Opinione: Per vincere la guerra contro la Russia, le democrazie devono assumere un impegno significativo e sostenibile nei confronti dell’Ucraina.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, a destra, e il primo ministro canadese Justin Trudeau tengono una conferenza stampa congiunta l’8 maggio a Kiev, in Ucraina.Alexei Fuhrman / Getty Images

Timothy Garton Ash è Professore di Studi Europei presso l’Università di Oxford e Senior Fellow presso la Hoover Institution presso la Stanford University.

La guerra russo-ucraina sfocia in una corsa tra la debole volontà politica delle democrazie occidentali e il deterioramento dei mezzi militari della dittatura di Vladimir Putin. Ma questa gara sarà una maratona, non uno sprint. Mantenere quella volontà politica richiede il tipo di leadership lungimirante che manca alla maggior parte delle democrazie. Richiede il riconoscimento che anche il nostro paese è, in un certo senso, in guerra – e la politica corrispondente a lungo termine.

È quello che senti quando accendi la TV negli Stati Uniti (dove sono ora), Germania, Italia, Gran Bretagna o Francia? È questo un argomento importante nel concorso del Partito conservatore per decidere il prossimo primo ministro britannico, o nella preparazione per le elezioni italiane del 25 settembre, o nella campagna di medio termine degli Stati Uniti l’8 novembre? No, no, no. “Siamo in guerra”, ho sentito dire di recente qualcuno alla radio; Ma era un analista energetico, non un politico.

Il fatto che le forze ucraine lo siano prepararsi per contareattaccare per ripristinare La città strategicamente importante di Kherson mostra cosa può ottenere una combinazione di armi occidentali e coraggio ucraino. Gli Stati Uniti forniscono il lancio multiplo a lungo raggio HIMARS Sistemi missilistici abilitati Ucraini per colpire depositi di artiglieria, ponti e posti di comando lontano dalle linee russe. Le forze russe furono ridistribuite dal Donbass per difendersi dall’attacco previsto, rallentando così l’avanzata russa verso est. Richard Moore, il capo dei servizi segreti britannici (MI6) ha recentemente osservato che la Russia potrebbe essere “Sta per esaurire il vapore“In Ucraina a causa della mancanza di attrezzature e di forze sufficientemente addestrate. Quindi l’Ucraina ha buone possibilità di vincere una battaglia importante questo autunno. Ma c’è ancora molta strada da fare per la vittoria nella guerra.

READ  Economia e stile si incontrano a Eustis Mansion

Nella sua campagna per sconfiggere non solo Ucraina Ma anche in Occidente, Putin fa affidamento sui due tradizionali alleati della Russia in tempo di guerra: il tempo del feldmaresciallo e il generale Winter. Il leader russo sta armando energia, riducendo i flussi di gas attraverso il gasdotto Nordstream 1 in modo che la Germania non possa ricostituire completamente le sue scorte di gas prima che il clima diventi freddo. Avrebbe quindi la possibilità di spegnere completamente il gas, mandando la Germania e altri paesi europei certificati in un inverno disperato. Gli alti prezzi dell’energia a seguito della guerra continuano a far salire l’inflazione in Occidente, pur mantenendo il forziere di Putin pieno di miliardi di euro che la Germania e altri paesi stanno ancora pagando per il gas e il petrolio russi. Sebbene poche navi di grano stiano lasciando Odessa, il suo blocco dei porti ucraini ha causato una crisi dei prezzi alimentari in alcune parti del Medio Oriente e dell’Africa, provocando molta miseria umana e forse flussi di profughi e caos politico. Questi sono anche gli amici di Putin. Ancora meglio: il Sud sembra incolpare l’Occidente almeno quanto la Russia.

L’analisi culturale e politica dell’Occidente da parte di Putin lo ha portato a credere che il tempo sia dalla sua parte. A suo avviso, l’Occidente è decadente, indebolito dal multiculturalismo, dall’immigrazione, dal postnazionalismo dell’UE, dal genere, dall’ateismo, dal pacifismo e dalla democrazia. Quindi non c’è niente come i superpoteri marziali carnivori che si aggrappano ancora all’antica trinità di dio, famiglia e nazione.

Ci sono persone in Occidente che sono d’accordo con lui e che stanno sabotando l’unità occidentale ed europea dall’interno. Basta leggere il libro di Victor Urban discorsi duri Al pubblico di etnia ungherese della Romania, con la sua insistenza sul fatto che gli ungheresi non dovrebbero diventare una “razza mista”, la sua critica radicale alla politica occidentale nei confronti dell’Ucraina e la sua conclusione che “l’Ungheria ha bisogno di fare un nuovo accordo con i russi”.

