Nel centenario di Maria Callas, la scena è pronta per lo sviluppo economico della Grecia

Nel centenario di Maria Callas, la scena è pronta per lo sviluppo economico della Grecia

Di: Christos Makridis

Nonostante le turbolenze sociali e politiche in Grecia, Atene ha presentato il 18 marzo al Palace Theatre una nuova rappresentazione del capolavoro di Christoph Willibald Gluck, Iphigénie en Tauride. Il debutto avviene in occasione del centenario di Maria Callas, icona culturale e soprano greco che interpretò il ruolo nel 1957 alla Scala di Milano.

L’anniversario di Maria Callas arriva in un momento particolarmente importante in cui molti occhi sono puntati sui recenti sviluppi negli strumenti basati sull’intelligenza artificiale, come ChatGPT, per ricordare alle persone che non c’è sostituto per esibizioni dal vivo eseguite con cura e coinvolgenti. Mentre l’opera è spesso vista come la più alta forma di intrattenimento di lusso, tale espressione artistica, come evidenziato dall’eredità di Callas, ha il potenziale per raccogliere consensi in molte diverse sfere di influenza. A cento anni dalla sua nascita, la vita di Maria Callas continua ad influenzare settori al di fuori dell’opera, tra cui: modaE arteE un lavoroE turismo dentro e fuori la Grecia.

La vita di Maria Callas, La Divina

Callas, nota anche come “La Divina” o “The Divine One”, era nota per la sua abilità vocale unica e le sue caratterizzazioni realistiche. Il contributo di Maria Callas al mondo della lirica è stato rivoluzionario, non solo per la sua perfezione vocale, ma anche perché la sua precisione e passione hanno reso storici i suoi concerti. Egli ha detto Lina Mendoni, Ministro della Cultura della Grecia.

Il centenario della nascita della Callas sarà inserito nell’elenco delle ricorrenze commemorative dell’UNESCO per il 2023, che riguardano solo “personalità di statura veramente universale, nominate solo postume” e “devono essere indiscutibilmente conosciute oltre i confini del proprio Paese, per riflettere la ideali e valorizza la diversità culturale e l’universalità dell’organizzazione,” secondo UNESCO.

Maria Callas ha avuto un’educazione difficile. Oltre a una difficile vita familiare con una madre con la quale era spesso in disaccordo emotivamente e verbalmente, Callas si trasferì da New York City ad Atene all’età di tredici anni, vivendo povertà e umiliazioni personali, e durante gli anni della seconda guerra mondiale, anche minacciando la sua vita, secondo Per Paul Wink nel suo paese libro Prima Donna: La psicologia di Maria Callas. “La povertà e le relazioni conflittuali a casa con sua madre e sua sorella non sono riuscite a compensare l’antagonismo di Callas sul lavoro. Un significativo aumento di peso ha minato la sua autostima”, ha detto Wenk.

READ  Suning dovrebbe vendere l'Inter per il club, secondo i media italiani

Tuttavia, Callas ha mostrato una grande resilienza in circostanze economiche, sociali e familiari difficili. Sebbene Maria Callas sia nata in Grecia, è nata a New York City, ed è tornata in Grecia da adolescente come outsider sociale e culturale.La sua massiccia ascesa alla celebrità è stata il risultato di una fede incrollabile nel proprio talento, indipendenza di giudizio , e senso del destino. Ciò le ha permesso di raggiungere una visione artistica che non è ostacolata dalle opinioni degli altri, inclusi la stampa o i social media nel linguaggio di oggi “, ha detto Wink.

Ifigenia in Tauride

Iphigénie en Tauride è un dramma del drammaturgo Euripide scritto tra il 414 a.C. e il 412 a.C. L’opera descrive in dettaglio il racconto mitico della giovane principessa Ifigenia che evita la morte per sacrificio per mano di suo padre Agamennone grazie alla dea greca Artemide (Diana) che interviene e sostituisce Ifigenia sull’altare con un cervo. Ora sacerdotessa del Tempio di Artemide a Tauris, è responsabile del sacrificio rituale degli alieni che vengono sulla Terra. L’opera riguarda la sua responsabilità rituale obbligatoria sull’isola, insieme a un incontro inaspettato con suo fratello, Oreste, che credeva morto.

