Mazar-i-Sharif, la quarta città più grande dell’Afghanistan, cade nelle mani dei talebani | notizie dal mondo

I talebani hanno catturato un’altra grande città, Mazar-i-Sharif nel nord dell’Afghanistan, lasciando solo Kabul e Jalalabad, mentre le forze afgane e le milizie che sostengono il governo sono fuggite, secondo i rapporti. I talebani hanno affermato in una dichiarazione che l’Emirato islamico (talebani) “lavorerà come al solito per proteggere le loro vite, proprietà e onore e creare un ambiente pacifico e sicuro per la sua amata nazione”, secondo Reuters.

Il gruppo sunnita pashtun ha affermato che le sue rapide vittorie hanno mostrato l’accettazione della gente e hanno assicurato agli afgani e agli stranieri che non sarebbero stati danneggiati.

“Stanno sfilando le loro auto e moto e sparano in aria per festeggiare”, ha detto Atiqullah Ghayur, residente a Mazar-i-Sharif, secondo quanto riportato dall’AFP.

Leggi anche | L’India potrebbe concedere asilo agli afghani

Il giornalista afghano Bilal Sarwari ha twittato che ci sono state scene caotiche in alcune parti di Mazar-i-Sharif e che i soldati afgani sono stati visti fuggire. “Uno dei residenti mi ha detto che c’è panico, paura e possibilità di scontri all’interno della città”, ha detto Sarwari.

Reuters ha riferito, citando funzionari locali, che i combattenti talebani sono entrati a Mazar-i-Sharif quasi incontrastati mentre le forze di sicurezza sono fuggite attraverso l’autostrada verso il vicino Uzbekistan. Diversi video sui social media hanno mostrato veicoli dell’esercito afghano e uomini in uniforme militare sul ponte di ferro tra Heratan in Afghanistan e Uzbekistan.

Leggi anche | Il governo afghano “rimobiliterà” le forze contro i talebani

Diversi rapporti hanno affermato che anche i signori della guerra Atta Muhammad Nur e Abd al-Rashid Dostum, influenti leader delle milizie che sostengono il governo, sono fuggiti. Noor ha dichiarato sui social media che i talebani avevano preso il controllo della provincia di Balkh, dove si trova Mazar-i-Sharif, a causa di una “cospirazione”.

READ  Spiegato: perché Singapore sta chiudendo le scuole a causa delle preoccupazioni per la variante Covid B.1.617 che colpisce più bambini?

Prima di confermare la caduta di Mazar-i-Sharif, il presidente afghano Ashraf Ghani si è rivolto alla nazione e ha rassicurato la gente che il suo governo avrebbe impedito ulteriori violenze e assicurato il mantenimento della stabilità. Mercoledì Ghani era volato a Mazar-i-Sharif per mobilitare le difese della città e ha incontrato diversi capi delle milizie, tra cui Dostum e Noor.

Sabato Ghani ha anche avuto colloqui con leader locali e partner internazionali, tra cui il Segretario di Stato americano Anthony Blinken. Il Dipartimento di Stato ha affermato che Ghani e Blinken hanno discusso di sforzi urgenti per ridurre la violenza in Afghanistan.

Leggi anche | Biden aumenta il dispiegamento delle truppe statunitensi in Afghanistan, avverte i talebani

Diversi paesi occidentali stanno evacuando da Kabul il personale delle loro ambasciate, i cittadini e gli afgani che hanno lavorato con loro, poiché i terroristi islamisti hanno spazzato il paese nelle ultime settimane con il ritiro delle forze guidate dagli Stati Uniti. Il presidente Joe Biden ha dichiarato sabato di aver autorizzato il dispiegamento di 5.000 soldati per aiutare a evacuare i cittadini e garantire un ritiro “ordinato e sicuro” del personale militare statunitense. I media britannici hanno riferito che l’ambasciatore britannico lascerà il paese domenica sera, secondo quanto riportato dai media britannici. Dissero che il Regno Unito, che inviava 600 soldati, affrettò la partenza degli inglesi.

Centinaia di migliaia di persone provenienti da tutto l’Afghanistan si sono rifugiate a Kabul, vivendo in tende o all’aperto in città. Con l’escalation dei combattimenti, ha aumentato i timori di una crisi dei rifugiati e il ritiro dei diritti umani, in particolare per le donne. Mizdah, una donna single che è fuggita a Kabul con sua sorella dalla vicina città di Parwan, si è detta terrorizzata. “Piango giorno e notte. Se i talebani vengono e mi obbligano a sposarmi, mi suicidarò”, ha detto all’AFP.

READ  L'inviato afghano dice che la situazione è terribile, l'India dovrebbe dire ai talebani di unirsi al mainstream, sostenere solo allora
Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post In cerca di una grande paga, Casimero giura di mandare in pensione Ricondax
Next Post Il monitor OLED HDR UltraFine 4K da 31,5 pollici di LG è disponibile per il pre-ordine