READ  Come la prossima statua cambierà il mondo

Sebbene il partito che potrebbe uscire vittorioso dalle elezioni italiane del prossimo mese, Fratelli d’Italia, sia il successore indiretto del partito neofascista fondato nel 1946, sostiene almeno la posizione occidentale sulla guerra in Ucraina. Ma i leader dei potenziali partner di Fratelli Alliance, Matteo Salvini Lega e Silvio Berlusconi di Forza Italia, hanno un passato pro-Putin e non si può fare affidamento sulla loro fermezza in Ucraina come ha fatto l’attuale primo ministro italiano, Mario Draghi. In Germania, ha affermato un gran numero di coloro che sono stati interrogati in un recente sondaggio (47%). L’Ucraina deve arrendersi Le sue terre orientali in cambio di “pace”. I voti europei per un “compromesso” in Ucraina aumenteranno in questo modo Mentre la guerra continua. (Recentemente l’ex leader del Partito laburista britannico Jeremy Corbyn giuntura di loro, sebbene il suo intervento non influisca sul forte consenso bipartisan in Gran Bretagna per il sostegno all’Ucraina).

Più importanti sono le elezioni di medio termine negli Stati Uniti. Se Donald Trump annunciasse la sua candidatura alla presidenza sulla scia dei successi elettorali di medio termine dei suoi sostenitori, ciò potrebbe causare seri problemi a quello che è stato finora un raro consenso bipartisan sull’ampio sostegno economico e militare all’Ucraina negli Stati Uniti, che è noto per essere riluttante a criticare Putin, ha detto il signor Trump I suoi sostenitori affermano che “i Democratici stanno inviando altri 40 miliardi di dollari in Ucraina, ma i padri americani stanno lottando per sfamare i loro figli”.

Cosa serve per dimostrare al leader russo che si sbagliava sulla fondamentale debolezza delle democrazie occidentali? Piuttosto molto. il due più grandi eserciti In Europa continueranno a lavorare in Ucraina per mesi e forse anni a venire. Nessuna delle due parti si arrende. Nessuno dei due ha un chiaro percorso verso la vittoria. Tutti gli attuali scenari di pace non sono realistici. Quando non riesci a vedere come andrà a finire qualcosa, è improbabile che finisca presto.

READ  In esclusiva Vodafone e Iliad in trattative per la fusione di unità italiane - fonti

Per mantenere la resistenza dell’Ucraina e consentire al suo esercito di riconquistare i territori perduti è necessaria una fornitura di armi su larga scala anche per il complesso militare-industriale americano. Ad esempio, si dice che gli Stati Uniti abbiano già inviato Un terzo del suo intero stock Missili anticarro Javelin. Secondo l’ex vice governatore della Banca nazionale ucraina nel paese Bisogno 5 miliardi di dollari al mese di sostegno macro solo per garantire che la sua economia non crolli, quasi il doppio di quanto ottiene attualmente. Questo è prima di raggiungere la sfida Ricostruzione del dopoguerrache potrebbe costare fino a 1 trilione di dollari.

Se possiamo continuare il percorso, su larga scala, il feldmaresciallo Time sarà dalla nostra parte. Le scorte di armi moderne di Putin e le sue forze meglio addestrate sono già esaurite. Continua a spingere e – ci dicono gli esperti militari – tornerà ai carri armati di 40 anni e ai coscritti grezzi. Le sanzioni occidentali stanno danneggiando le parti high-tech della sua economia, che sono necessarie per rifornirsi. Può compensare la perdita di forze qualificate con una mobilitazione generale? La Cina lo aiuterà con forniture di armi moderne? Può intensificare? Ovviamente queste domande dovranno essere poste, ma la pressione tornerà su di lui.

Nelle democrazie, i leader devono giustificare e spiegare questo tipo di ampio impegno strategico agli elettori, altrimenti non lo sosterranno a lungo termine. Allora dimostrerà che Putin aveva ragione nella sua diagnosi della debolezza della democrazia. La signora Kaja Kallas dall’Estonia fornisce un esempio di tale leadership, ma la sua gente ne sa molto Russia in precedenza. Al momento non vedo nessun leader in una grande democrazia occidentale fare la stessa cosa, tranne forse Mario Draghi – e se ne va.

Mantieni le tue opinioni chiare e informate. Ricevi la newsletter. Registrati oggi.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post “Siamo soli.” Richieste urgenti di vaccinazioni contro il vaiolo delle scimmie da parte di uomini gay che si sentono trascurati dal governo
Next Post Gli attacchi israeliani uccidono un attivista di alto livello a Gaza e fanno esplodere una raffica di missili