Omicron è più leggero di Delta ma è comunque disordinato

Il paradosso di Omicron, ora responsabile per circa il 98,3% Di tutti i casi di coronavirus negli Stati Uniti, sembra che produca risultati evidenti Risultati moderati Da delta e varianti precedenti, il sistema sanitario lo è Nervoso come sempre.

I funzionari della sanità pubblica avvertono che Omicron minaccia di sopraffare le infrastrutture mediche in numero enorme e gli ospedali sono pieni di pazienti in condizioni critiche.

“Crescerà prima di migliorare”, ha affermato Dean Bloomberg, pediatra ed esperto di malattie infettive presso l’Università della California, Davis.

Ecco cosa sappiamo sul perché questo accade:

Omicron è più contagioso

La variante sembra essere da due a cinque volte più trasmissibile del delta, che in precedenza dominava i casi statunitensi.

“È la seconda malattia più infettiva al mondo in questo momento ed è seconda solo al morbillo”, ha affermato Sarah Murray, direttrice dell’Health Information Data Science and Innovation Team e professore associato di medicina clinica e ospedaliera presso l’Università della California San Francisco. .

“Mentre stiamo vedendo le prime prove che Omicron è meno pericoloso di Delta e che le persone infette hanno meno probabilità di richiedere il ricovero in ospedale, è importante notare che Omicron è ancora più trasmissibile”, ha detto mercoledì il direttore del CDC Rochelle Wallinsky.

Ciò significa che, sebbene una percentuale minore di pazienti con Omicron richieda il ricovero in ospedale, il numero totale di casi di COVID è così alto che gli ospedali stanno vedendo Più di questi pazienti che mai sono nell’epidemia.

I casi di COVID-19 hanno raggiunto livelli record negli Stati Uniti, Con una media di 1,4 milioni di nuovi casi segnalati giorno, stesso inferiore al numero. Ogni giorno, una media di 19.800 persone a livello nazionale sono ora ricoverate in ospedale con COVID, secondo il CDC, con un aumento del 33% rispetto alla scorsa settimana. Quasi un terzo dei posti letto in terapia intensiva a livello nazionale sono ora pieni di pazienti COVID, il che significa che 1 persona su 2,5 nel reparto di terapia intensiva del paese ha il virus

READ  Segnali radio imprevisti da stelle lontane indicano pianeti nascosti

Più pazienti “con” COVID ammessi

Il COVID è così diffuso al momento che una grande percentuale di pazienti in ospedale viene ricoverata per qualcos’altro ma poi risulta positiva allo screening al momento del ricovero.

“Stiamo testando molti pazienti asintomatici in preparazione per procedure o interventi chirurgici, ricoveri programmati – e anche in persone che sono completamente asintomatiche, stiamo assistendo a un caso positivo di circa il 12%”, ha detto Murray.

“È una scena molto diversa che stiamo vedendo con il sovraffollamento degli ospedali rispetto a quanto abbiamo visto con le precedenti ondate di COVID”, ha affermato Rachel Charles, esperta di malattie infettive presso il Massachusetts General Hospital e la Harvard Medical School. Quasi la metà di questi casi è ricoverata in ospedale a causa di malattie non correlate al COVID.

All’UCSF, Murray ha affermato che circa due terzi dei pazienti COVID sono stati ricoverati in ospedale con la malattia, mentre un terzo è stato ricoverato in ospedale. con Lui lei. Nei pazienti pediatrici COVID, circa la metà è stata ricoverata per qualcosa di diverso dalla malattia.

Tuttavia, anche se i sintomi COVID di questi pazienti sono lievi o inesistenti, il loro stato positivo rappresenta un onere aggiuntivo per l’ospedale poiché richiedono isolamento e protocolli di sicurezza aggiuntivi per il personale ospedaliero.

