Omicron inizia a diminuire negli Stati Uniti, mostra i dati

I casi di Covid stavano già diminuendo venerdì negli Stati Uniti (file)

Washington:

I dati di mercoledì hanno mostrato che gli Stati Uniti sembrano emergere dall’ultima ondata di coronavirus guidata dalla variante Omicron, anche se i casi sono ancora molto più alti rispetto a qualsiasi precedente ondata e i ricoveri ospedalieri Covid sono al culmine.

Il grafico di aumento e caduta rapida potrebbe seguire lo stesso schema visto in altri paesi che sono stati esposti al ceppo altamente mutato, tra cui Sud Africa, Gran Bretagna e Francia.

Un tracker ufficiale dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) ha mostrato che la media di sette giorni di nuovi casi giornalieri ha raggiunto il picco di circa 795.000 il 13 gennaio.

Sebbene i numeri nel fine settimana e nei giorni festivi, come lunedì 17 gennaio, siano stati influenzati da bassi tassi di segnalazione e dovrebbero essere trattati con cautela, i numeri stavano già scendendo venerdì.

“Speriamo di chiudere presto i libri su questa ondata invernale”, ha dichiarato martedì il governatore di New York Cathy Hochhol.

Il calo è stato più pronunciato negli stati colpiti per la prima volta dall’onda, in particolare nel nord-est, inclusi New York, New Jersey e Maryland.

D’altra parte, i casi stavano ancora aumentando rapidamente in alcune parti dell’Occidente, tra cui New Mexico, Arizona e Utah.

Sebbene Omicron sia più mite nella maggior parte delle persone rispetto al precedente ceppo Delta, il numero di ricoveri è ancora poco meno di 160.000, in parte a causa dell’elevato numero di persone colpite e in parte a causa di un’infezione accidentale.

Il numero sembra essere stabile e dovrebbe iniziare a diminuire presto.

READ  Il divieto di visto Trump H-1B è scaduto; Cosa significa per il settore IT in India

Per quanto riguarda ciò che accadrà dopo la pandemia, molti esperti, tra cui lo scienziato americano delle malattie infettive Anthony Fauci, sperano che il virus continuerà a evolversi in un patogeno più diffuso ma meno pericoloso a causa della pressione selettiva.

Ciò alla fine potrebbe significare convivere con un virus che causa solo malattie da lievi a moderate nella maggior parte delle persone vaccinate, con trattamenti come la pillola anticoncezionale antivirale di Pfizer e iniezioni di anticorpi monoclonali per aiutare le persone a più alto rischio.

Tuttavia, non ci sono garanzie. In una recente intervista con Der Spiegel, Fauci ha affermato che ci saranno infezioni “brucianti”, specialmente nei paesi a basso reddito con bassi tassi di vaccinazione.

“È concepibile che la prossima alternativa sia con un alto grado di trasmissibilità ma anche un alto grado di rischio”, ha affermato.

(Questa storia non è stata modificata dalla troupe di NDTV ed è generata automaticamente da un feed condiviso.)

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Leicester City vs Tottenham Live, Premier League: punteggio e ultimi aggiornamenti
Next Post Il satellite della NASA monitora pianeti giganti sull’orlo della distruzione