consentono esperienze di vendita al dettaglio immersive per creare forti legami emotivi.

Il flagship store di Huawei a Shanghai mette in mostra la sua tecnologia in cinque scenari: casa intelligente, ufficio mobile, fitness, salute, viaggi facili e intrattenimento Foto: per gentile concessione di Huawei

Nordstrom è un rivenditore che comprende l’importanza dei negozi fisici. per me RetailWire, la catena statunitense di grandi magazzini di lusso ha affermato che oltre il 50% delle sue vendite digitali inizia in negozio, con un terzo delle sue vendite online legate alle esperienze in negozio. Il suo rivale, Sachs, ha riscontrato la stessa relativa interdipendenza tra i canali online e offline.

In effetti, l’e-commerce è avanzato in Cina, ma le tecnologie emergenti hanno dato al retail fisico un vantaggio da non sottovalutare. I rivenditori che operano in Cina devono sfruttare le opportunità di crescita del business e avvicinarsi al commercio “online al 2.0”.

In breve, l’hashing fisico non morirà presto. Ma anche le vendite e-commerce non dovrebbero finire. In futuro, Internet e offline coesisteranno in una relazione reciprocamente simbiotica che si completa a vicenda.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Avviso generale: il mandato della maschera per interni è in vigore venerdì 20 agosto alle 17:00 per tutta la contea di New Hanover | Comunicazione e Comunicazione | Comunicazione e comunicazione
Next Post Chris lascia il gioco A dopo aver preso un line drive positivo (17 agosto)