Più di mezzo milione di imbroglioni sono stati banditi

Il software Raven ha confermato che più di mezzo milione di giocatori sono stati bannati Call of Duty: Warson Per aver commesso una frode da quando è stato lanciato per la prima volta nel 2020.

Quando lo sviluppatore ha annunciato l’ultima ondata di ban sabato (15 maggio), ha annunciato di aver bandito in modo permanente 30.000 account dal gioco gratuito Battle Royale. “[The new ban wave brings] Abbiamo più di mezzo milione di account vietati in #Warson “, ha scritto.

L’attivazione e il software Raven stanno creando onde barriera permanenti Call of Duty: Warson Dall’aprile dello scorso anno, Due mesi dopo l’inizio del gioco. Le restrizioni generalmente prendono di mira gli account che partecipano a comportamenti “dannosi”, compreso l’uso di frodi e hack illegali.

Tuttavia, in seguito al recente annuncio del software Raven, molti giocatori hanno risposto ai messaggi dello sviluppatore, sostenendo che i loro account sono stati hackerati e che sono stati bloccati in modo errato.

“Sì, il mio account è stato bloccato da tutto come è stato violato il mio account. Quindi ho restituito tutti i miei elementi a un nuovo account. Acquistali e lo stai bloccando a causa dell’hacker. Ora non posso nemmeno giocare. Utente. disse.

“La verità è che i conti delle persone vengono rubati. I truffatori usano quegli account “, ha detto. Ha detto un altro utente Su Twitter. “Lo so perché il mio account è stato rubato e il ragazzo ha rinunciato a 5 vittorie di fila, uccidendo quando aveva 30 anni. Quindi bloccare gli account delle persone non farà altro che eliminare gli account delle persone oneste”.

READ  Longham riapre con un nuovo ristorante italiano

Né Activision né il software Raven hanno commentato l’aumento degli account compromessi Call of Duty: Warson.

Altro Call of Duty Activision conferma la nomina del principale sviluppatore di Sledkhammer Games all’inizio di quest’anno Call of Duty Titolo.
Secondo le indiscrezioni, il gioco risale alla seconda guerra mondiale e ha un titolo di lavoro temporaneo. Seconda guerra mondiale: Vanguard.

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Italian News lancia i voli da Milano a New York
Next Post L’India si oppone all’attacco missilistico di Hamas contro Israele e sostiene la Palestina