Pak Imran Khan afferma che gli Stati Uniti “hanno davvero incasinato tutto” in Afghanistan

Primo Ministro del Pakistan Imran Khan Ha detto che gli Stati Uniti “hanno davvero incasinato tutto” in Afghanistan mentre metteva in dubbio il motivo americano per l’invasione del paese nel 2001 in primo luogo e i suoi successivi tentativi di cercare una soluzione politica con i talebani da una posizione di debolezza.

Khan ha anche affermato che l’unica buona soluzione alla situazione in Afghanistan è attraverso un accordo politico “comprensivo” che includa tutte le fazioni, compresi i talebani.

“Penso che gli Stati Uniti abbiano davvero incasinato tutto in Afghanistan”, ha detto Khan durante un’intervista con Judy Woodruff su PBS NewsHour, andata in onda martedì sera.

In base a un accordo con i talebani, gli Stati Uniti ei suoi alleati della NATO hanno deciso di ritirare tutte le forze in cambio dell’impegno dei militanti a impedire ai gruppi estremisti di operare nelle aree che controllano. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato che le forze statunitensi lasceranno il paese entro il 31 agosto.

I talebani hanno governato l’Afghanistan con la forza bruta dal 1996 al 2001, quando l’invasione statunitense ne ha rovesciato il governo.

Gli Stati Uniti hanno invaso l’Afghanistan nell’ottobre 2001 dopo che i talebani si erano rifiutati di estradare il leader di al-Qaeda Osama bin Laden, responsabile degli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001 in America.

Khan ha criticato gli Stati Uniti per aver cercato di “cercare una soluzione militare in Afghanistan quando non c’era nessuno”.

“E le persone come me che continuavano a dire che non c’era una soluzione militare e che conoscevano la storia dell’Afghanistan, siamo state chiamate fuori – le persone come me sono state chiamate antiamericane”, ha detto Khan.

READ  Scienziati cinesi hanno discusso di come armare il virus Corona 5 anni prima dello scoppio dell'epidemia: Rapporto | notizie dal mondo

Ha lamentato che quando gli Stati Uniti si sono resi conto che non esisteva una soluzione militare in Afghanistan, “sfortunatamente, il potere contrattuale degli americani o dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) era scomparso”.

Il primo ministro ha affermato che gli Stati Uniti avrebbero dovuto optare per un accordo politico molto prima, quando in Afghanistan c’erano ben 150.000 soldati della NATO.

Ma una volta che hanno ridotto il numero delle truppe a appena 10.000, e poi, quando hanno fissato una data per l’uscita, i talebani hanno creduto di aver vinto. Pertanto, al momento è stato molto difficile convincerli a fare concessioni”.

Quando l’intervistatore ha chiesto se ritenesse che la rinascita dei talebani fosse uno sviluppo positivo per l’Afghanistan, il primo ministro ha ribadito che l’unico risultato positivo sarebbe una soluzione politica “comprensiva”.

Ha aggiunto: “È chiaro che i talebani (far parte) di quel governo”.

Khan ha descritto lo “scenario peggiore” come quello in cui l’Afghanistan precipita nella guerra civile. “Dal punto di vista del Pakistan, questo è lo scenario peggiore, perché poi … ci troviamo di fronte a due scenari, uno (uno dei quali) è un problema dei rifugiati”, ha detto.

Il Pakistan ospita già più di tre milioni di rifugiati afgani. Quello che temiamo è che una lunga guerra civile possa farlo [bring] Più rifugiati. E la nostra situazione economica non è tale da poter avere un altro flusso”, ha detto.

Dettagliando il secondo problema, ha espresso la sua preoccupazione che le ripercussioni di una possibile guerra civile transfrontaliera possano “confluire in Pakistan”.

Il primo ministro Khan ha spiegato che i talebani erano pashtun e che “se questa (guerra civile e violenza in Afghanistan) continua, i pashtun dalla nostra parte ne saranno attratti”.

READ  Continua il cessate il fuoco tra Israele e Hamas, ei mediatori egiziani si muovono tra le due parti

“Questa… è l’ultima cosa che vogliamo”, ha detto.

Quando gli è stato chiesto del presunto sostegno militare, di intelligence e finanziario del Pakistan all’Afghanistan, ha risposto: “Lo trovo molto ingiusto”.

Khan ha detto che 70.000 pakistani sono morti all’indomani della guerra degli Stati Uniti in Afghanistan, anche quando “il Pakistan non aveva nulla a che fare con quello che è successo”. [in New York on September 11, 2001]. “

All’epoca, al-Qaeda aveva sede in Afghanistan e “non c’erano combattenti talebani in Pakistan”, ha detto, sottolineando che nessun cittadino pachistano era coinvolto nell’attacco al World Trade Center.

“Non abbiamo niente a che fare con questo”, ha ripetuto, lamentandosi che la guerra in Afghanistan ha provocato una perdita di 150 miliardi di dollari per l’economia pakistana.

Quando a Khan è stato chiesto delle sue controverse osservazioni sullo stupro, che sono state ampiamente criticate e hanno ottenuto rimproveri dalla società civile, dai circoli politici e dai social media, Khan ha affermato che “chiunque commette stupro da solo è responsabile”.

“Non importa quanto sia provocante la donna o cosa indossi, la persona che commette lo stupro è pienamente responsabile. Ha spiegato che la vittima non è mai responsabile.

In un’intervista con HBO il mese scorso, Khan ha detto: “Se le donne indossano pochissimi vestiti, avrà un effetto sugli uomini a meno che non siano robot. Voglio dire, è buon senso. Se hai una società in cui le persone non hanno visto quel genere di cose, avrà un effetto su di loro.

Ha affermato che i suoi commenti nell’intervista con HBO sono stati presi fuori contesto.

READ  Spiegazione: diffusione globale della variante delta di Covid-19

Ha detto che non avrebbe mai detto “una cosa così stupida” che “la colpa è di chi ha ‘stuprato’… la colpa è sempre dello stupratore”.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Starling Marte Business: gli atleti acquistano l’esterno da Marilyn per Jesus Lucardo, secondo un rapporto
Next Post 2 piogge di meteoriti stasera: come guardare gli acquaridi del delta meridionale e i capricornidi alfa