Potrebbe succedere all’ex direttore generale (ISI) generale Bajwa come capo dell’esercito pakistano | notizie dal mondo

Dopo aver consegnato con successo le chiavi di Kabul a Sirajuddin Haqqani, capo dell’omonima rete terroristica globale, ex capo dell’ISI pakistano e ora comandante dell’11° Corpo a Peshawar, il tenente generale Fayez Hamid succederà al suo collega reggimento beluci, il generale Qamar Javed Bajwa, come prossimo comandante dell’esercito pakistano nel 2022. Il generale Bajwa dovrebbe completare il suo straordinario mandato di sei anni come comandante dell’esercito pakistano nel novembre 2022.

Secondo osservatori pakistani, il tenente generale Faiz Hamid è stato nominato comandante del corpo di Peshawar perché è obbligatorio per i contendenti alla posizione di comandante dell’esercito pakistano aver comandato una formazione a livello di corpo per almeno un anno. Il maggiore generale Hamid ha prestato servizio presso il quartier generale di Rawalpindi dopo aver comandato una divisione di fanteria a Pano Aqil nella provincia del Sindh tra il 2015 e il 2017. Era il 24° capo dell’ISI e il suo successore è ora l’ex comandante del Karachi Corps, il tenente generale Nadim Anjum.

Mentre molti osservatori dell’esercito pakistano credono che il generale Bajwa possa assicurarsi un altro mandato di due anni nel novembre 2022, c’è armonia che il generale Hamid sia stato premiato nel prestigioso Corpo di Peshawar per aver dato al Pakistan la necessaria profondità strategica in Afghanistan sotto i talebani regime. L’ISI non solo ha fornito tattiche, armi, munizioni e supporto medico ai talebani, ma ha anche spezzato la schiena della resistenza del Panjsiri fornendo ai commando pakistani del Mufti mappe militari e monitorando l’area con droni. Oggi, la resistenza del Bangladesh sta riposando a Dushanbe in Tagikistan con tutte le maggiori potenze semplicemente stufe dell’Afghanistan.

READ  Facebook: Facebook è più debole di quanto sapevamo che fosse

In qualità di comandante del Peshawar Corps, il generale Hamid sarà in contatto diretto con la Miramshah Shura dei talebani, la scuola Haqqania di Akura Khattak a Khyber Pakhtunkhwa e parteciperà anche ai negoziati con i talebani pakistani. Il Corpo controlla il Passo Khyber sul confine Afghanistan-Pakistan e controlla anche il Passo Wakhan, che si estende nello Xinjiang.

Con accesso personale all’intera dirigenza talebana, compreso il ministro della Difesa Mullah Yaqoub e il ministro degli Interni Sirajuddin Haqqani, il generale Hamid può svolgere un ruolo chiave nell’usare il potere dei pashtun sunniti per spingere i talebani pakistani verso un cessate il fuoco con l’esercito pakistano alla luce del Il primo ministro Imran Khan. Iniziative di pace.

storia chiusa

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Astros vs. White Sox: la Corea si prepara per la post-season speciale con possibile corsa finale con Houston
Next Post Risolti ritardi, balbuzie e arresti anomali di Far Cry 6: PC, PS5, PS4 e Xbox