Guidata dal regista teatrale Thanos Papaconstantinou e dal direttore d’orchestra George Petro, il soprano drammatico greco-canadese Sola Parasidis ha interpretato Iphigénie il 18 e 19 marzo ad Atene, accompagnata da un illustre gruppo di importanti artisti internazionali, tra cui il tenore Juan Franciso Gatell, il baritono Philip Nicolas Martin, di tra gli altri.

“Iphigénie en Tauride è, insieme a Medea, uno dei ruoli principali tratti da drammi antichi che la Callas cantò con grande successo alla Scala di Milano nel 1957… Inoltre, per me, questo è il primo dramma di Gluck con il detto Olivier Descots , Direttore del Teatro Olympia (Maria Callas) “Musica magnifica e commovente”.

READ  Nextalia in Italia raccoglie 635 milioni di dollari nella prima chiusura del nuovo fondo di private equity

“Il mio lavoro teatrale è sempre stato quello di trovare un modo per stare al passo con l’antica mitologia greca. Con Ifigenia, ho iniziato il mio lavoro con la protagonista come una somiglianza della dea Artemide (Diane nell’opera di Gluck). Ispirato dai rituali di ‘cultazione ” Artemide, è emersa una narrazione parallela su un rito di passaggio, racchiuso dalla ferocia della vita. , che gli Sciti rappresentano nell’opera. Se dovessimo ridurre il lamento dell’opera a una frase, sarebbe che sebbene le tempeste della vita siano inevitabili, il la trasformazione che portano nel nostro viaggio può portare a qualcosa di bello se riusciamo a resistere alle avversità e alle tragedie.” ha detto Thanos Constantino, direttore del palcoscenico, “Sarei molto felice se qualcuno guardasse la nostra esibizione e questa sensazione gli fosse trasmessa.

Callas ha sottolineato l’intento drammatico dei suoi personaggi fondando le loro interpretazioni sulla gamma della musica, evocando le note di Tulio Serafine, il famoso direttore d’orchestra italiano: “Quando si vuole trovare un gesto, quando si vuole trovare come recitare in scena, tutti quello che devi fare è ascoltare.” Alla musica. Il compositore l’ha già vista. Se ti prendi la briga di ascoltare la tua anima e le tue orecchie – e dico ‘anima’ e ‘orecchie’ perché la mente deve lavorare, ma nemmeno troppo: lì troverai ogni gesto.”

“Maria Callas è una delle figure più celebri nella storia delle arti dello spettacolo…è riuscita a convincere il pubblico del 20° secolo che opera, teatro e musica vanno di pari passo – e questo è esattamente ciò che riguarda Iphigénie en Tauride, “, ha detto il direttore d’orchestra Georges Petroux. Di musica e teatro, l’uno serve l’altro allo stesso modo.”

READ  La New Holland sostiene l'indipendenza energetica con il partenariato italiano

Per qualsiasi soprano, e in particolare per qualsiasi soprano greco, l’enorme peso e l’enorme ombra della Callas incombono sempre sulle proprie spalle, ispirando allo stesso tempo il proprio spirito creativo.Ci vuole un certo coraggio per interpretare qualsiasi ruolo per il quale la Callas è la migliore noto, per non parlare del suo centenario. Da parte mia, posso solo portare i miei doni e talenti unici al lavoro e accontentarmi di loro, indipendentemente dai miei limiti come artista. L’intero lavoro di incarnazione del personaggio non è mai completamente completato anche quando arrivare alla serata di apertura – c’è sempre un altro colore di voce da avere. Il suo impiego, un altro cenno del capo, un’altra scintilla di ispirazione in cui immergersi. eccitante”, ha detto Sola Parasidis, Soprano Internationale e contraenteche ha cantato il ruolo principale di Iphigene.

Imparare da La Divina: un catalizzatore per la ripresa economica

L’attività economica artistica e culturale ha rappresentato il 4,4% del prodotto interno lordo, o 1,02 trilioni di dollari, nel 2021. secondo Per il Bureau of Economic Analysis degli Stati Uniti. Anche le industrie culturali e creative europee rappresentano una quota sorprendentemente simile del PIL in Europa. secondo All’Associazione Europea delle Agenzie di Comunicazione. Questo settore, che è un peso massimo economico, che è al centro del tessuto sociale dell’Europa, può diventare il primo alleato per la ripresa economica. “Mostra il potere e il dinamismo della cultura e il suo contributo all’impatto globale dell’UE”, ha affermato Marc Lhermitte, partner di Ernst & Young.

