Lo beviamo e lo respiriamo: gli scienziati dello Utah dicono che le microplastiche sono “ovunque guardiamo”

Black Smith Fork River – Quando lo scienziato spartiacque Janice Brani e la studentessa laureata Missy Gustavus fanno una passeggiata per assaggiare l’acqua, anche in luoghi remoti, sono sempre sicuri di trovare quello che stanno cercando.

“Sì, troviamo plastica in quasi tutti i campioni d’acqua, se non tutti i nostri campioni d’acqua”, ha detto Gustavus.

Prani ha usato parole come “terribile” e “scioccante” per descrivere il suo progetto di ricerca in corso. Professore associato presso la Utah State University, cerca minuscole particelle di microplastiche nell’aria che respiriamo e nell’acqua che beviamo.

“Stiamo trovando plastica ovunque guardiamo, il che è davvero inquietante”, ha detto Briani.

Il problema deriva dal fatto che la plastica è utilizzata in quasi tutti gli aspetti della vita moderna. Lasciamo un sacco di cose di plastica in giro e ne distruggiamo milioni di tonnellate nella spazzatura ogni giorno. Tutta questa plastica si rompe nel tempo, scomponendosi in minuscole particelle che viaggiano, beh, praticamente ovunque. Trovano la loro strada nel nostro ambiente, diventando un componente del soffio della polvere.

“La nostra cattiva gestione dei rifiuti di plastica è in gran parte il modo in cui entrano nell’ambiente”, ha detto Brani.

In luoghi remoti come le sorgenti del fiume Blacksmith Fork, le microplastiche si trovano in quasi tutte le grandi dosi di acqua.

Barani ha detto: “Qualsiasi litro d’acqua, sia che lo prendi dall’interno di un fiume in città o dalla cima di una montagna, conterrà delle materie plastiche”.

Brani e i suoi studenti hanno anche installato stazioni di campionamento dell’aria su alte torri in montagna. I suoi filtri raccolgono abitualmente le particelle di microplastica che vengono lavate via dal vento.

READ  Le origini del COVID: domande senza risposta sull'epidemia di Wuhan

Nel suo laboratorio nel campus della USU, Briani ha esaminato un campione di modello con un microscopio ad alta potenza e ha scoperto immediatamente cosa stava cercando.

Ha detto: “È verde”. “È un colore verde innaturale, quindi questo è probabilmente un pezzo di plastica.”

Durante l’esame del campione, ha trovato altri pezzi dai colori vivaci, alcuni rossi, alcuni gialli e un po ‘di blu che sembravano molto diversi da altri componenti della polvere come minerali, fumo e polline.

“Un pezzo come questo può rompere molti diversi elementi di plastica di colore blu che usiamo nella nostra vita quotidiana”, ha detto Brani.

Ho usato un sistema di misurazione del microscopio digitale per stimare la dimensione delle particelle. Il suo diametro è di 38 micron.

“Questo è quattro volte più grande di un globulo rosso”, ha detto Prani. In altre parole, incredibilmente piccolo.

Le particelle di plastica vengono viste attraverso un microscopio ad alta potenza.
Le particelle di plastica vengono viste attraverso un microscopio ad alta potenza. (Foto: KSL TV)

L’anno scorso, Brahney ha pubblicato due articoli scientifici su rispettabili riviste peer-reviewed, a indicare che le microplastiche sono un’area di crescente interesse scientifico. La sua conclusione è stata che in un dato momento ci sono più di 1.000 tonnellate di plastica che girano nel cielo sopra gli stati occidentali. Atterra ovunque, sempre.

“Abbiamo della plastica che viene dal cielo adesso e sta cadendo nel fiume”, disse Gustavus mentre prelevava campioni d’acqua dalla Forca del fabbro.

Se tutto ciò suona come una buona scusa per evitare i grandi spazi aperti, Brahney ha dell’acqua fredda per aggirare questa idea: il problema delle microplastiche è probabilmente peggiore al chiuso.

“È probabile che tu sia esposto a più plastica nell’atmosfera o nell’ambiente interno”, ha detto Brianne, ma ci sono poche speranze di starne lontano da nessuna parte. “La verità ora è che puoi andare nel mezzo del Grand Canyon e pensare di respirare aria fresca e pulita. Ma in realtà, stai anche respirando microplastiche lì”.

Brahney ha studiato le particelle, in parte per vedere come finiscono in luoghi remoti. La maggior parte della plastica degradabile si trova nelle aree urbane, ha detto, ma sorprendentemente è soprattutto nelle aree rurali che viene trasportata verso il cielo. Si diffonde lungo le autostrade mentre auto e camion lo lanciano verso il cielo ad alta velocità.

“Quello che abbiamo scoperto è che le autostrade sono in gran parte responsabili del trasporto di plastica nell’atmosfera”, ha detto Brani.

Messi Gustavus raccoglie un campione d'acqua nel Blacksmith Fork River.
Messi Gustavus raccoglie un campione d’acqua nel Blacksmith Fork River. (Foto: KSL TV)

Sale nel cielo quasi come l’altezza della corrente a getto mentre il vento trasporta particelle ad alta velocità e le diffonde in tutto il mondo in pochi giorni. Briani sapeva che ci sono sempre particelle là fuori e cadono sempre a terra.

“Questo è il motivo per cui consumiamo costantemente particelle microplastiche nel nostro cibo e nell’acqua potabile”, ha detto Gustavus.

“Penso che la gente dovrebbe andare nel panico”, ha detto Brahni. “Non c’è quasi nessun posto sulla Terra in cui puoi andare e non sarà contaminato da rifiuti di plastica. Penso che sia molto fastidioso.”

La scienza delle microplastiche è abbastanza nuova che è difficile sapere quanto sia importante. Nessuno sa se respirare o bere piccole particelle sia più malsano di tutti gli oggetti normali che galleggiano intorno alla Terra.

“Non sappiamo davvero quali siano le conseguenze”, ha detto Prani.

La scienza è un lavoro in corso. Così è l’inquinamento da plastica. Brianne ha detto che continua tutto il tempo, in tutta la Terra.

Brani ha detto: “Siamo arrivati ​​a questa comprensione un po ‘tardi perché non sappiamo ancora quali siano le conseguenze”. “Ma siamo davvero in questa situazione in cui l’inquinamento da plastica è molto grave e abbastanza concentrato in luoghi veramente remoti”.

Storie correlate

John Hollenhurst

Altre storie che potrebbero interessarti

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Dewey Guida vince il titolo italo-americano del 2021 | Notizie, sport, lavoro
Next Post A Quiet Place II: John Krasinski farà tornare la gente nei cinema?