Palloncini americani a Cuba, la tecnologia alimenta internet senza censure?

Miami (CBS Miami / OP)

Questa settimana il governatore repubblicano della Florida Ron Desantis ha invitato l’amministrazione del presidente Biden a rendere verde il piano per impedire alle persone a Cuba di accedere a Internet tramite palloncini.

Internet può essere fornito in mongolfiera?

Sì. Per molti anni Alphabet, la società madre di Google, ha lavorato per completare il servizio di divisione di palloncini Internet chiamato Loon. Ha chiuso il progetto a gennaio, dicendo che non era commercialmente fattibile.

Prima dello sciopero, Loon Balloons operava nelle montagne del Kenya in collaborazione con la società di telecomunicazioni locale Telecom Kenya. Il servizio ha contribuito a fornire comunicazioni wireless a Porto Rico dopo che l’uragano Maria ha devastato la rete mobile dell’isola. Loon ha collaborato con AT&T per rendere disponibile il servizio.

Come funziona?

I palloncini Loon erano torri cellulari delle dimensioni di un campo da tennis. Galleggiano da 60.000 a 75.000 piedi o da 11 a 14 miglia (18.000-23.000 metri o 18-22 chilometri) dal suolo, sopra i binari degli aerei di linea commerciali. Palloncini fatti di comune polietilene plastico utilizzavano pannelli solari per l’elettricità e potrebbero essere utilizzati anche per la manutenzione di smartphone in collaborazione con una società di telecomunicazioni locale.

L’azienda afferma che ogni pallone può servire migliaia di persone. Ma a causa delle gravi condizioni nella stratosfera dovevano essere sostituiti ogni cinque mesi. I palloncini sono difficili da controllare. In un post sul blog del dicembre 2020, Salvador Candido, CEO di Looney Tunes, ha scritto: “È sempre difficile far navigare i palloni attraverso la stratosfera. La società ha sviluppato meccanismi per monitorare i modelli del vento.

READ  L'atleta Chris Posit domina nel battere gli angeli

Che attrezzatura era necessaria?

Oltre ai palloncini, Loon ha affermato che l’integrazione della rete con le telecomunicazioni era necessaria per fornire servizi di terra e alcune apparecchiature nella regione. Ciò richiedeva l’autorizzazione delle autorità di regolamentazione locali, probabilmente non fornite dal governo cubano.

È possibile configurare una rete da remoto?

Sì. Loon ha utilizzato diversi palloncini per estendere le connessioni oltre la connessione di terra richiesta. In un test del 2018, si diceva che i palloni di connessione avessero attraversato più di 1.000 chilometri o 620 miglia. Un’altra volta, ha collegato una connessione wireless di 600 chilometri o 370 miglia tra due palloni. Cuba e Florida sono le più vicine a 100 miglia (160 chilometri) di distanza.

È possibile?

Ma gli esperti non sono convinti che creare un servizio internet di guerriglia a Cuba in questo modo sarà così facile. La trasmissione di una comunicazione a Cuba richiede frequenze o frequenze radio inutilizzate e l’utilizzo dello spettro è generalmente regolato dai governi nazionali. Jacob Sharoni di Mobius Consulting, una società di consulenza mobile e wireless, ha affermato che chiunque tenti di farlo dovrebbe trovare uno spettro libero che non interferisca.

È improbabile che le reti alimentate da palloncini o droni siano economiche a lungo termine, ha affermato Tim Forr, consulente per le comunicazioni satellitari presso DMF Associates. Sebbene siano appropriate per controllare le comunicazioni tra disastri o zone di guerra, le capacità di trasferimento di tali reti non sono grandi – “certamente non sufficienti per servire l’intera popolazione di Cuba o qualcosa del genere”, ha detto Farrer.

Un’altra sfida: il governo cubano potrebbe tentare di bloccare il segnale.

READ  Ottellon Ice - Lambrusco, Vino Rosso Italiano, On the Rocks | Notizie di Taiwan

Chi è coinvolto nell’iniziativa cubana?

Giovedì Descondes ha promosso l’idea del pallone con i rappresentanti di due membri del Congresso cubano-americano dell’area di Miami, Maria Salazar e Carlos Kimines, il commissario della FCC Brendan Carr e l’avvocato, uomo d’affari e direttore del museo cubano-americano Marcel Felipe.

Felipe ha affermato di essere in trattative da circa due anni con un appaltatore di sicurezza che potrebbe utilizzare tali palloni a basso costo nello spazio aereo vicino a Cuba, ma ha rifiutato di nominare la società. Felipe ha affermato che la sua idea includerebbe l’invio di una connessione Internet direttamente ai telefoni cellulari dell’isola senza la partecipazione di alcun provider di terra. In una dichiarazione all’Associated Press, Filipe ha affermato che non è stato possibile “bloccare in modo significativo” i segnali dati dal pallone al governo cubano, sebbene non abbia citato alcuna prova.

Nessuno dei sostenitori ha fornito una stima dei costi. Salazar ha detto che spera che il piano, se approvato dal governo federale, sarà interamente finanziato con la partecipazione dei membri della diaspora cubana, se necessario.

Che cos’è l’accesso a Internet a Cuba?

L’accesso a Internet a Cuba era costoso e relativamente raro fino a poco tempo fa. Da dicembre 2018, i cubani potranno accedere a Internet tramite un monopolio statale delle telecomunicazioni sui loro telefoni. Oggi più della metà dei cubani ha accesso a Internet.

Ma Human Rights Watch afferma che il governo cubano controlla i media indipendenti e censura l’accesso ai cubani online. Ciò interrompe l’accesso a Internet nel tentativo di soffocare le proteste.

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post 1.200 scienziati mettono in guardia sul piano di Boris Johnson per liberare il mondo
Next Post Ghee, farina di frumento e zucchero diventano più costosi in Pakistan dopo l’aumento del prezzo della benzina | notizie dal mondo