Natalia Dyer ricorda di aver pensato di aver fatto dei test “bombardati” per Stranger Things

Instagram

L’animatrice di Nancy Wheeler nel dramma Netflix afferma che l’aver ottenuto il ruolo l’ha colta di sorpresa perché è convinta di aver rovinato la sua esperienza.

Negozi di ghiaccio
Natalia Dyer Pensavo che l’avesse “bombardata”Cose straneLa scrittrice Nancy Wheeler nel dramma Netflix afferma che l’aver ottenuto il ruolo l’ha colta di sorpresa perché era convinta che avrebbe rovinato la sua esperienza.

Il 27enne ha condiviso: “Ho fatto due provini per il ruolo. Pensavo di aver bombardato l’audizione iniziale, ma poi sono stato richiamato e ho pensato di aver bombardato anche quello”. Natalia ha ammesso che lei e le sue co-protagoniste non avevano idea di quanto sarebbe stato grande lo spettacolo o se sarebbe durato fino ad oggi.

“Allora, Netflix non era quello che è oggi. Avevano degli spettacoli davvero fantastici come”L’arancione è il nuovo nero‘ E ‘casa di carta‘, ma non mi rendevo davvero conto che ci fosse la possibilità di una seconda stagione. L’energia era come, spero che alla gente piaccia. Lo amiamo. Pensiamo che sia fantastico. ”

E l’enorme successo dello spettacolo ha portato attori “da un giorno all’altro”, inclusi artisti del calibro di Millie Bobby Brown E Joe Kerryinsieme, o insieme. “È un legame difficile da descrivere. Eravamo tutti così eccitati e non avevamo mai fatto nulla di simile prima. Quindi renderlo così grande, dall’oggi al domani, è stata un’esperienza molto specifica. Ci ha davvero legati tutti insieme”.

Natalia si sente molto “protettiva” nei confronti dei suoi colleghi più giovani perché sa di non essere mai stata in grado di gestire il controllo di artisti del calibro. Finn Wolfhard A così giovane età. Ha detto a Cosmopolitan: “Ogni volta che vedo Finn, è come, ‘Sei troppo alto! Sei più alto? “C’è un intrinseco senso di protezione lì.”

READ  Lanciati Bronson Reed, Bobby Fish e altri WWE NXT Superstars

“Li ho sempre ammirati; come riescono a gestire se stessi e quanto sono consapevoli della pressione. Ma mi dà sui nervi e non li invidio affatto. Sarei stato un completo disastro se li avessero affrontati alla loro età. È davvero tanto”.

prossimo articolo