Musk afferma che Starship potrebbe essere pronta per il lancio orbitale il prossimo mese, ma la revisione della FAA continua – Spaceflight Now

Elon Musk, il miliardario fondatore di SpaceX, ha detto venerdì che il nuovo enorme razzo Starship della compagnia potrebbe essere pronto per lanciare il suo primo test orbitale dal sud del Texas non appena a novembre, ma il programma prevede due grandi forme che potrebbero spingere il lancio nel prossimo anno. .

“Se tutto va bene, l’astronave sarà pronta per il suo primo tentativo di lancio orbitale il mese prossimo, in attesa dell’approvazione normativa”, ha scritto Musk in un tweet.

Il nuovo aggiornamento del programma di Musk è arrivato il giorno dopo che SpaceX ha testato il lancio della sua ultima nave Starship, nota come Ship 20 o SN20, presso la struttura di sviluppo dell’azienda vicino a Boca Chica Beach, a est di Brownsville, in Texas. Il motore Raptor sottovuoto, simile a quelli che l’astronave utilizzerà nello spazio, si è acceso per diversi secondi su una rampa di lancio presso il complesso Starbase di SpaceX giovedì sera.

SpaceX ha lanciato di nuovo brevemente il razzo appositamente sviluppato più tardi quella notte.

Questo è stato il primo lancio di prova di un motore a vuoto Raptor installato su un razzo Starship. Il motore sottovuoto alimentato a metano del Raptor è dotato di un ugello più grande per migliorare le prestazioni nell’ambiente senza aria dello spazio.

Tre motori Raptor sottovuoto voleranno in missioni spaziali di classe orbitale. Tre diversi tipi di rapaci a livello del mare, con crateri più piccoli, verranno utilizzati per l’atterraggio verticale della navicella dopo il ritorno dallo spazio.

A differenza dei prototipi di Starship volati sui recenti ponti aerei, la Ship 20 è ricoperta da migliaia di piastrelle resistenti al calore per proteggere lo scafo in acciaio inossidabile dell’imbarcazione dal calore torrido che incontrerà durante il rientro nell’atmosfera terrestre.

L’astronave verrà lanciata sopra un enorme primo stadio riutilizzabile chiamato Super Heavy. Realizzato in acciaio inossidabile, l’intero stack è alto 394 piedi (120 metri), più alto di qualsiasi missile mai costruito.

Equipaggiato con un massimo di 33 motori Raptor, il Super Heavy spingerà il veicolo spaziale nello spazio con il doppio della spinta del razzo lunare Saturn 5 dell’era Apollo della NASA e quasi il doppio della potenza del razzo da trasporto pesante Space Launch System della NASA.

Ad agosto, i team di SpaceX nel sud del Texas hanno accatastato brevemente l’intero razzo Starship sulla rampa di lancio per una comoda ispezione e un’opportunità fotografica. Nel frattempo, SpaceX ha consegnato 29 motori Raptor – quattro in meno rispetto a quelli che il booster utilizzerebbe in un volo operativo – al Super Heavy e ha portato il booster al suo complesso di lancio in espansione, a est del cantiere della compagnia.

READ  I semi di una pigna di 40 milioni di anni germogliano nell'ambra

Dopo aver verificato l’adattamento, SpaceX ha rimosso i motori Raptor dal Super Heavy, designato Booster 4, poiché l’interesse si è rivolto alla preparazione della ventesima nave per i test di raffreddamento a prova a settembre.

SpaceX ha quindi preparato l’astronave per i suoi primi test di fuoco statico questa settimana. Potrebbero verificarsi altri lanci di prova prima che la Nave 20 venga nuovamente montata sopra il booster Super Heavy.

Nel frattempo, SpaceX prevede di condurre test di prova del liquido di raffreddamento del Booster 4 nelle prossime settimane, probabilmente seguiti da una serie di accensioni di prova, che culmineranno in un incendio statico con la sua suite completa di motori Raptor.

