Perché l’esercizio aerobico può essere così disidratante per le persone con artrite reumatoide

I ricercatori hanno concluso che i loro nervi sembravano particolarmente sensibili all’accumulo di alcune sostanze nei muscoli del lavoro, che ha spinto i nervi a inviare messaggi urgenti ai vasi sanguigni vicini, chiedendo loro di contrarsi. Il risultato era un’ipertensione persistente durante e dopo l’esercizio.

I ricercatori hanno scoperto che queste reazioni erano più pronunciate tra i pazienti con artrite reumatoide con i più alti livelli di attività infiammatoria nel sangue prima dell’esercizio.

Nel complesso, i risultati indicano che l’attività fisica può essere più difficile per le persone con artrite reumatoide, perché il loro sistema nervoso può reagire in modo eccessivo a cambiamenti relativamente minori all’interno dei muscoli.

Ma i risultati non suggeriscono che quelli con una malattia autoimmune dovrebbero evitare di fare esercizio, afferma il dottor Ruschell. Egli osserva che “l’attività fisica è altamente raccomandata per le persone con artrite reumatoide”. “Ma questi individui potrebbero aver bisogno di maggiore attenzione e supporto per impegnarsi in programmi di attività fisica”.

Se ti è stata diagnosticata l’artrite reumatoide, parla con il tuo medico o un fisiologo dell’esercizio sul modo migliore per esercitare, dice. E se inizi una nuova routine, inizia lentamente e magari tieni un registro di come ti senti durante gli allenamenti.

Naturalmente, questo studio si è concentrato su donne anziane con artrite reumatoide e una sessione di allenamento di resistenza molto leggero. Non è noto se i risultati si applichino allo stesso modo a donne o uomini più giovani con la condizione, o se altri tipi di esercizio, come camminare, potrebbero innescare una risposta simile. Inoltre non è noto come possa influenzare quelli con varie malattie autoimmuni o condizioni correlate.

READ  Gli scienziati rivelano che le emissioni climatiche riducono la stratosfera | Emissioni di gas serra

Tuttavia, il dottor Rousschell e colleghi stanno esaminando tutte queste domande. “Abbiamo anche fatto alcuni studi sull’esercizio con pazienti che si sono ripresi da Covid-19 nel nostro laboratorio, e stanno anche presentando risposte cardiorespiratorie anormali all’esercizio”, dice. Sperano di pubblicare presto ulteriori studi.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il record mondiale nel salto in lungo U20 è confermato dall’italiana Larissa
Next Post Un’indagine italo-tedesca arresta 31 sospetti nella Ndrangheta