Nets vs. Celtics Punteggio di gara 1, da asporto: il trio di Brooklyn ha eliminato Boston nella seconda metà

I Brooklyn Nets hanno stilato una lista e si sono sentiti pronti per competere per un campionato NBA una volta terminati i playoff. Abbiamo ancora molta strada da fare finché un campione non sarà determinato, ma nonostante tutti i segnali, la loro serata di apertura è andata secondo il piano di gioco dei playoff.

Nonostante il ritardo all’inizio ma in gran parte lottando per creare tiri dal perimetro, i Nets e la loro formazione di apertura costellata di stelle sono stati in grado di prendere il comando all’inizio del secondo tempo con una vittoria per 104-93 in Gara 1 dei sette migliori sette serie contro i Boston Celtics che non hanno mai guardato indietro quando hanno viaggiato fino alla fine di Brooklyn.

Boston era calda dal perimetro per iniziare la serata, ma i loro tiri si sono raffreddati man mano che la partita continuava, e ha permesso a Brooklyn di superare il loro deficit e farsi strada. Alla fine, il trio All-Stars dei Nets si è unito per 82 punti per dare a Brooklyn un vantaggio per 1-0 nella serie del turno iniziale contro Boston. Ecco tre ottimi esempi del successo di Brooklyn.

1. Crimine facile

I Nets non hanno segnato i primi 3 punti fino alla fine del primo tempo. Hanno segnato solo 16 punti nel primo quarto. Tutte e tre le star di Brooklyn sono atterrate nel freddo inizio della stagione. Quando la polvere si è calmata, hanno vinto la partita in doppia cifra. Allora, cos’è successo?

A parte un po ‘di fortuna migliorata nel tiro, le star di Brooklyn hanno iniziato a fare quello che facevano le stelle nelle notti fredde: sono arrivate sulla linea sbagliata. Kevin Durant, James Horton e Kyrie Irving si sono combinati per 26 tentativi di tiro libero nel gioco. Questo è ciò che hanno ottenuto durante le loro prime battaglie offensive. Il Brooklyn ha mantenuto il suo attacco nell’ordine sbagliato e poi, nel secondo tempo, i loro tiri hanno cominciato a cadere abbastanza da riportare le cose alla normalità.

READ  I consigli dello chef per preparare la pizza italiana perfetta a casa

Questo fa parte della partita contro Brooklyn. Non esiste una soluzione facile. Il raddoppio non è un giocatore o un vantaggio definito che un allenatore può ottenere. Anche quando tutti i loro tiri smettono di entrare, la loro gestione della palla e il QI del basket sono così alti che possono produrre abbastanza offesa per mantenere le partite vicine fino a quando i loro colpi cadono. Vincerli è fondamentalmente giocare il gioco giusto. Boston non l’ha fatto, ma se avessero evitato gli stupidi errori che li hanno afflitti nel secondo tempo sarebbero stati in grado di lasciare la vittoria.

2. Problemi di playoff

L’attacco ai playoff è straordinariamente semplice con le partite giuste. Se le squadre ottengono una buca da prendere, lo faranno fino a quando la buca non sarà riempita. Boston ha visto il successo a Blake Griffin. In questa commedia, ad esempio, Irving Jason riesce a spingere Totem quasi a metà strada in tribunale, ma lo usa come un’opportunità per invitare un Tristan Thompson sullo schermo. Si rivolge a Griffin, che non può batterlo con un piede nel canestro.

Quando Kemba Walker lo attrae in questo big-and-roll, riesce a costringere Griffin a un overplay, risultando in un jumper aperto.

Sorprendentemente, dopo il suo primo cambio nel terzo quarto, Griffin non è tornato a giocare per il resto del secondo tempo. Brooklyn era abbastanza profondo per fare quell’aggiustamento. Niente Boston. Non avevano altra scelta che continuare a usare Jabri Parker per l’offesa, e le star di Brooklyn si sono rivolte a lui. In questa commedia, Irving arriva per impostare uno schermo per Horton, ma Horton lo scuote. Ha già la forma che vuole in Parker e lo porta al limite.

READ  Mybillo Guy ritira gli annunci dalla Fox dopo che Lindell Network ha rifiutato il suo "Cyber ​​Symposium"

La qualità dell’assistenza nell’ultima stagione è notevolmente superiore rispetto alla stagione regolare. Se dai un anello debole alle squadre per attaccare, continueranno a farlo. Una lezione importante da questa partita per Brooklyn è che la difesa di Griffin può essere difficile da difendere contro le migliori squadre. Boston, senza Jaylan Brown, non avrebbe abbastanza corpi per proteggere Parker. Deve giocare, il che rende molto più facile battere i Celtics.

3. Il rumore della folla influisce sulle riprese?

La partita media NBA di questa stagione è stata di 224,2 punti. Le prime tre partite di domenica erano in media inferiori a 210, inclusa una partita di straordinario tra Heat e Bucks. Tutte e tre le squadre di casa hanno lottato sostanzialmente dietro la curva. Milwaukee è andato 5 per 31 su 3 punti, Clippers è andato 40 per 11 e solo 34 per 8 dai Nets.

Il campione qui è piccolo, a questo punto non c’è motivo di leggere molto a riguardo, ma la possibile spiegazione qui potrebbe essere fatta con il rumore della folla. Prendi Brooklyn, per esempio. I Nets hanno ospitato più di 14.000 fan dopo che New York ha notevolmente allentato i controlli in quelle aree. I Clippers hanno iniziato a consentire a tutti i fan di entrare nello Staples Center il 18 aprile, ma oggi hanno 5.000-7.000 fan nell’edificio.

Questa è una trama da tenere d’occhio per tutta la post-stagione mentre le squadre continuano ad aumentare la capacità con l’aumento del numero di vaccini. Può il rumore della folla in aumento fare qualcosa con il numero di scatti in calo? Questa è un’opportunità. Dopo tutto, le squadre hanno raccolto quasi il 3% dei loro punti in questa stagione (36,7%) rispetto alla scorsa stagione (35,8%). C’è qualcosa dietro a ciò, che potrebbe avere la nostra risposta se i numeri calano nella postseason quando i fan tornano ai giochi.

READ  Arnadovic in panchina per l'Austria, Pandey guida la Macedonia del Nord

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Come la prossima statua cambierà il mondo
Next Post Possa il mostro essere elettrico! Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden potrebbe esaminare una limousine elettrica