Omicron potrebbe causare circa 3 miliardi di infezioni nei prossimi due mesi: Report

Un rapporto di ricerca ha previsto che la variante Omicron della malattia del coronavirus causerà circa tre miliardi di infezioni in tutto il mondo nei prossimi due mesi. Ciò significa molte infezioni osservate nei primi due anni della pandemia.

Il rapporto, pubblicato giovedì dall’Institute for Health Metrics and Evaluation (IHME), un centro di ricerca sanitaria globale indipendente presso l’Università di Washington, ha affermato che il picco di trasmissione potrebbe essere a metà gennaio con oltre 35 milioni di infezioni registrate in un solo giorno. . globalmente.

Leggi anche | Dose di richiamo del vaccino AstraZeneca efficace contro Omicron: uno studio di laboratorio di Oxford

Questo è tre volte il picco di aprile causato dalla variante delta del coronavirus, afferma il rapporto.

Tuttavia, ha anche affermato che il tasso di infezione ospedaliera dovuto alla variante Omicron sarà probabilmente inferiore del 90-96% rispetto a quanto osservato nel caso di Delta. Anche il tasso di mortalità per infezione è, ad oggi, inferiore a quello del ceppo precedente.

IHME ha anche affermato che aumentare l’uso di maschere fino all’80% avrebbe un impatto significativo su casi, ricoveri e decessi. La consegna rapida e universale delle terze dosi del vaccino ridurrà anche il carico di ospedalizzazione e morte. Il rapporto ha aggiunto che coloro che non sono immunizzati e che non sono mai stati infettati sono i più a rischio.

Gli uffici e le scuole dovranno anche rivalutare il loro approccio ai test e alla quarantena, data la rapida diffusione della variante, che è stata rilevata per la prima volta in Sudafrica il mese scorso, afferma il rapporto.

READ  Cadbury tra i 600 marchi a rischio di perdere il sigillo reale dopo la morte della regina

Leggi anche | Omicron: il medico rileva un ‘segnale di allarme notturno’ per confermare la presenza di una variante

“In futuro, monitorare i ricoveri piuttosto che i casi segnalati sarà una procedura più rilevante per l’azione locale rispetto al conteggio dei casi”, afferma il rapporto.

Tuttavia, IHME ha affermato che esiste una grande incertezza riguardo alla gravità di Omicron.

In precedenza, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) aveva affermato che erano necessari più dati per comprendere la gravità della variante e come il rischio fosse influenzato dalla vaccinazione e dall’immunità preesistente.

Ad oggi, Omicron è stato scoperto in più di 100 paesi. Con l’aumento dei casi a livello globale, in particolare negli Stati Uniti e nel Regno Unito, l’Organizzazione mondiale della sanità ha avvertito che i sistemi sanitari potrebbero essere rapidamente sopraffatti in molti luoghi.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post PSV vs Go Ahead Eagles: Aggiornamenti risultati in diretta (1-0) | 23/12/2021
Next Post Google Maps introduce la funzione “Area occupata” per aiutare gli utenti a evitare la folla