Lorenzo Terenzi, il marito di Michela Murgia: «Mi chiese di sposarla quest’anno a Pasqua. Tra noi intima… – Buzznews

Lorenzo Terenzi, il marito di Michela Murgia: «Mi chiese di sposarla quest’anno a Pasqua. Tra noi intima… – Buzznews

L’attore e regista Lorenzo Terenzi festeggia il suo 35esimo compleanno il 19 agosto. Ma la sua vita è stata segnata da un amore profondo e straordinario che ha vissuto con Michela Murgia, scrittrice e sua compagna di vita. Il destino ha voluto che i due si incontrassero nel 2017 in Sardegna, durante uno spettacolo teatrale intitolato “Quasi Grazia”. Da quel momento, la loro relazione è sbocciata inizialmente come un’amicizia molto solida.

Tuttavia, quando a Michela è stato diagnosticato un tempo di vita limitato, ha chiesto a Lorenzo di sposarla. Questa decisione non è stata presa tanto per l’amore romantico che li legava, ma piuttosto perché desideravano avere una persona fidata che potesse prendere importanti decisioni al posto di Michela. Entrambi hanno avuto pieno supporto dalle rispettive famiglie, che hanno compreso e accettato la scelta della coppia.

Michela ha deciso di salutare tutti i suoi affetti nel modo che meglio rappresentava la sua personalità: ha scritto un libro dettandolo a uno dei suoi amici più cari. Durante gli ultimi mesi, ha ricevuto alcune critiche, che però non l’hanno colpita quanto l’impossibilità di poter continuare a lavorare per le cause in cui profondamente credeva. Michela era una persona determinata e centrata, che lottava per le cose che riteneva importanti.

Lorenzo, dal canto suo, ricorda con gioia i piccoli momenti di felicità quotidiana che condivideva con lei, come prepararle la colazione o prendersi cura di lei. Il matrimonio tra i due è stato un grande successo, con amici e familiari che si sono messi d’impegno per rendere quei giorni davvero speciali. Nonostante le litigate scherzose, il loro amore era forte e solido.

READ  Sophie Codegoni, lorrore: Se crepa tua figlia..., chi è la bestia - Buzznews

Michela ci ha lasciati con serenità, circondata dalle persone che tanto l’amavano. Durante il suo funerale, Lorenzo ha concluso la preghiera degli artisti con un gesto carico di significato: il cuore coreano, un segno che Michela amava fare. La sua figura resterà impressa nelle menti di coloro che l’hanno conosciuta e amata, come un esempio di forza e passione per le cose importanti della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *