Paret-Peintre hanno vinto la quarta tappa del Giro d’Italia, portandosi in testa a Leknessund

LAGO LACENO, ITALIA — Aurélien Paret-Peintre ha vinto la tappa 4 del Giro d’Italia per la sua prima vittoria di tappa in un Grand Tour, mentre Andreas Leknessund ha strappato la maglia rosa di leader al favorito pre-gara Remco Evenepoel.

Leknessund, che corre per il team DSM, diventa il secondo ciclista norvegese a detenere la maglia rosa e il primo in 42 anni.

“È qualcosa di molto speciale”, ha detto Lekenesund. “Ovviamente sono andato sul palco e ho anche capito che il rosa è possibile. Ho avuto un attacco in cui ho fatto di tutto per abbatterlo e l’ho fatto ma è tornato. E le mie gambe mi fanno molto male, ma è così bello essere dentro rosa.”

“Questo era l’obiettivo prima della tappa, ma come tutti sanno è dura, andare in bicicletta non è così facile e realizzarlo è incredibile”.

Il 23enne Leknessund ha attaccato da una fuga alla fine del percorso di 109 miglia da Venosa al Lago Laceno, mentre il Giro ha colpito le montagne su una tappa che conteneva a malapena tratti pianeggianti.

Solo Paret-Peintre ha potuto seguire il norvegese sulla salita di seconda categoria del Colle Moella e, dopo averlo raggiunto, il francese ha attraversato la vetta, leggermente davanti a Leknessund.

Hanno corso insieme verso il traguardo, ma Paret-Peintre ha lanciato il suo sprint con 150 metri rimanenti e ha avuto il tempo di sedersi e alzare le braccia sopra la testa mentre tagliava il traguardo due secondi prima di Leknessund.

“Il mio obiettivo principale quest’anno era il Giro”, ha detto Paret-Peintre, che corre per il team AG2R Citroën. “Quindi mi sono allenato molto per oggi, in queste tre settimane. Sapevamo che oggi era un giorno di fuga, quindi è stato un giorno importante per la squadra perché siamo venuti qui per ottenere alcune vittorie di tappa e il GC (classifica generale).”

READ  Taiwan vince l'argento nel sollevamento pesi e il bronzo nel pattinaggio di velocità ai Giochi Mondiali del 2022

Thomas Scoggins era terzo, 57 secondi dietro Barrett Painter.

Evenepoel è finito sano e salvo nel gruppo, a due minuti e un secondo da Paret-Peintre. Ora segue Leknessund di 28 secondi in classifica generale, con Paret-Peintre a due secondi di distanza.

Evenboul indossa la maglia rosa da quando si è precipitato a vincere la cronometro di apertura.

La quinta tappa contiene anche due salite classificate nel percorso di 106 miglia da Atripalda prima di un finale pianeggiante a Salerno.

Il Giro si conclude a Roma il 28 maggio.

Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Dopo la sparatoria in Texas, la Casa Bianca dimessa alza la mano per la delusione | notizie dal mondo
Next Post Gli scienziati trovano un collegamento tra la fotosintesi e il “quinto stato della materia”