Il lancio della torre di lancio di Boca Chica è continuato dalla sua costruzione iniziale durante l’estate. All’inizio di questa settimana, gli equipaggi hanno issato enormi bracci, soprannominati “bacchette”, sulla torre di lancio che SpaceX intende utilizzare per catturare i booster Super Heavy discendenti.

Sebbene SpaceX sia avanzato molto rapidamente a Boca Chica, le possibilità che i veicoli Super Heavy e Starship siano pronti a volare il mese prossimo sono incerte. Musk fissa spesso obiettivi temporali ambiziosi e nel settembre 2019 ha affermato di voler tentare un primo tentativo di lancio orbitale con l’astronave entro sei mesi.

Un altro ostacolo nel programma potrebbe essere la Federal Aviation Administration, che sta esaminando gli impatti ambientali delle operazioni di SpaceX nel sud del Texas. Il mese scorso la FAA ha pubblicato una bozza di rapporto ambientale dopo essersi consultata con diverse agenzie statali e federali.

La bozza del rapporto è una rivalutazione della dichiarazione di impatto ambientale originale della FAA prima che SpaceX iniziasse a costruire il sito di Boca Chica nel 2014. All’epoca, SpaceX prevedeva di lanciare i razzi Falcon 9 e Falcon Heavy dal sud del Texas, ma da allora la portata del progetto è ora ci concentriamo sullo sviluppo di Starship e Super Heavy.

La FAA ha tenuto udienze pubbliche lunedì e mercoledì e circa 120 persone hanno espresso le loro opinioni sugli impatti ambientali del progetto. Il commento pubblico è stato più di due a uno a favore della risoluzione da parte della FAA della bozza di PEA e del rilascio da parte di SpaceX di una licenza di lancio per il volo di prova orbitale della Starship.

READ  Un astrofisico ricava nuove soluzioni matematiche a un vecchio problema di astronomia

Molti dei commenti a favore di SpaceX provengono da membri del pubblico al di fuori del Texas. La percentuale di persone che si sono identificate come locali e hanno espresso la loro opposizione è stata maggiore.

Joyce Hamilton, che ha affermato di essere un membro della comunità locale, temeva che SpaceX avrebbe danneggiato la “costa fragile e unica” di Boca Chica Beach.

“In effetti, abbiamo già visto l’effetto dannoso del fallimento del lancio di recente con un vasto e distruttivo campo di detriti lungo la spiaggia e le zone umide circostanti”, ha detto Hamilton. “Vorrei solo concludere con la ricerca della FAA su uno studio serio e approfondito sull’impatto ambientale”.

Rebecca Hinojosa, residente a Brownsville, ha affermato che SpaceX ha avuto un impatto devastante sulla comunità attraverso la gentrificazione e sui residenti sfollati che vivevano vicino al sito di Boca Chica. SpaceX ha acquistato case nella zona durante la costruzione della struttura.

Altri hanno sostenuto la FAA che ha consentito a SpaceX di andare avanti senza indugio, citando gli effetti economici positivi della presenza di SpaceX nella valle del Rio Grande.

“Elon Musk ha scelto la nostra comunità come prossima casa per la sua operazione SpaceX e, molto rapidamente dopo la creazione, quest’area è passata dall’essere una delle più povere, a una delle più semplici, dell’intera nazione… ‘Rif Non è più in questa posizione. “Ora siamo uno dei codici postali più desiderabili per vivere e crescere i tuoi figli”, ha affermato il commissario di Brownsville Jessica Tetro.

Ha concluso: “Non sto solo chiedendo a te”. “Ti prego di dare loro questo lasciapassare.”

Michael O’Loran, che non si è identificato come residente locale, ha detto. “Starship e Super Heavy valgono chiaramente l’avventura.”

