Netflix manca gli obiettivi per gli abbonati del primo trimestre, incolpa i problemi di Govt-19, ma batte le previsioni finanziarie

Netflix ha registrato 208 milioni di abbonati globali alla fine del primo trimestre, mancando la propria stima di 210 milioni.

Nonostante abbia guadagnato $ 3,75 al dollaro al di sopra delle aspettative degli analisti di Wall Street, l’agente di streaming ha superato gli obiettivi finanziari. Anche 7,16 miliardi di dollari di entrate hanno superato la classifica.

La carenza di abbonati, seguita da un calo dell’11% nel trading orario, è stata attribuita a questioni relative all’infezione da virus corona. “Riteniamo che la crescita dei membri del libro paga sia rallentata nella prima metà di quest’anno a causa del grande miglioramento del Govt-19 e dei ritardi di produzione del Govt-19 a causa di una lista di contenuti più leggeri”, ha detto la società in una lettera agli azionisti. “Attendiamo con impazienza una buona seconda metà con il ritorno dei nostri più grandi successi e le nuove stagioni di un’entusiasmante serie di film”. La “qualche incertezza” su Covid in quella lettera durerà a breve, ma la tendenza a lungo termine dello streaming per sostituire la TV lineare è in atto.

“Chi ha ucciso Sarah?” Netflix è la serie in lingua straniera più popolare negli Stati Uniti poiché Streamer rivela le statistiche per “Firefly Lane” e “I Care a Lot”.

La liquidità operativa netta è aumentata da 260 milioni di dollari a 777 milioni di dollari nel trimestre e il flusso di cassa libero di 692 milioni di dollari è aumentato da 162 milioni di dollari. Netflix ha confermato una metrica chiave: è sulla buona strada per una pausa di cassa gratuita anche quest’anno e non ha più bisogno di finanziamenti esterni per finanziare le attività quotidiane. Questa è stata una pietra miliare confermata nel rapporto di gennaio della società e ha solo riaffermato lo studio rialzista mentre l’intero settore dell’intrattenimento ha continuato a passare allo streaming.

Un altro vantaggio che l’azienda vede nel proprio servizio è la bassa complessità, la tariffa trimestrale è inferiore a quella dell’anno precedente. Il problema a metà cifra di Netflix è già l’invidia del settore. Inoltre, avere una base stabile di abbonati conferisce all’azienda potere di determinazione dei prezzi. “Quando aggiorniamo il servizio, possiamo farci pagare un po ‘di più”, diceva bruscamente la lettera.

Mentre Govt era agli inizi, l’utile di circa quattro milioni di abbonati è aumentato dopo l’eruzione di 15,8 milioni nel trimestre precedente.

Nella lettera, la società ha dichiarato che i risultati per il periodo chiuso al 31 marzo non potevano sostenere i guadagni registrati che riflettevano i consulenti precedenti. La competizione non ha influenzato i risultati meteorologici, hanno insistito i dirigenti. Disney, Apple, NBC Universal, WarnerMedia, Discovery hanno lanciato nuovi servizi negli ultimi 18 mesi e Viacom CBS ha ampliato e ribattezzato CBS All Access.

“Non crediamo che l’intensità della concorrenza sia cambiata in modo sostanziale durante il trimestre o che ci fosse un fattore oggettivo per la varianza in quanto vi era una previsione eccessiva in tutte le nostre regioni”, ha detto la società. “Abbiamo assistito a un calo simile delle aggiunte nette di commissioni di anno in anno in tutte le regioni … mentre il livello di intensità della concorrenza varia da paese a paese”.

Con il calo del 5% di oggi nel normale giorno di negoziazione e ore dopo, gli investitori hanno preso una pausa dalla loro eccitazione di lunga data per Netflix. Le azioni della società sono prossime al 2021 dopo una corsa al rialzo per la maggior parte del 2020. Dubbi sulla trincea competitiva della società hanno recentemente bloccato le azioni, citando le sfide tanto attese dal management di Netflix, poiché il mercato globale globale per lo streaming è agli inizi, con Netflix che ne cattura il 10%.

Tuttavia, i confronti tra l’anno in corso e il 2020 sarebbero difficili dato il significativo valzer dell’epidemia. Tiger King, L’amuleto finale di una serie di realtà rivoluzionaria e streaming isolato, è stato presentato in anteprima il 20 marzo dello scorso anno. Il blocco in Europa e in Asia era già ben avviato all’epoca. Netflix non funziona in Cina.

Nell’ultimo anno, Netflix ha aggiunto 37 milioni di abbonati, la maggior parte dei quali erano dirigenti nella prima metà di quest’anno, riconoscendo di essere “avanti” tra i nuovi abbonati. Netflix non solo è stato contagiato dal ritmo, ma ha anche beneficiato di chiusure che hanno interessato lo sport e altri eventi e produzioni dal vivo. Sebbene le sue gigantesche ruote di produzione siano state temporaneamente interrotte, Netflix è stata in grado di riavviarle grazie alla sua presenza globale, ripristinando le telecamere più deboli di Corea del Sud, Islanda e Govt.

READ  Un uomo di Montagu occidentale si riunisce alla famiglia di prigionieri di guerra italiana incontrata durante la seconda guerra mondiale | Avvocato
Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post L’Associazione Italo-Libica per lo Sviluppo delle Imprese annuncia il Primo Forum Economico per la Libia, Tunisia 7-8 giugno 2021 |
Next Post Il Regno Unito estende l’invito alla riunione dei ministri degli esteri del G7 in India | Notizie sull’India