Perché più veloce dell’HIV, ha creato un trattamento per il cancro?

Vaccini efficaci per il COVID-19 sono stati sviluppati in meno di un anno. Ma mezzo secolo dopo che il paese ha dichiarato guerra al cancro e 40 anni dopo il primo caso di HIV/AIDS, c’è ancora un modo per prevenire malattie o altro.

perché? Biologia e tempismo, dicono gli scienziati.

Com’è stato possibile sviluppare vaccini efficaci per il COVID-19 in meno di un anno quando dopo decenni di tentativi c’è ancora un modo per prevenire il cancro o l’HIV/AIDS e molte altre malattie mortali?

Secondo un certo numero di esperti, il COVID-19 e il virus che lo causa erano solo obiettivi più facili, e sono arrivati ​​in un momento in cui gli scienziati erano ben preparati per una risposta.

“Il COVID-19 può portare a una malattia molto grave e può diffondersi rapidamente e quindi causare una pandemia globale, ma in termini di sistema immunitario, è in realtà un po’ vulnerabile”, ha affermato il dott. Dan Baruch, che ha contribuito a sviluppare Johnson & Johnson . Il vaccino COVID-19 dal suo laboratorio dell’Università di Harvard.

Baruch, che ha lavorato su un vaccino per l’HIV più di una volta, ha affermato che il sistema immunitario umano può facilmente eliminare il COVID-19, mentre nessuno dei 38 milioni di persone che vivono con l’HIV in quattro decenni ha eliminato il virus da solo. 16 anni.

“Questo virus ha sviluppato i propri trucchi per eludere il sistema immunitario in modo che il normale corpo umano non possa eliminarlo e rende anche molto difficile lo sviluppo del vaccino”, ha detto dell’HIV. “Sono differenze scientifiche fondamentali.”

SARS-CoV-2, che causa il COVID-19, è un virus molto standard costituito da un singolo filamento di codice genetico e punteggiato all’esterno con la proteina spike che conferisce alla famiglia dei coronavirus il loro profilo distintivo.

READ  Abbiamo ancora bisogno di indossare maschere all'aperto?

Il virus dell’HIV, al contrario, ha una superficie più liscia, ha affermato il dott. Roger Shapiro, medico in malattie infettive presso la Harvard TH Chan School of Public Health.

“Sulla superficie dell’HIV, è più nudo”, ha detto, il che significa che ha meno obiettivi per gli sviluppatori di vaccini.

Shapiro ha detto che gli obiettivi che l’HIV possiede sono bloccati dal sistema immunitario.

E ha detto che mentre il COVID insegue alcune cellule che rivestono i polmoni, tra gli altri luoghi, l’HIV attacca il sistema immunitario stesso. “Le cellule che dovrebbero proteggerci sono quelle che l’HIV prende di mira”.

Inoltre, l’HIV muta più velocemente.

“La differenza di cui stiamo parlando nel COVID non è nulla in confronto alla differenza che stiamo vedendo con l’HIV”, ha detto Shapiro. Immagina tutte le variabili di cui le persone sono preoccupate per il COVID-19 e altre che accadono in una persona.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Euro 2020: emergenza Eriksen dopo l’ammonizione dalle tante partite | notizie di calcio
Next Post Rebel Wilson Rocks Daisy Dukes sul set del nuovo film ‘Senior Year’ – Hollywood Live