L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che non ci sono prove che bambini e adolescenti sani abbiano bisogno di booster COVID

Somaya Swaminathan, scienziato capo dell’Organizzazione mondiale della sanità, partecipa a una conferenza stampa organizzata dall’Associazione ginevrina dei corrispondenti delle Nazioni Unite (ACANU) durante lo scoppio del COVID-19 causato dal nuovo coronavirus, presso la sede dell’OMS a Ginevra, Svizzera, il 3 luglio 2020.

Fabrice Cofferini | Reuters

Il capo scienziato dell’OMS, il dottor Soumya Swaminathan, ha affermato martedì che non ci sono prove che suggeriscano che bambini e adolescenti sani abbiano bisogno di dosi di richiamo per integrare i vaccini Covid-19.

Swaminathan ha detto che il gruppo consultivo dell’agenzia, chiamato Sage, o il Gruppo consultivo strategico di esperti sulle vaccinazioni, a fine settimana per considerare come gli stati dovrebbero prendere in considerazione le dosi di richiamo.

“L’obiettivo è proteggere i più vulnerabili, proteggere le persone più a rischio di malattie e morte gravi, che sono la nostra popolazione anziana, coloro che sono immunocompromessi a causa delle condizioni di base e anche gli operatori sanitari”, ha affermato Swaminathan. Informazione dell’OMS.

Il dottor Michael Ryan, direttore esecutivo del Programma per le emergenze sanitarie dell’OMS, ha affermato che l’agenzia non ha ancora determinato la frequenza o il numero di dosi necessarie alle persone.

“Penso che le persone abbiano certe preoccupazioni sul fatto che questa cosa del booster sarà come ogni due o tre mesi e tutti dovranno andare a fare un booster. E non penso che abbiamo ancora una risposta per questo”, ha detto Ryan.

Ha detto che gli scienziati potrebbero eventualmente ristabilire quante dosi sono necessarie nella serie iniziale di dosi di Covid. Mentre la maggior parte delle persone sane può aver bisogno solo di due dosi, ha detto, coloro che sono anziani o immunodepressi potrebbero aver bisogno di tre o quattro dosi.

READ  Gli scienziati sviluppano un sistema a guida laser in grado di inviare un veicolo spaziale su Marte in 45 giorni

I commenti di Swaminathan e Ryan arrivano quasi due settimane dopo che i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno approvato dosi di richiamo per i ragazzi dai 12 ai 17 anni in mezzo all’attuale aumento dei casi di coronavirus a causa della variante altamente contagiosa dell’omicron.

L’aumento ha portato anche a un forte aumento dei casi di bambini. Nella settimana terminata il 6 gennaio, sono stati segnalati più di 580.000 casi di infezione da coronavirus nei bambini, con un aumento del 78% rispetto alla settimana terminata il 30 dicembre, secondo gli ultimi dati aggiornati di Accademia americana di pediatria.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post L’allenatore del Tottenham Antonio Conte ha criticato il programma della Premier League dopo un ritardo “molto strano” per l’Arsenal
Next Post Puma MB.01 Rick e Morty LaMelo Ball data di rilascio