Lo studio rileva che le persone completamente vaccinate possono trasmettere la variante delta a casa, comprese le persone vaccinate

Un uomo riceve una dose del vaccino Pfizer in un centro di vaccinazione COVID-19 del SSN. Holly Adams/Getty Images

  • Dati realistici mostrano che le persone completamente vaccinate possono raccogliere e trasmettere la variante delta a casa.

  • Gli autori dello studio hanno affermato che i vaccini proteggono in gran parte contro il COVID-19 grave, ma non ne impediscono la piena diffusione.

  • Gli esperti hanno esortato le persone a vaccinarsi, a ricevere richiami quando si qualificano e a prendere ulteriori precauzioni.

Persone che sono state completamente vaccinate Possono catturare e trasmettere la variante delta altamente contagiosa a casa, anche ad altre persone vaccinate, ma coloro che non sono vaccinati rimangono a maggior rischio, Mostra i dati del mondo reale.

Studio condotto dall’Imperial College di Londra e Pubblicato in Malattie Infettive Lancet Giovedì ha identificato 71 persone che hanno contratto il COVID-19 a causa della variante delta.

Lo studio ha rilevato che tra quelli completamente vaccinati a casa, il 25% ha contratto il COVID-19, rispetto al 38% dei contatti domestici non vaccinati.

Ajit Lalvani, responsabile delle malattie infettive presso l’Imperial College di Londra, che ha co-diretto lo studio, Ha detto in una dichiarazione Che i vaccini erano “inadeguati” per impedire alle persone di contrarre la variante delta e di diffonderla a casa. “Questo è probabilmente il caso di altri ambienti interni in cui le persone trascorrono lunghi periodi di tempo nelle immediate vicinanze”, ha affermato.

La dottoressa Anika Singhaniagam, ricercatrice dell’Imperial College di Londra che ha co-diretto lo studio, ha affermato in una dichiarazione che era “essenziale” per le persone non vaccinate, che rimangono a rischio di malattie gravi, ottenere un vaccino contro il COVID-19. Circa tre quarti delle persone nel Regno Unito sono completamente vaccinati, Mostra i dati ufficiali.

READ  Bere da leggero a moderato è associato a un ridotto rischio di infarto e morte nei pazienti con malattie cardiache

Singanayagam ha detto che le persone completamente vaccinate diventano di più vulnerabile al COVID-19 “Entro pochi mesi” dopo la seconda dose di vaccino. “Quindi coloro a cui viene offerta una dose di richiamo dovrebbero riceverla subito”, ha detto.

Singanayagam ha aggiunto che lo studio ha fornito “intuizioni importanti” sul motivo per cui la variante delta sta causando un numero crescente di casi di COVID-19 in tutto il mondo, anche in paesi con alti tassi di vaccinazione.

“Continuare le misure di salute pubblica e sociale per ridurre la trasmissione rimane importante, anche negli individui vaccinati”, ha affermato.

Peter Openshaw, professore di medicina sperimentale presso l’Imperial College di Londra, che non è stato coinvolto nella ricerca, Ha detto in una dichiarazione I risultati mostrano che “hai buone possibilità di non essere infettato se vivi con qualcuno con COVID-19 e le tue possibilità sono migliori se hai ricevuto di recente un doppio vaccino”.

Ma, “se vuoi evitare di essere infettato, dovresti comunque fare tutto il possibile per evitare il contatto ravvicinato, indossare una maschera e lavarti le mani anche se sei stato vaccinato”, ha detto.

Dr Simon Clark, Professore Associato di Microbiologia Cellulare presso l’Università di Reading, Ha detto in una dichiarazione I vaccini “riducono” l’infezione da COVID-19, ma non erano un “proiettile d’argento”.

“L’infezione può ancora essere amplificata nella comunità più ampia attraverso la trasmissione a casa”, ha detto. Clark ha avvertito che sarebbe stato un “errore fatale” presumere che le famiglie siano l’unico luogo in cui si verifica la trasmissione.

I ricercatori dell’Imperial College di Londra, del Manchester NHS Foundation Trust e dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito hanno utilizzato il sistema di tracciamento dei contatti centrale del Regno Unito per identificare 621 partecipanti e testarli per COVID-19 indipendentemente dai sintomi con un test di laboratorio. Dei 621 partecipanti, 163 avevano COVID-19 e 71 erano dovuti alla variante delta.

READ  Sua madre è morta di corona virus, ma questo non la convincerà a farsi vaccinare

Gli autori dello studio hanno affermato che il 54% di quelli con delta era completamente vaccinato, il 32% non lo era e il 14% ha ricevuto una singola dose del vaccino.

Hanno quindi esaminato il numero di persone infette dai partecipanti domiciliari e lo stato di vaccinazione di coloro che hanno contratto il virus. Lo studio, finanziato dal National Institute for Health Research, si è svolto tra settembre 2020 e settembre 2021.

Leggi l’articolo originale su interessato al commercio

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Gli imprenditori italiani chiedono la riapertura del turismo in Marocco
Next Post L’Ariete incontra ostacoli; Tutti i segni zodiacali conoscono le previsioni astrologiche