Non riesci a perdere peso con la dieta da solo? I ricercatori hanno cattive notizie per te

Per coloro che stanno morendo di fame per ridurre le calorie ma non hanno ancora visto i risultati, non sei solo.

I ricercatori dell’Università di Ottawa hanno identificato un gruppo separato di persone obese che sono particolarmente resistenti alla perdita di peso attraverso i soli cambiamenti nella dieta, secondo un rapporto pubblicato mercoledì. In eBioMedicine da The Lancet rivista.

I risultati contraddicono la credenza popolare che la dieta da sola sia sufficiente per ottenere una perdita di peso significativa, con l’esercizio aggiunto come trattamento complementare per aiutare a migliorare i benefici di un’alimentazione sana.

“Se guardi un grande gruppo di persone che sono in sovrappeso e cercano di perdere peso, non rispondono tanto all’esercizio. Ma ora abbiamo scoperto che le persone in questo [diet-resistant] L’endocrinologo Dr. Robert Dent, che ha collaborato con i colleghi di Ottawa, il Dr. Mary Ellen Harper, Chantal Bilge e Ruth Macpherson nello studio.

“Quello che i risultati ci dicono è che quando vediamo individui obesi che non rispondono alle restrizioni dietetiche, dovrebbero passare all’attività fisica”, ha spiegato Dent. nella situazione attuale La redazione dell’università.

Quelli considerati obesità “resistenti alla dieta” sono scesi nel 20% più basso per la perdita di peso durante una dieta ipocalorica. I medici sostengono che queste sono le persone che dovrebbero dare la priorità all’esercizio.

Sulla base delle cartelle cliniche di oltre 5.000 pazienti, a 20 di queste donne è stato chiesto di partecipare a un regime di esercizi progettato per analizzare i cambiamenti nel metabolismo del muscolo scheletrico, un importante indicatore di salute nei pazienti metabolici.

Metabolismo dei grassi nel muscolo scheletrico organizzato da I mitocondri e quelli con obesità “resistente alla dieta” hanno mostrato una minore attività mitocondriale nelle ossa rispetto a quelli con obesità “sensibile alla dieta”, secondo i ricercatori.

READ  DPH: due residenti CT sono risultati positivi all'infezione da virus Poisan | notizia

I partecipanti sono stati sottoposti a un totale di 18 sessioni di esercizi, tre volte a settimana per sei settimane, che includevano tapis roulant e sollevamento pesi.

Per il gruppo già con compromissione mitocondriale, è stato dimostrato che l’esercizio migliora l’attività nel muscolo scheletrico, mentre quelli con attività mitocondriale relativamente più alta all’inizio dello studio non hanno visto alcun beneficio aggiuntivo a questo riguardo.

Per decenni, i pazienti “resistenti alla dieta” sono stati accusati di non attenersi a un piano alimentare ipocalorico, basato sul sottopeso. Ora, i ricercatori sperano che il loro nuovo approccio porti a cure più personalizzate.

“È un lavoro entusiasmante e importante. Questi risultati hanno implicazioni cliniche e rivelano i meccanismi molecolari che guideranno la ricerca per molti anni a venire”, ha affermato Harper, il cui team spera di riavviare presto lo studio con un gruppo più ampio.

Ero obeso Si chiama epidemia Qui negli Stati Uniti, dove più di un terzo Degli adulti (41,9%) di età pari o superiore a 20 anni che pesavano molto, per me Centri per le statistiche sul controllo delle malattie. Aggiungiamo gli adulti in sovrappeso che non sono clinicamente obesi e la percentuale sale a tre quarti (73,6%).

Le conseguenze di un carico eccessivo sono elevate, con un aumento del rischio di malattie mortali e debilitanti su tutta la linea, tra cui diabete, malattie cardiache, disturbi muscoloscheletrici e Diversi tipi di cancro. Questa condizione è anche nota per indebolire il sistema immunitario, rendendo le persone in sovrappeso più suscettibili alle malattie. come il COVID-19.

“Per quelle persone che sono obese e hanno difficoltà a perdere peso, il messaggio per loro è: sei in un gruppo di persone per le quali l’esercizio è particolarmente importante”, ha aggiunto MacPherson. “E questo ti aiuterà davvero a perdere peso.”

READ  L'Australia vede finita l'epidemia di COVID-19

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post La Francia batte l’Italia ai supplementari
Next Post Editoriale: Il mondo ha bisogno di una fine pacifica delle divisioni che hanno portato a una crisi economica globale