Obbligo formativo in sanità, Schillaci: No ad altre proroghe. Mettersi in regola con i crediti Ecm per evitare sanzioni – Buzznews

Obbligo formativo in sanità, Schillaci: No ad altre proroghe. Mettersi in regola con i crediti Ecm per evitare sanzioni – Buzznews

Scadenza imminente per i crediti Ecm: attenzione alle sanzioni

Il 31 dicembre rappresenta la data ultima per mettersi in regola con i crediti Ecm del triennio 2020-2022. Gli addetti ai lavori che non rispetteranno questa scadenza rischieranno sanzioni, tra cui la sospensione dall’Ordine professionale di riferimento.

Per evitare problemi, il Ministero della Salute ha annunciato che metterà in campo tutte le iniziative necessarie per aiutare i professionisti a evitare sanzioni. Tuttavia, va sottolineato che non sono previste ulteriori proroghe oltre il termine stabilito.

Nonostante un aumento nella fruizione dei corsi di formazione, molti professionisti del settore sanitario presentano ancora un gap formativo da colmare. Per stimolare una maggiore partecipazione ai corsi, il Ministero vuole incentivare i professionisti a raggiungere il numero di crediti necessario.

Oltre alle sanzioni, presto sarà introdotta una norma che precluderà l’accesso alla copertura assicurativa per chi non avrà raccolto almeno il 70% dei crediti formativi nel triennio 2023-2025. Questa misura rappresenta quindi un ulteriore incentivo per i professionisti a sanare la propria posizione e ad assicurarsi una formazione continua e adeguata.

Il sistema Ecm, che regola la formazione continua nel settore sanitario, punta sempre più a essere attrattivo e in linea con le necessità formative degli operatori. In questo processo di aggiornamento professionale, giocano un ruolo fondamentale le nuove tecnologie, quali la simulazione, l’intelligenza artificiale e il metaverso.

In conclusione, i professionisti del settore sanitario devono prestare la massima attenzione alla scadenza imminente per mettersi in regola con i crediti Ecm, al fine di evitare sanzioni. Il Ministero della Salute si impegna a fornire supporto, ma è fondamentale che ciascun operatore si attivi per raggiungere gli obiettivi formativi richiesti. Le nuove tecnologie rappresentano un’opportunità preziosa per l’aggiornamento professionale e la formazione continua dei professionisti del settore sanitario.

READ  Rimettersi in forma, bastano davvero solo pochi minuti di allenamento? - Buzznews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *