Ottobre è il mese più mortale dell’epidemia in Russia con 75.000 morti a causa di Covid-19

Il conteggio di Rosstat è stato molto più alto di qualsiasi sito web ufficiale del governo che monitora la pandemia. (un file)

Mosca:

Quasi 75.000 persone sono morte a causa del coronavirus nel paese a ottobre, ha detto venerdì l’agenzia di statistica federale russa Rosstat, rendendolo il mese più mortale per l’intera pandemia.

L’agenzia ha dichiarato che i decessi totali da quando la Russia ha registrato il suo primo caso ha raggiunto più di 520.000, che è il terzo peggior numero di decessi al mondo dopo Stati Uniti e Brasile.

Le autorità di Mosca sono state accusate di minimizzare gli effetti della pandemia di Covid-19 e la cifra di Rosstat, pubblicata venerdì sera, dipinge un quadro molto più cupo di quanto suggeriscano i dati ufficiali.

Il conteggio di Rosstat è stato molto più alto di un sito web ufficiale del governo che monitora la pandemia, secondo il quale i decessi totali per Covid sono 278.857.

Questi numeri tengono conto solo dei decessi nei luoghi in cui è stato dimostrato che il virus è la principale causa di morte dopo l’autopsia.

Tuttavia, Rosstat rilascia i numeri in base a una definizione più ampia di decessi correlati al virus.

Nonostante i ripetuti appelli delle autorità russe, incluso il presidente Vladimir Putin, solo il 40% circa dei russi è completamente vaccinato.

Questi sforzi sono stati una battaglia in salita, con sondaggi di opinione che mostrano costantemente che ampi segmenti della popolazione russa non erano disposti a ricevere un colpo.

La Russia nell’agosto 2020 è diventata il primo paese a registrare un vaccino contro il coronavirus, lo Sputnik V, che da allora è stato approvato per l’uso in dozzine di paesi.

READ  L'addetto alla reception del Regno Unito riceve 20.000 rupie come risarcimento per essere stato lasciato fuori dall'ufficio della pizza

Dopo una stretta chiusura per la prima volta nel 2020, i funzionari di Mosca hanno per lo più trattenuto nuove misure restrittive, facendo affidamento invece su una campagna di vaccini per proteggere l’economia vacillante.

Ma ad ottobre, il mese più mortale della Russia, Putin ha ordinato una settimana nazionale di ferie retribuite per frenare le infezioni e Mosca ha annunciato la chiusura dei servizi non essenziali per 11 giorni.

(Ad eccezione del titolo, questa storia non è stata modificata dalla troupe di NDTV ed è pubblicata da un feed sindacato.)

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il Michigan aggiorna le linee guida per i contatti stretti COVID-19 che tornano nelle aule
Next Post Ecco come vedere la cometa di Leonard, la cometa più luminosa di tutto l’anno