Tuttavia, queste stime sottovalutano i contributi sociali delle arti che non sono direttamente prezzati nel mercato, che sono spesso indicati come “esternalità positive” dagli economisti. Potrebbe non sorprendere, quindi, che le aree con maggiori gradi di capitale sociale, ovvero fiducia, reti e norme, siano quelle che meno che annullare nei loro settori delle arti e della cultura sul COVID-19.

Le influenze delle arti si vedono anche a livello microeconomico: forniscono una piattaforma per l’espressione, il divertimento e la creatività. “L’arte induce l’ispirazione, che a sua volta facilita l’esecuzione di compiti creativi.” secondo dai professori Donghwy An e Nara Youn in uno studio del 2018 pubblicato sul Journal of Business Research. Hanno continuato: “Gli individui più aperti all’estetica sono stati ispirati più frequentemente e profondamente nella loro vita quotidiana e hanno mostrato una maggiore creatività nel compito di generazione di idee e nei punteggi del Remote Associates Test (RAT)”.

Tuttavia, le arti esistono solo se ci sono artisti creativi e persistenti che possono superare gli ostacoli ed esprimere questi temi più ampi e senza tempo che uniscono le persone oltre i confini e le culture. Purtroppo, gli artisti di tutto il mondo stanno lottando con la loro salute mentale e finanziaria, soprattutto ora che i teatri sono chiusi nel 2020.

I lavoratori culturali contribuiscono solo per l’1,4% al PIL del paese, anche se costituiscono il 3,2% della forza lavoro. Le arti in Grecia hanno certamente bisogno di più riforme per attrarre talenti dall’esterno del paese e trattenere i talenti all’interno del paese. Considera il seguente esempio. La Grecia importa ogni anno 181 milioni di euro di prodotti culturali ed esporta solo 110 milioni di euro. Tuttavia, i musei greci, che attualmente espongono solo il 7% delle loro collezioni (con il resto dei manufatti in deposito) non possono prestare a istituzioni internazionali a pagamento… Non possono sfruttare le loro collezioni per raccogliere fondi per svilupparsi e offrire l’assunzione di personale neoqualificato”. secondo A Yerassimos Yannopoulos, Managing Partner di Zepos & Yannopoulos.

Sebbene l’eredità di Maria Callas sia ben radicata nelle arti, la sua influenza abbraccia molti settori e le circostanze che circondano la sua prima carriera ateniese prima della seconda guerra mondiale erano molto più difficili di quelle che deve affrontare oggi ad Atene, quindi la necessità di una riforma costante non dovrebbe impedire alle persone di perseverare nelle avversità e di raggiungere il proprio potenziale.

Sono emersi esempi ottimistici di tali riforme Programma di visto tecnico per la Grecia Guidato da Endeavour Greece, che aiuterà a reperire talenti e, a sua volta, spianerà la strada a più startup e aziende consolidate per costruire hub in Grecia. Tali riforme non solo aumentano la produttività economica all’interno del paese, ma servono anche a rendere la Grecia una destinazione per tutto l’anno, non solo per il turismo durante l’estate, e, nel frattempo, aumenteranno la domanda di arte.

Una produzione operistica di successo coinvolge centinaia di pezzi in movimento sul palco e fuori, dalla scenografia ai costumi, dalle luci alla gestione del palco, fino agli stessi artisti che eseguono la visione stabilita dal regista con un obiettivo comune: stupire e stimolare la creatività del pubblico molto tempo dopo lo spettacolo è finito. E così accade in qualsiasi economia: ogni parte deve sincronizzarsi con l’altra affinché il tutto raggiunga l’obiettivo prefissato, che è in definitiva la prosperità dell’uomo nel mezzo del cambiamento, sia in tempi di stabilità che in tempi di instabilità.

Se una singola cantante donna può diventare un simbolo di orgoglio nazionale, speranza e creatività 100 anni dopo la sua nascita, cosa può fare un’intera nazione in concerto tra loro?

Seguimi Cinguettio. pagando per me sito web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *