Notizie sportive oggi: quello che c’è da sapere

Gli organizzatori degli Australian Open non sono ancora sicuri se il campione maschile Novak Djokovic giocherà nel Grande Slam il prossimo mese.

Foto: Agenzia di stampa Francia

Il serbo Djokovic, 34 anni, non ha parlato pubblicamente del suo stato di vaccinazione.

Tutti i giocatori e lo staff dell’Australian Open devono essere vaccinati o avere un’esenzione medica da un gruppo di esperti indipendenti.

“Se Novak si fosse presentato, sarebbe stato vaccinato o gli sarebbe stata concessa un’esenzione medica”, ha detto il direttore del torneo Craig Tilley.

Tuttavia, Tiley era fiducioso che lo spagnolo Rafael Nadal sarebbe stato lì nonostante fosse risultato positivo al Covid-19 questa settimana.

L’Australian Open è iniziato a Melbourne il 17 gennaio, con i giocatori che hanno iniziato ad arrivare nel paese la settimana successiva per gli eventi di riscaldamento.

Djokovic era nella lista degli iscritti, ed è stato anche selezionato in campo per giocare per la Serbia nell’ATP Cup, iniziata a Sydney il 1 gennaio.

Tilley ha affermato che una “piccola percentuale” di giocatori e staff non vaccinati riceverà esenzioni mediche. Ha detto che non era a conoscenza di alcun giocatore che avesse informato gli organizzatori di avere un’esenzione.

Sulla base delle informazioni fornite dai giocatori, la WTA ha affermato che 85 delle 100 migliori donne al mondo sono state vaccinate, con la WTA che ha avvicinato il numero al gioco maschile a 90.

– BBC

I giocatori della NHL non andranno alle Olimpiadi

La National Hockey League ha dichiarato che non invierà i suoi giocatori a competere nel torneo di hockey su ghiaccio maschile alle Olimpiadi invernali di Pechino dopo che il programma della stagione regolare è stato interrotto a causa di un aumento dei casi di virus Covid-19.

La NHL e 100 ex giocatori hanno concordato un trauma cranico durante la partita.

NHL.
Foto: Fotosport

“Sfortunatamente, a causa della grave interruzione del normale programma della stagione di hockey su ghiaccio a causa dei recenti eventi legati al COVID – 50 partite sono già state rinviate al 23 dicembre – la partecipazione alle Olimpiadi non è più possibile”, ha affermato il commissario NHL Gary Bettman.

READ  L'allenatore ad interim Alfred White Caps conduce ai playoff - Sarri Now Leader

La NHL ha concordato lo scorso settembre di interrompere la sua stagione regolare in modo che i migliori giocatori del mondo possano competere a Pechino, ma potrebbero uscire dall’accordo se le interruzioni di Covid-19 portano a riprogrammare le partite durante la finestra delle Olimpiadi.

Con la diffusione del Covid-19 negli spogliatoi della squadra, la NHL, nel tentativo di combattere l’epidemia, ha introdotto una vacanza di Natale per chiudere le operazioni da mercoledì al 27 dicembre.

La NHL aveva tempo fino al 10 gennaio per ritirarsi dalle Olimpiadi dal 4 al 20 febbraio senza multa.

– Reuters

L’NBA non fermerà la stagione

Il commissario della Lega Adam Silver ha affermato che la National Basketball Association (NBA) non ha intenzione di mettere in pausa la sua stagione nonostante l’aumento dei casi di Covid-19.

Sette partite sono state rinviate dalla scorsa settimana, con un rapporto sul sito web della lega che afferma che almeno 84 giocatori di 20 squadre hanno aderito ai protocolli di salute e sicurezza a partire da mercoledì (ora della Nuova Zelanda).

Stephen Curry dei Golden State Warriors (a sinistra) cerca di superare Kent Bazemore dei Los Angeles Lakers durante l'apertura della stagione NBA di martedì.

Foto: Agenzia di stampa Francia

I media statunitensi riferiscono che alle 10 squadre NBA che giocano il giorno di Natale è stato detto che i loro orari di gioco potrebbero cambiare a causa di cause di Covid-19 e le decisioni possono essere prese fino a sabato.

Silver ha dichiarato a ESPN in un’intervista che la lega “non ha piani in questo momento” per fermare la stagione.

“Ovviamente abbiamo esaminato tutte le opzioni, ma francamente abbiamo difficoltà a trovare la logica dietro la pausa al momento.

“Mentre osserviamo questi casi che stanno letteralmente lacerando il paese… penso che ci troviamo dove sapevamo che ci arriveremo negli ultimi mesi, e questo è questo virus che non verrà sradicato, e dovremo imparare a conviverci”.

– Reuters

Labuschange va al #1

Il podista australiano Marnus Labuschagne ha estromesso il capitano dell’Inghilterra Joe Root per prendere il primo posto nel mondo nel test dopo una serie di grandi punteggi nella serie di Ashes in corso in casa.