Gli equipaggi del sito di test Starbase di SpaceX nel Texas meridionale hanno impilato il primo veicolo di lancio a grandezza naturale dell’azienda per un’ispezione adeguata ad agosto. Credito: SpaceX

La FAA accetta commenti scritti fino al 1 novembre, quindi deciderà se finalizzare una bozza di valutazione ambientale o avviare una nuova dichiarazione di impatto ambientale se gli impatti ambientali saranno significativi e non possono essere adeguatamente mitigati.

L’emissione di una nuova Dichiarazione di Impatto Ambientale potrebbe richiedere mesi o addirittura anni per essere completata.

Una decisione da parte della Federal Aviation Administration su quale rotta prendere non è attesa immediatamente. La Federal Aviation Administration ha affermato che sta esaminando gli impatti ambientali dei lanci e delle operazioni di rientro di SpaceX, il recupero dei detriti, la torre di integrazione della piattaforma di lancio e altre costruzioni relative al lancio e la chiusura delle strade locali a Boca Chica.

READ  Addio al lungo virus Covid-19فيروس

SpaceX non può lanciare i veicoli Starship e Super Heavy fino a quando la FAA non rilascia una licenza, che arriverà solo dopo il completamento del processo ambientale.

La NASA ha assegnato a SpaceX un contratto per sviluppare una versione del razzo Starship come lander classificato come umano per le missioni lunari Artemis dell’agenzia.

L’aggiudicazione del contratto è attualmente in sospeso dopo che Blue Origin, la società spaziale fondata dal miliardario Jeff Bezos, ha intentato una causa presso la Federal Claims Court degli Stati Uniti. Una sentenza potrebbe essere emessa nel caso il mese prossimo.

SpaceX sta sviluppando la Starship di proprietà privata come sistema di lancio completamente riutilizzabile e sistema di trasporto spaziale in grado di trasportare più di 100 tonnellate di merci nell’orbita terrestre bassa, più di qualsiasi altro razzo al mondo. SpaceX mira infine a sviluppare una capacità di rifornimento nello spazio per espandere il trasporto di carichi pesanti dell’astronave nel sistema solare.

Durante il tentativo di lancio orbitale, il booster riutilizzabile del primo stadio Super Heavy si staccherà dalla navicella e tornerà sulla Terra per un atterraggio verticale. Per la prima missione orbitale, SpaceX prevede di dirigere il booster verso un atterraggio d’acqua nel Golfo del Messico.

SpaceX sta anche modificando le piattaforme di trivellazione petrolifera offshore per funzionare come piattaforme di lancio e atterraggio galleggianti di veicoli spaziali.

La navicella continuerà in orbita e dispiegherà il suo carico utile o viaggerà verso la sua destinazione nello spazio profondo, e infine tornerà sulla Terra per volare di nuovo. L’astronave funge anche da stadio superiore e vettore ricaricabile per trasportare persone e merci attraverso lo spazio verso destinazioni nell’orbita terrestre, la Luna, Marte e altri luoghi lontani.

Lo scafo riutilizzabile, che si basa su un razzo Falcon 9 parzialmente riutilizzabile di SpaceX, è progettato per ridurre il costo per volo.

Il primo volo di prova orbitale dell’astronave, sebbene audace in scala, mirerà a dimostrare e restituire le capacità di lancio di base del razzo senza testare completamente i suoi complessi sistemi di atterraggio e recupero, secondo un deposito di SpaceX con la Federal Communications Commission all’inizio di quest’anno. .

Nella sua prima missione orbitale, SpaceX prevede che l’astronave rientri nell’atmosfera dopo una circumnavigazione della Terra, diretta ad un atterraggio a tenuta di mare nell’Oceano Pacifico vicino alle Hawaii.

Invia una mail all’autore.

Segui Stephen Clark su Twitter: Tweet incorporato.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Lamborghini Urus dimostra la sua forza nelle Alpi italiane
Next Post OMG 2: Akshay Kumar canalizza Lord Shiva in nuovi poster, dicendo “Ho bisogno delle tue benedizioni e desideri” | Bollywood