Microsoft afferma che un bug ha portato Bing a vietare le foto di “tank man” a Tiananmen

Microsoft venerdì ha accusato “errore umano accidentale” per il suo motore di ricerca Bing che non mostra i risultati delle immagini per interrogare “Tank Man” negli Stati Uniti e altrove dopo che gli utenti hanno sollevato preoccupazioni sulla potenziale censura nell’anniversario della campagna di Piazza Tiananmen.

Gli utenti, inclusi Regno Unito, Germania e Singapore, hanno riferito venerdì che quando hanno eseguito una ricerca, Bing ha restituito il messaggio “Nessun risultato per l’uomo del carro armato”.

David Green, direttore delle libertà civili presso la Electronic Frontier Foundation, senza scopo di lucro, ha affermato che la moderazione dei contenuti è impossibile da realizzare perfettamente e che “si commettono sempre errori fatali”.

Ma potrebbe essere più sinistro, ha detto: “Nel peggiore dei casi, questa è stata una deliberata soppressione per volere di un paese potente”.

Ore dopo che Microsoft ha riconosciuto il problema, una ricerca di “tank man” ha restituito immagini di soli carri armati in altre parti del mondo.

Il termine “tank man” è spesso usato per descrivere la famosa persona non identificata nella foto in piedi di fronte ai carri armati in piazza Tiananmen in Cina durante le manifestazioni a favore della democrazia nel giugno 1989.

Microsoft ha affermato che il problema era “dovuto a un errore umano accidentale e stiamo lavorando attivamente per risolverlo”.

Motori di ricerca più piccoli come DuckDuckGo i cui risultati di licenza da Microsoft hanno avuto problemi simili con le ricerche di “tank man” e hanno affermato di aspettarsi una soluzione a breve.

Rival Google ha restituito diversi risultati per la famosa immagine durante la ricerca di “tank man” venerdì.

READ  Quattro spiedini sono tra i morti nel massacro FedEx di Indianapolis

Un’ampia percentuale di dipendenti Microsoft che lavorano per Bing si trova in Cina, compresi alcuni che lavorano nel software di riconoscimento delle immagini, secondo un ex dipendente.

È noto che la Cina richiede ai motori di ricerca che operano nella sua giurisdizione di monitorare i risultati, ma queste restrizioni sono raramente applicate altrove.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post I detective di San Diego morti nell’incidente sono stati identificati come coppie sposate
Next Post Redmi Note 10 Pro, aumento del prezzo di Moto G40 Fusion India: ecco quanto costa ora