Nadal paragona il suo corpo a una “vecchia macchina” agli Open d’Italia

All’età di 35 anni e dopo quasi due decenni ai vertici del tennis o quasi, Rafael Nadal ha paragonato il suo corpo a una “vecchia macchina”. Una macchina rimasta inattiva per oltre un mese di recente, quando il 21 volte campione del Grande Slam si stava riprendendo da una costola rotta.

Dopo essersi infortunato durante la vittoria in semifinale contro Carlos Alcaraz a Indian Wells a marzo, Nadal è tornato a giocare all’Open di Madrid la scorsa settimana, quando ha perso nei quarti di finale contro il 19enne spagnolo.

Nadal ha vinto le sue prime 20 partite dell’anno, che includevano il titolo degli Australian Open, ma ha detto lunedì agli Open d’Italia che la sua buona forma ora non significava nulla.

“Il mio corpo è come una vecchia macchina. Per far funzionare di nuovo quella macchina ci vuole tempo”, ha detto Nadal. “Non è lo stesso quando hai 19 anni rispetto a circa 36, ​​con tutti i problemi che ho avuto nella mia carriera nel tennis .

“Devi riacquistare fiducia nel tuo corpo, nei tuoi movimenti, e poi inizierai a sentirti di nuovo a tuo agio con il tennis. Si tratta più di essere fiducioso nei miei movimenti, tornare in velocità e tornare al modo in cui l’ho fatto. giocare sulla terra battuta”. Nadal, che compirà 36 anni il 3 giugno, sta giocando la sua ultima preparazione a Roma questa settimana prima di provare ad aggiungere al suo record di 13 titoli Open di Francia.

Il torneo al Roland Garros inizia tra meno di due settimane.

“Ho bisogno di un po’ di tempo, ma forse questa settimana sarà positiva, forse no. Chissà?” ha detto Nadal. “Una cosa è certa, continuerò a provare e continuerò a creare fiducia per provare a prepararmi per la prossima settimana, per due settimane. Questo è il mio obiettivo purtroppo quest’anno, perché non ho avuto un’altra possibilità di avvicinarmi a questo. stagione sulla terra battuta con tutte le cose che ho passato”. Nadal, che ha vinto 10 Open d’Italia, aprirà al Foro Italico contro l’americano John Isner o il qualificato argentino Francisco Cerondolo, che ha raggiunto le semifinali del Miami Open.

READ  La stella della Ferrari Carlos Sainz attacca la squadra

La migliore in classifica della SWIATEK Iga Swiatek è tornata in tournée cercando di estendere la sua serie di 23 vittorie consecutive e difendere il suo titolo a Roma.

Swatic ha saltato l’Open di Madrid della scorsa settimana per un dolore al braccio dopo aver vinto quattro titoli di fila.

Ha detto che è andata “cinque o sei giorni” senza raccogliere la racchetta.

“È bello avere () la possibilità di fare qualcosa del genere tra i tornei, a metà stagione”, ha detto Swiatek. “Sono più fresco. Mentalmente e fisicamente, ho avuto il tempo di riposarmi. ” Swiatek si è poi formata per cinque giorni presso l’Accademia Rafael Nadal a Maiorca, in Spagna, che le ha dato l’opportunità di visitare il Museo Nadal.

“È stato stimolante”, ha detto Swiatek. “Vedere i numeri su Wikipedia è una cosa, ma vedere tutti i trofei e quanto sia coerente a volte in alcuni campionati, è sorprendente”. Swiatek, campionessa dell’Open di Francia 2020, ha battuto Karolina Pliskova 6-0 6-0 nella finale di Roma dello scorso anno. Aprirai contro una delle americane: Shelby Rogers o Alison Riske.

La seconda casa di Djokovic Il cinque volte campione dell’Open d’Italia Novak Djokovic descrive Roma come la sua “seconda casa”. “In termini di supporto che ricevo, in termini di sensazioni che provo ogni volta che torno qui. Penso che parlare un po’ di italiano aiuti a entrare in contatto con le persone”, ha detto il serbo più quotato. “La mentalità italiana è vicino alla mentalità serba in termini di Emozione ed emozioni. Quindi è sempre un piacere tornare”. Djokovic, che ha perso contro Nadal nella finale di Roma lo scorso anno, ha detto che la sua partita è tornata dopo aver saltato gran parte della stagione a causa del suo rifiuto di ottenere un vaccino contro il virus Corona.

READ  Il Manchester United "si aspetta" di ricevere una telefonata sulla stella mentre il club italiano attende rinforzi; Gli speroni sostituiscono l'uomo

Sabato, Djokovic ha perso contro l’Alcaraz nel tie-break del terzo set nella semifinale di Madrid.

“Si sta avvicinando al livello necessario ogni settimana”, ha detto Djokovic. “Anche dopo una lotta durata circa 3 ore e mezza contro l’Alcaraz, il giorno dopo ho recuperato bene ed ero pronto per partire. Questo è un fattore positivo e incoraggiante in vista della Roma e anche, ovviamente, il grande gol, che è Parigi”. Il titolo del Madrid Open di Jaber Manya Onz continua a risuonare in tutto il Medio Oriente.

“Michael Jackson mi ha mandato un messaggio dal mondo arabo”, ha detto Jaber, riferendosi al cantante libanese Ragheb Alama. “È un grande onore per me”. Il settimo posto tunisino, primo uomo o donna arabo a raggiungere la top ten, ha ricevuto anche un messaggio di congratulazioni dal rapper italo-tunisino Ghali.

Jaber ha detto: “Amo il suo lavoro e le sue canzoni”. “Era davvero orgoglioso. Qualcosa di straordinario. Spero di vederlo qui in Italia”. Jaber affronta Sorana Kirstia al primo turno.

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di Devdiscourse ed è generata automaticamente da un feed condiviso.)

Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post ZEBEDEE è un portafoglio Bitcoin realizzato dai giocatori per i giocatori
Next Post La NASA InSight registra il brutale terremoto su Marte