L’Italia ammette i tifosi in euro, alcuni altri host devono ancora decidere

L’Italia è pronta a permettere ai tifosi di tornare negli stadi in tempo per la Roma per ospitare le partite del Campionato Europeo. Altri paesi non hanno ancora fornito le stesse assicurazioni.

Il torneo, ritardato dalla pandemia, si terrà in 12 città di diversi paesi e la UEFA ha detto ai padroni di casa di informarli entro questa settimana dei suoi piani per consentire ai fan di entrare nelle partite.

Il ministro della Salute italiano Roberto Speranza ha informato martedì la federazione calcistica del paese che i tifosi possono assistere alle quattro partite allo Stadio Olimpico di Roma sulla base dei protocolli dei consulenti scientifici.

“Il desiderio che ho ricevuto dal governo italiano è un ottimo risultato ed è un bene per il Paese, non solo per il calcio”, ha detto il presidente della FIFA Gabriel Gravina.

C’è il rischio che le città vengano tagliate fuori dall’hosting se non possono determinare se la folla sarà consentita entro giugno. Queste garanzie devono ancora venire da paesi come la Scozia, che ospiterà quattro partite a Glasgow, e l’Irlanda, che ha anche quattro partite a Dublino.

Mentre alcune parti dell’Europa soffrono di una terza ondata di infezioni da coronavirus, Monaco afferma di aver presentato piani aggiornati alla UEFA.

“È ragionevole e, ovviamente, auspicabile che gli spettatori siano allo stadio per partecipare alle quattro partite di Monaco”, hanno detto le autorità locali martedì.

L’Italia giocherà la Turchia a Roma l’11 giugno nella prima partita del torneo che è stata rinviata di un anno a causa della pandemia di coronavirus. L’Italia giocherà le altre due partite all’Olympico, che ospiterà anche i quarti di finale.

READ  La lotta di Lewis Hamilton contro Max Verstappen continua con la Formula 1 diretta a Imola nella seconda gara del 2021.

Ai tifosi è stato vietato di assistere alle partite in Italia per la maggior parte dello scorso anno, tranne per un breve periodo dopo l’inizio della stagione, quando sono stati ammessi fino a 1.000 spettatori negli stadi.

“Ci è stato inviato un segnale forte perché ci stiamo dirigendo verso la ripresa e lo porteremo immediatamente alla UEFA”, ha detto Gravina.

La città con il maggior numero di partite è Londra, con sette partite da disputare a Wembley, comprese le semifinali e la finale. Wembley vedrà i fan tornare questo mese per la prima volta in oltre un anno, quando 4.000 spettatori sono ammessi alle semifinali di FA Cup e 8.000 alla finale di Coppa di Lega. Quindi, la finale di FA Cup vedrà una folla di 21.000 a maggio grazie al successo dell’Inghilterra nel lanciare un programma di vaccinazione e ridurre i casi di coronavirus.

“Questo è un primo passo importante verso la riconquista dei tifosi, con l’obiettivo finale di essere uno stadio completo – si spera che sia la fine dell’Euro maschile”, ha detto Mark Bullingham, amministratore delegato della Federcalcio inglese.

In Scozia non è stata fissata una data per il ritorno dei tifosi, ma questa settimana verranno presentate alla UEFA proposte provvisorie. La Scozia ospita Repubblica Ceca e Croazia a Hampden Park, dopo che i loro uomini si sono qualificati per il loro primo torneo importante dalla Coppa del Mondo 1998.

“Siamo ben consapevoli della scadenza e sebbene queste non siano decisioni definitive per noi, sono ottimista sul fatto che giocheremo partite qui in Scozia con un numero di spettatori e un discreto numero di spettatori a Hampden per loro”, ha detto il Primo Ministro Nicola Sturgen ha detto: “Ma è chiaro che si tratta di discussioni, deliberazioni e decisioni che devono essere prese dalle autorità competenti”.

READ  Raymond El Greco 1929-2021 | Notizie, sport, lavoro

La Russia ha già confermato che San Pietroburgo, che ha una capacità di 65.000 posti, sarà piena almeno al 50% durante le sue quattro partite. La Danimarca prevede di consentire a un massimo di 12.000 fan di partecipare alle quattro partite al Barkin Stadium da 38.000 posti. Un numero simile potrebbe assistere alle partite in Romania secondo i piani del governo per riempire lo stadio nazionale di Bucarest da 55.000 posti con almeno un quarto.

La UEFA spera ancora di mantenere Baku (Azerbaigian), Budapest (Ungheria) e Amsterdam (Paesi Bassi) come città ospitanti, pur consentendo ai tifosi di farlo.

Questa storia è stata pubblicata dal feed dell’agenzia di stampa senza modifiche al testo.

Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Will.i.am e Honeywell scommettono sulle maschere per il viso alla moda e high-tech
Next Post Funzionari sanitari del Missouri affermano che una variante sudafricana di COVID-19 è stata trovata nella contea di Jackson