L’Organizzazione mondiale della sanità cita gli impegni del Covax Serum Institute a fronte della crescente domanda in India

Il direttore generale dell’OMS ha affermato lunedì, durante una conferenza stampa quotidiana virtuale, che l’aumento dei casi di COVID-19 in tutto il mondo ha influito sulla fornitura globale di vaccini e che alla fine del l’anno. Giugno.

Il programma COVAX, il “Global COVID Vaccine Equity Scheme”, ha finora fornito 65 milioni di dosi a 124 paesi ed economie, ma dipende dagli stati e dai produttori che soddisfano i loro obblighi.

“Una volta che la devastante epidemia in India si sarà placata, abbiamo anche bisogno che l’Indian Serum Institute torni in carreggiata e tenga il passo con gli impegni di consegna per COVAX”, ha detto Ghebreyesus.

Il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (UNICEF) ha affermato che il devastante aumento dei casi di coronavirus in India ha influito sulla fornitura di vaccini per la struttura COVAX.

Tra le conseguenze globali della situazione in India, che è un hub globale per la produzione di vaccini, c’è il forte calo dei vaccini disponibili per COVAX.

“L’aumento della domanda interna significa che 140 milioni di dosi destinate alla distribuzione nei paesi a basso e medio reddito fino alla fine di maggio non possono essere raggiunte da COVAX. Il direttore esecutivo dell’UNICEF Henrietta Fore ha dichiarato in una dichiarazione che è probabile che altri 50 milioni di dosi andranno perse. nel mese di giugno.”

Una nota ai redattori in una dichiarazione dell’UNICEF affermava che “i dati sulla carenza si basano sui ritardi relativi alle spedizioni solo dal Serum Institute of India (SII)”. Altri ritardi relativi al programma di consegna originale di COVAX dovrebbero essere compensati entro la fine di giugno.

READ  L'India ha discusso della bolla d'aria con l'Arabia Saudita: governo | Ultime notizie dall'India

“Al momento non esiste una tempistica per risolvere i ritardi legati al SII”, afferma il promemoria.

L’UNICEF ha affermato che l’impianto COVAX erogherà la sua dose di 65 milioni nei prossimi giorni, quando avrebbe dovuto essere almeno 170 milioni.

Quando i leader del G7 si incontreranno nel Regno Unito il mese prossimo, e mentre una seconda ondata mortale di COVID-19 continua a diffondersi in India e in molti dei suoi vicini dell’Asia meridionale, la carenza sarà di circa 190 milioni di dosi.

Il direttore esecutivo dell’UNICEF ha affermato che oltre al patriottismo dei vaccini, la capacità di produzione limitata e la mancanza di fondi sono le ragioni alla base del dispiegamento dei vaccini COVID in ritardo.

Mentre Faure ha espresso preoccupazione per il significativo aumento dei casi di coronavirus in India, Faure ha affermato che le Nazioni Unite hanno emesso ripetuti avvertimenti sui pericoli di “darci cautela” e di lasciare i paesi a basso e medio reddito senza un equo accesso ai vaccini e alla diagnostica. e trattamenti.

“Siamo preoccupati che la mortale ascesa in India sia un precursore di ciò che accadrà se questi avvertimenti rimarranno inascoltati. Anche se la situazione in India è tragica, non è unica.

“I casi stanno esplodendo e i sistemi sanitari stanno lottando nei paesi vicini – come il Nepal, lo Sri Lanka e le Maldive – e lontano come l’Argentina e il Brasile”, ha detto Faure, avvertendo che il costo per i bambini e le famiglie sarebbe incalcolabile.

E ha detto: “Più a lungo il virus continua a diffondersi senza controllo, maggiore è il rischio che emergano varianti più mortali o infettive”, aggiungendo che la via più chiara per uscire da questa epidemia è l’equa distribuzione globale di vaccini, diagnosi e trattamenti.

READ  Variante delta del Covid-19, identificata per la prima volta in India, i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie soprannominata "variante allarmante" | notizie dal mondo

Mentre COVAX – guidato dall’Organizzazione mondiale della sanità, dalla Gavi Vaccine Alliance e dall’Alliance for Pandemic Preparedness Innovations con l’UNICEF come partner di implementazione – rappresenta un tale percorso, Faure ha espresso preoccupazione per il fatto che COVAX non è disponibile.

All’inizio di questo mese, il CEO di SII Adar Poonawalla ha affermato che non è possibile aumentare la produzione dall’oggi al domani perché la produzione di vaccini è un processo specializzato. SII ha ricevuto richieste totali per più di 26 crore dosi dal governo indiano, di cui sono state fornite più di 15 crore dosi.

In un tweet della scorsa settimana, Poonawala ha affermato che il SII “sta facendo del nostro meglio per aumentare la produzione e lanciare nuovi vaccini prioritari per l’India”.

Faure ha citato una nuova analisi dei dati fornita dalla struttura di ricerca sulle scienze della vita Airfinity, che indica che i paesi del G7 e il gruppo di stati membri dell’Unione Europea “ Team Europe ” potrebbero donare circa 153 milioni di dosi di vaccino se condividessero solo il 20% della loro disponibilità. forniture entro giugno, luglio e agosto.

Il capo dell’OMS ha affermato che Pfizer si è impegnata a fornire 40 milioni di dosi di vaccini con COVAX quest’anno, ma la maggior parte di esse avverrà nella seconda metà del 2021.

Moderna ha anche firmato un accordo da 500 milioni di dosi con COVAX, ma la maggioranza ha promesso solo per il 2022.

In conformità con l’accordo che includeva finanziamenti per sostenere una maggiore industrializzazione, SII è stata incaricata di fornire a COVAX il vaccino AstraZeneca (AZ) -Oxford con licenza SII e prodotto (noto come COVISHIELD) a 64 economie a basso reddito partecipanti a Gavi COVAX AMC ( inclusa l’India), oltre ai suoi impegni nei confronti del governo indiano, ha affermato l’OMS.

READ  Le navi da guerra britanniche salpano verso il Mar Nero a maggio mentre le tensioni si intensificano tra Ucraina e Russia: rapporto

L’anno scorso, è stato annunciato che la collaborazione tra SII, Gavi e la Fondazione Gates avrebbe accelerato la produzione e la consegna fino a 100 milioni di dosi aggiuntive di futuri vaccini nei paesi a basso e medio reddito nel 2021.

Il bilancio delle vittime del Covid-19 in India martedì è salito a 278.719 morti record, pari a 4.329 morti, mentre un aumento di un giorno dei casi ha raggiunto 2,63 lakh, il livello più basso in 28 giorni, secondo i dati del Ministero federale della sanità.

Questa storia è stata pubblicata dal feed dell’agenzia di stampa senza modifiche al testo. È cambiato solo il titolo.

partecipazione a Newsletter di menta piperita

* Inserisci un’e-mail disponibile

* Grazie per esserti iscritto alla newsletter.

Non perdere mai una storia! Rimani connesso e informato con Mint. Scarica subito la nostra app !!

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post I Colorado Rockies hanno perso contro San Diego Patros MLP 2021
Next Post Sony fornisce un brevetto per il gioco d’azzardo, un suggerimento per il futuro per i giochi e le scommesse sugli eSport