READ  Guida il Tottenham a battere Matthias Svanberg sul Man City dopo aver riacceso l'interesse

Il sudafricano Labuschagne ha segnato il suo sesto test nel suo secolo e lo ha seguito con un punteggio di 51 nel secondo test ad Adelaide per aiutare l’Australia ad avanzare 2-0 nella serie di cinque partite contro il loro rivale.

Marnus Labuschagne in Australia.

Foto: fare foto

Root è riuscito a segnare mezzo secolo in ciascuna delle prime due prove ed è scivolato al secondo posto nell’elenco delle racchette di prova.

I primi quattro test di Labuschagne per l’Australia sono arrivati ​​quando la squadra era senza il duo squalificato David Warner e Steve Smith.

Dopo aver fatto il suo debutto tre anni fa contro il Pakistan, Labushagni ha perso il posto in squadra ed è tornato come sostituto per commozione cerebrale per Smith nella serie Ashes 2019 in Inghilterra.

Il 27enne, che ha iniziato la serie positiva al numero quattro, ha segnato 74 nella vittoria iniziale dei padroni di casa a Brisbane, e la sua media di 62,14 è seconda solo al leggendario punteggio di Don Bradman di 99,94 tra coloro che hanno colpito in 20 o più inning. .

– Reuters

Schumacher nominato pilota di riserva Ferrari

Mick Schumacher unirà il suo posto da corsa alla Haas nel 2022 con il suo ruolo di pilota di riserva della Ferrari.

Il 22enne tedesco dividerà la riserva Ferrari con l’ex pilota Alfa Romeo Antonio Giovinazzi.

Mick Schumacher

Foto: fare foto

Giovinazzi interpreterà il ruolo in 12 gare mentre Schumacher riempirà le altre 11 quando le gare italiane in Formula E.

Il pilota di riserva sta per piloti regolari se non sono in grado di correre.

Il team principal della Ferrari Mattia Binotto ha detto di Schumacher, figlio del sette volte campione Michael Schumacher: “È un pilota Ferrari. Non dobbiamo dimenticarlo. Ha fatto parte dell’accademia e il motivo per cui abbiamo un’accademia è determinare chi può essere il prossimo pilota Ferrari in futuro.”

Binotto, parlando alla conferenza stampa prenatalizia, ha elogiato la prestazione di Schumacher nella sua prima stagione con Haas nel 2021.

READ  Shcherbakova, Kagiyama ha grandi slitte per vincere medaglie d'oro al Gran Premio di Torino

“Se dai un’occhiata alle ultime gare, era più vicino alle vetture davanti anche se Haas non ha sviluppato affatto la macchina”, ha detto Binotto. “Quindi il fatto che sia vicino mostra che è migliorato molto bene alla stessa velocità”.

– BBC

Il capitano del Liverpool mette in dubbio il benessere del giocatore

Il capitano del Liverpool Jordan Henderson ha affermato che il benessere dei giocatori non viene preso sul serio dopo la decisione della Premier League di continuare a giocare nonostante l’aumento dei casi di Covid-19.

Dieci partite di campionato questo mese sono state rinviate a causa dell’epidemia e la scorsa settimana sono stati scoperti 90 nuovi casi tra giocatori e personale, ma questa settimana i club hanno accettato di rispettare il fitto programma.

Sadio Mane (a sinistra) del Liverpool festeggia con Jordan Henderson

Sadio Mane (a sinistra) del Liverpool festeggia con Jordan Henderson
Foto: Fotosport

L’assistente allenatore del Liverpool Pep Linders ha affermato che è “assurdo” giocare due volte in quattro giorni con un numero di giocatori chiave fuori a causa di Covid-19 e infortuni, mentre l’allenatore del Chelsea Thomas Tuchel ha affermato che la salute e la sicurezza dei giocatori sono a rischio.

“Sono preoccupato per il benessere dei giocatori e non credo che nessuno lo stia prendendo abbastanza sul serio, specialmente in questo periodo, quando il Covid è qui”, ha detto Henderson alla BBC Sport giovedì (ora della Nuova Zelanda).

“Non c’è comunicazione con i giocatori su ciò che stanno pensando… Penso che (i giocatori) dovrebbero far parte della conversazione perché, alla fine, siamo noi che usciamo, lo sentiamo e lo giochiamo.

“Cercheremo di avere conversazioni di sottofondo e cercheremo di avere una sorta di influenza in futuro, ma al momento non credo che i giocatori stiano ottenendo il rispetto che meritano in termini di avere qualcuno che parli per loro conto in modo indipendente”.

Il boss dell’Aston Villa Steven Gerrard ha affermato che occuparsi del benessere dei giocatori è attualmente una “sfida”.

– Reuters

Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Xbox Series X è disponibile su Best Buy ora (aggiornamento: esaurito)
Next Post Uovo di dinosauro stabilizzato “L’anello mancante” per gli uccelli di oggi