Carenza di personale a causa dell’esposizione e del burnout

Il numero crescente di casi sta mascherando medici, infermieri e altri operatori sanitari con la variante più contagiosa, che sta causando infezioni più improvvise tra i vaccinati rispetto a quelli precedentemente, ha affermato Akin Demihin, direttore della politica per l’American Hospital Association. Anche con infezioni lievi, questi operatori sanitari sono ancora senza lavoro per una settimana dopo che i loro test sono risultati negativi, secondo la politica del CDC, proprio come un boom riempie gli ospedali e aumenta la domanda di personale.

READ  Si prevede che un asteroide di 430 piedi sorpasserà la Terra lunedì - CBS Sacramento

L’aumento di Omicron eserciterà solo più pressione su medici e infermieri, che devono ancora prendersi cura di tutti quei pazienti in più. scansione singola Lo scorso agosto, ha detto Demihin, quasi il 60% dei medici ha riferito di sentirsi affaticato, due periodi fa. “Lo sentiamo continuamente dai dirigenti ospedalieri: la loro prima, seconda e terza priorità in questo momento è la forza lavoro”, ha affermato. “Sanno esattamente quanto è stato chiesto agli operatori sanitari negli ultimi due anni circa”.

Più bambini piccoli

“Questa volta, stiamo vedendo più bambini di età inferiore ai 5 anni”, ha detto Bloomberg.

Ha notato che molti di loro hanno casi più lievi di bronchite o groppa, mentre gli adolescenti con COVID osservati in periodi precedenti avevano una polmonite più grave. La maggior parte di questi bambini si riprende bene, ma ha avvertito che con qualsiasi infortunio e ricovero in ospedale “alcuni bambini non staranno meglio”.

Ora il ricovero tra i bambini piccoli più alto che mai durante la pandemia, secondo il CDC.

I vaccini funzionano ancora, ma i booster contano

Una cosa che l’ascesa di Omicron non è cambiata è il fatto consolidato che i vaccini migliorano notevolmente le probabilità che le persone non muoiano a causa del COVID-19. I decessi sono ancora in aumento, con una media di 1.600 decessi al giorno negli Stati Uniti, un aumento del 40% rispetto alla scorsa settimana, secondo il CDC. (Walinsky ha detto in un briefing alla Casa Bianca che crede che la maggior parte di questi casi siano di tipo delta.)

“Quasi tutti finiranno per essere esposti e potenzialmente infettati”, ha detto mercoledì il capo del National Institute of Allergy and Infectious Diseases, Anthony Fauci, con l’epidemia di Omicron. “Ma se sei vaccinato, se sei potenziato, le tue possibilità di ammalarti sono molto basse”.

READ  SpaceX rilascia più immagini mentre un equipaggio civile orbita attorno alla Terra

“Nell’ospedale in cui lavoro, abbiamo una grafica inviata quotidianamente con piccole icone di persone, quelle in terapia intensiva, quelle su un ventilatore e quelle che sono state ricoverate a causa del COVID”, ha affermato Jane Marazzo, direttrice della divisione di malattie infettive presso l’Università dell’Alabama College of Medicine di Birmingham, che ha parlato martedì a un briefing per la Infectious Diseases Society of America su Omicron per i giornalisti.

“Quello che abbiamo imparato con Omicron è che il booster fa davvero una grande differenza in termini di riduzione del rischio”, ha detto Murray. Il suo ospedale riceve pazienti vaccinati e non vaccinati ricoverati in ospedale a causa del COVID. Ma anche i pazienti che hanno ricevuto solo una prima serie di vaccini – senza una dose di richiamo – sembrano essere protetti dalle conseguenze più gravi.

“Quello che non vediamo è che i pazienti finiscono sui ventilatori se sono completamente vaccinati”, ha detto. “Al momento non ho un solo paziente ospedaliero completamente vaccinato su un ventilatore”.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Penso che Pierluigi Giulini meritasse questa occasione per giocare una partita importante, come conferma Antonio Conte
Next Post Liam Hemsworth, le decisioni sagge sono la tua strada verso la vittoria