Peter Dinklage difende il finale di Game of Thrones e critica le reazioni dei fan:

Peter Dinklage ha condiviso i suoi pensieri sul controverso episodio finale di “Game of Thrones” e ha persino elogiato lo spettacolo per aver sovvertito le aspettative degli spettatori.

Lo spettacolo è durato otto stagioni prima di concludersi nel 2019 con un finale che ha infastidito maggiormente i fan. Molti ritenevano che la ricompensa finale per la domanda su chi si sarebbe seduto sul trono non avesse senso e che le storie dei personaggi si siano concluse o siano cambiate troppo rapidamente.

Tuttavia, Dinklage, che ha interpretato il personaggio preferito dai fan Tyrion Lannister per l’intera serie, si è recentemente aperto in un’intervista con Il New York Times In cui ha difeso la finale e ha indicato che riteneva non ci fosse modo di soddisfare adeguatamente i fan.

L’attore ha scherzato: “Volevano che i bianchi cavalcassero insieme verso il tramonto. A proposito, questa è una fantasia. Ci sono draghi in essa. Vai avanti”.

La star pilota di “Game of Thrones” parla del commerciante Tamsin che è stato sostituito da Emilia Clarke nei panni di Daenerys Targaryen

Peter Dinklage ha interpretato Tyrion Lannister in “Il Trono di Spade”.
(HBO tramite AP)

Ha continuato notando che credeva che gli scrittori giunti alla conclusione, basata sulla serie incompiuta di romanzi fantasy di George R.R. Martin, dovessero essere lodati per aver portato a termine un finale che nessuno si aspettava.

“No, ma lo spettacolo rovina quello che pensi, ed è questo che mi piace”, ha spiegato Dinklage. Sì, si chiamava “Game of Thrones”, ma alla fine l’intero dialogo quando le persone mi si avvicinavano per strada era: “Chi salirà sul trono? “Non so perché questo fosse un take away perché lo spettacolo era davvero più di questo.”

READ  Al via oggi il Comic-Con di San Diego, solo online: NPR

In effetti, l’attore di 52 anni ha notato che c’era un momento nell’episodio finale che avrebbe dovuto essere un segnale abbastanza grande per il pubblico che la persona seduta sul trono alla fine non era il punto dello spettacolo.

La star pilota di “Game of Thrones” parla del commerciante Tamsin che è stato sostituito da Emilia Clarke nei panni di Daenerys Targaryen

Peter Dinklage come Tyrion Lannister su HBO's "Game of Thrones."

Peter Dinklage come Tyrion Lannister in “Game of Thrones” su HBO.
(Macall B.Polay/HBO)

“Uno dei miei momenti preferiti è stato quando il drago ha bruciato il trono perché ha in qualche modo ucciso l’intera conversazione, che è davvero irriverente e un po’ figo per conto dei creatori dello spettacolo: ‘Stai zitto, non si tratta di quello'”, ha ha detto all’outlet Dove io pensavo a una cosa e loro ne facevano un’altra. Ognuno aveva le proprie storie mentre guardava quello spettacolo, ma nessuno era bravo come quello che faceva lo spettacolo, credo”.

Dinklage ha notato che credeva che un contraccolpo fosse inevitabile per un fenomeno culturale come la fine di “Game of Thrones”. Ha detto che le persone non sanno cosa fare la domenica sera senza pianificare lo spettacolo e che la reazione al finale è stata in gran parte un risultato.

Ha anche difeso alcuni dei punti più specifici della trama dell’episodio, come l’improvvisa svolta del personaggio principale verso un cattivo.

Clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter di intrattenimento

Peter Dinklage ha parlato dei suoi pensieri nel finale di Game of Thrones.

Peter Dinklage ha parlato dei suoi pensieri nel finale di Game of Thrones.
(Amanda Edwards/Getty Images)

“Se conosci la tua storia, quando segui i progressi dei tiranni, non iniziano come tiranni. Sto parlando di spoiler alert, cosa è successo alla fine di ‘Game of Thrones’ con quel cambio di personaggio, ” Egli ha detto. “È incrementale e ho adorato il modo in cui il potere ha corrotto queste persone. Cosa succede a una bussola morale quando si assapora il potere? Gli umani sono personaggi complessi, lo sai?”

READ  The Weeknd sarà il protagonista di HBO Cult Drama dal creatore di "Ecstasy"

CLICCA QUI PER L’APP FOX NEWS

Dinklage ha ricevuto quattro Emmy Awards per il suo tempo nello show. Anche se i fan non potranno più vederlo come Tyrion Lannister, HBO sta lavorando duramente per produrre una serie prequel di “Game of Thrones” chiamata “House of Dragons” ambientata 300 anni prima degli eventi dello spettacolo principale. L’uscita del nuovo prequel è prevista per il 2022.

Abelie Lombardi

"Pioniere del caffè. Pensatore appassionato. Creatore. Appassionato di Internet a misura di hipster".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Esperto di salute: l’aumento dei casi di COVID-19 non dovrebbe essere una “misura chiave” dell’epidemia
Next Post L’economia globale è destinata a superare i 100 trilioni di dollari per la prima volta il prossimo anno: un rilegato economico