L’Italia prende di mira i non vaccinati con nuove restrizioni sui virus

Lunedì l’Italia ha preso di mira persone non vaccinate con una serie di nuove restrizioni sul coronavirus, con prove di vaccinazione o guarigione da una recente infezione richiesta per entrare nei trasporti pubblici, caffè, hotel, palestre e altri luoghi popolari.

Il nuovo obbligo del “super” permesso sanitario, che elimina la possibilità di esibire anche solo un test negativo per accedere ai servizi, arriva in quanto tanti italiani tornano al lavoro e a scuola dopo le vacanze di Natale e Capodanno, e come nuovi contagi del virus COVID-19 in Italia sono oltre 100.000 al giorno.

Il governo ha risposto all’ondata di infezioni alimentata dagli omicron approvando nuove restrizioni volte a incoraggiare coloro che sono resistenti alle vaccinazioni a ricevere i vaccini o a tenerli sempre più lontani da attività ricreative e persino essenziali, come prendere un autobus o la metropolitana per andare al lavoro .

Gli italiani hanno generalmente sostenuto le restrizioni, che negli ultimi mesi hanno incluso anche mandati per mascherine outdoor e un permesso sanitario standard per entrare nei luoghi di lavoro. Le nuove restrizioni sono state imposte lunedì dalla polizia dispiegata nelle stazioni ferroviarie per controllare lo stato dei vaccini dei passeggeri e assicurarsi che indossassero le mascherine Ffp2 più protettive, che ora sono richieste sui trasporti pubblici.

“Sono contento che abbiano il controllo di tutto”, ha detto Carola, Pasqualoto, un membro del Centro sportivo Imperie dove la reception stava controllando lo stato delle vaccinazioni d’organo. “Sono favorevole alle vaccinazioni obbligatorie per tutti”.

Tuttavia, il primo ministro Mario Draghi ha affrontato critiche per la decisione del suo governo la scorsa settimana di imporre la vaccinazione per chiunque abbia più di 50 anni.

READ  Cosa mangiare, bere e fare nella regione unica degli spumanti italiani

I critici affermano che la multa per non conformità, che parte da € 100 ($ 113), è troppo bassa per rendere dannoso sfidare il requisito. Ma le multe salgono notevolmente – fino a 1.600 euro (quasi 1.800 dollari) – per coloro che in quella fascia di età entrano nel posto di lavoro a partire da metà febbraio se non sono ancora stati vaccinati.

Durante un incontro con i giornalisti lunedì, Draghi ha difeso l’impegno per il vaccino.

“I dati ci dicono che gli over 50 sono a maggior rischio e due terzi di coloro che non sono stati vaccinati sono in terapia intensiva”, ha detto il premier.

I medici hanno anche avvertito che l’afflusso di pazienti COVID-19 nelle ultime settimane crea il rischio che gli ospedali non siano in grado di eseguire interventi chirurgici regolari o fornire cure adeguate ai pazienti senza COVID-19.

L’Italia, dove l’epidemia di coronavirus è apparsa per la prima volta in Europa nel febbraio 2020, ha vaccinato l’86% della sua popolazione di età superiore ai 12 anni e quasi il 75% delle persone ammissibili ha ricevuto una dose di richiamo.

Ma due milioni dei 60 milioni di italiani attualmente risultano positivi, con ripercussioni sui servizi di base. I distretti scolastici si sono lamentati del fatto che non ci sono abbastanza insegnanti per riaprire le porte della scuola, con molti di loro risultati positivi o in quarantena.

E due regioni del sud, Sicilia e Campania che include Napoli, hanno sfidato il governo tenendo chiuse lunedì le scuole. Ma dopo che un genitore ha contestato la chiusura in tribunale, martedì è stata emessa l’ordinanza di riapertura delle scuole in Campania.

READ  Il consiglio locale designa ottobre come "Mese del patrimonio e della cultura italo-americani"

Draghi ha detto di voler rompere con la decisione del precedente governo di chiudere le scuole per il primo anno della pandemia, definendo le scuole “essenziali per la democrazia”.

“Vogliamo stare attenti, molto attenti, ma anche ridurre al minimo gli impatti economici e sociali, ma soprattutto sui bambini, che hanno sofferto di più” delle prolungate chiusure scolastiche, ha affermato Draghi.

E il presidente del Consiglio ha aggiunto: “I giovani vanno in pizzeria la sera e fanno sport tutto il pomeriggio”. “Non ha senso chiudere le scuole e non chiudere il resto” della società.

Gli insegnanti italiani e circa il 99% di loro devono essere vaccinati, secondo il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.

—-

Frances Demilio ha contribuito a questo rapporto.

___

Segui tutte le storie dell’Associated Press sulla pandemia su https://apnews.com/hub/coronavirus-pandemic.

Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Tencent si avvicina a un accordo con il produttore di smartphone nel principale lotto del Metaverse
Next Post Perseverance Rover ha un piccolo problema con i ciottoli