Muore a 65 anni il presidente del Parlamento europeo David Sassoli

David Sassoli, il giornalista italiano che si è fatto strada in politica mentre difendeva gli oppressi e gli oppressi per diventare presidente del parlamento dell’Unione europea, è morto martedì mattina in un ospedale in Italia, ha detto il suo portavoce.

Il presidente del Consiglio Ue Charles Michel ha descritto Sassoli come “un europeo leale e appassionato. Ci manca molto il suo calore umano, la sua generosità, la sua gentilezza e il suo sorriso”.

Nessun dettaglio è stato fornito in a twittare A cura del portavoce di Roberto Coelho. In una dichiarazione rilasciata il giorno prima della morte di Sassoli, Coelho ha affermato che Sassoli, un socialista di 65 anni, era ricoverato in ospedale dal 26 dicembre a causa del funzionamento anomalo del suo sistema immunitario.

Da mesi il Sassoli era in cattive condizioni di salute dopo aver contratto la polmonite da Legionella a settembre. Da allora in poi la sua salute è costantemente peggiorata ed è stato costretto a saltare diverse importanti riunioni legislative. Tuttavia, è rimasto il più possibile nel suo lavoro, poiché la sua forza e il suo sorriso disinvolto sono sempre stati un marchio di fabbrica.

Era al suo massimo quando ha affrontato la questione dei migranti morti attraversando il Mediterraneo o dei dissidenti come il russo Alexei Navalny, che attacca il Cremlino dalla sua cella di prigione.

Negli ultimi mesi è migliorato abbastanza da presiedere la sessione del Parlamento europeo a dicembre per assegnare il principale premio dell’UE per i diritti umani, il Premio Sacharov, alla figlia di Navalny. Ad alto contenuto di simbolismo, divenne la sua volontà politica.

READ  Rendimenti obbligazionari dell'Eurozona stabili, Omicron sotto i riflettori

“Nell’ultima settimana di dicembre la malattia è peggiorata, e poi gli ultimi giorni della sua battaglia”, ha detto Coelho a Sky TG24.

Sassoli lascia la moglie, Alessandra Vittorini, e i figli, Livia e Giulio.

Sassoli è entrato in carica nella legislatura nel 2019 dopo una complessa ondata di lotte politiche tra i leader dell’UE che ha visto anche la democristiana tedesca Ursula von der Leyen assumere la presidenza della Commissione europea e il liberale belga del libero mercato Michel è subentrato alla presidenza di il Consiglio UE. Sassoli e von der Leyen sono stati presi senza preavviso dai leader dell’Ue, con stupore proprio e del resto del mondo.

Anche se messo in ombra da Von der Leyen e Michel, Sassoli ha guidato un’istituzione che è diventata più potente nel corso degli anni ed è diventata determinante nel tracciare il corso dell’Unione Europea in molti settori, che si tratti dell’economia digitale, del clima o della Brexit.

In qualità di consumato ringraziamento politico, che ha sfruttato al massimo i suoi meriti, ha contribuito a portare a una conclusione positiva molte delle più importanti questioni politiche che l’UE deve affrontare, non più del fondo per la ripresa della pandemia di € 1,8 trilioni e del budget settennale.

I suoi due anni e mezzo in carica sono stati colpiti dalla pandemia, che spesso ha trasformato il Parlamento europeo in un’istituzione digitale remota poiché il suo calore umano ha perso la presa e la sua salute è peggiorata.

Il Parlamento europeo rappresenta i 450 milioni di cittadini dell’Unione europea e si definisce “il cuore della democrazia europea”. Ha più di 700 membri eletti direttamente dagli Stati membri.

READ  Costa Ferns si aggiunge alle operazioni, salpa da Savona - Cruise Industry News

“Sono profondamente addolorato per la tragica perdita di un grande europeo e di un orgoglioso italiano”, ha detto von der Leyen su Twitter. “David Sassoli è stato un gentile giornalista, un illustre Presidente del Parlamento europeo e, soprattutto, un caro amico”.

Era ugualmente rispettato in Italia.

Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha espresso le sue condoglianze a nome del governo italiano e ha elogiato Sassoli: “Uomo delle istituzioni, profondo sostenitore dell’Europa, giornalista appassionato, Sassoli era un simbolo di equilibrio, umanità e generosità”.

Il capo del Partito Democratico italiano e vecchio amico, Enrico Letta, ha elogiato la passione e la visione europea di Sassoli e ha promesso di spingerli avanti, anche se “sappiamo di non esserne capaci”.

In un tweet, Lita ha descritto Sassoli come “una persona di eccezionale generosità, un europeo appassionato” e un uomo di “visione e principi, teorici e pratici”.

Paolo Gentiloni, un altro ex presidente del Consiglio italiano di centrosinistra, ha definito la sua morte una “grande perdita”.

“Ricorderò sempre la sua leadership, passione e generosa amicizia. #CiaoDavid”, ha twittato Gentiloni.

Sassoli è stato eletto per la prima volta al Parlamento europeo nel 2009. Ha vinto un altro mandato nel 2014 ed è stato vicepresidente. Ha iniziato la sua carriera come giornalista per un quotidiano prima di approdare in radiodiffusione come conduttore di alto profilo in Italia. Fu il punto di partenza per la sua carriera politica.

Aveva preso in considerazione la possibilità di candidarsi per la seconda parte del mandato quinquennale a partire dalla prossima settimana, ma ha deciso di non candidarsi per la rielezione quando i legislatori sceglieranno il loro nuovo presidente a Strasburgo, in Francia.

READ  Soddisfa il tuo viaggio con lo shopping dalle tue destinazioni preferite

“Sono triste”, ha detto Roberta Mezzola, democristiana che già la prossima settimana era pronta a prendere il posto di Sassoli, “l’Europa ha perso un leader, io ho perso un amico e la democrazia ha perso un eroe”. Ha detto che Sassoli “ha dedicato la sua vita a rendere il mondo un posto migliore e più giusto”.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Sukihana e il suo ragazzo Bill si sono precipitati in ospedale dopo un incidente d’auto
Next Post Chris Wood: Burnley Striker si sottopone a visita medica a Newcastle, dove deve affrontare un’accusa di rilascio di circa £ 20 milioni | Notizie di calcio