Manifestante libanese è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco dai soldati israeliani al confine | Notizie dal Libano

UNIFIL afferma di aver aperto un’indagine sull’incidente e aumentato la sua presenza al confine a fianco dell’esercito libanese.

L’agenzia di stampa nazionale libanese ha riferito che le forze israeliane hanno sparato e ucciso un libanese dopo che lui e altri che stavano manifestando a sostegno dei palestinesi hanno tentato di attraversare una barriera di sicurezza al confine con Israele.

La National News Agency ha detto che un’altra persona è stata ferita venerdì dopo che i manifestanti si sono riuniti lungo il confine per esprimere solidarietà ai palestinesi, mentre Israele ha continuato i suoi bombardamenti sulla Striscia di Gaza assediata.

L’ospedale governativo di Marjayoun in Libano ha detto ad Al Jazeera che Muhammad Tahan, 21 anni, è morto per le ferite. La condizione del secondo manifestante non è stata immediatamente nota.

In precedenza, l’esercito israeliano ha detto che un certo numero di persone in Libano ha danneggiato la recinzione di confine e dato fuoco a un campo. Si sono ritirati dopo che i carri armati israeliani hanno sparato colpi di avvertimento.

I manifestanti libanesi si sono riuniti vicino alla recinzione, sventolando bandiere, tra cui la bandiera nazionale palestinese e la bandiera dell’Hezbollah libanese sostenuto dall’Iran, un convinto oppositore di Israele.

Il presidente libanese Michel Aoun ha dichiarato in una dichiarazione che “condanna fermamente il crimine commesso dalle forze israeliane”.

Un testimone oculare ha detto che l’esercito libanese ha disperso i manifestanti in un secondo momento alla presenza della forza di pace delle Nazioni Unite in Libano, che controlla il confine con Israele.

Nel comunicato, il portavoce di Unifil, Andrea Tenetti, ha affermato di aver aperto un’indagine sull’accaduto e di aver incrementato la propria presenza al confine a fianco delle Forze Armate libanesi.

READ  Come le persone in Germania cercano di farsi un'iniezione del vaccino COVID-19

“Siamo a conoscenza di notizie secondo cui un civile libanese è stato ucciso oggi lungo la Linea Blu vicino a Kafr Kila durante uno scontro con l’esercito israeliano”, si legge nel comunicato. “Qualsiasi perdita di vite umane è tragica e invitiamo tutti a rimanere calmi ed evitare di aggravare ulteriormente la situazione e di rischiare altre vite”.

Hezbollah lo ha rilasciato dopo l’incidente, dicendo che era morto come “martire”.

Una fonte militare libanese ha detto che tre razzi sono stati lanciati giovedì dal Libano meridionale vicino al campo profughi di Rashidieh verso Israele. L’esercito israeliano ha detto che i razzi sono caduti in mare.

Una fonte vicina a Hezbollah ha detto che il gruppo sciita libanese non ha nulla a che fare con l’incidente.

Coperto da Karim Chehayeb di Beirut.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Roundup Italia: investimento di Inarcassa al di sotto del target 3% | notizia
Next Post Un infortunio al braccio costringe Barty ad abbandonare gli Open d’Italia