L’inflazione nell’area di Phoenix è salita al 12,3%, la più alta tra le grandi città

L’inflazione continua a salire a livello nazionale, ed è ancora più caldo nella metropolitana di Phoenix che in altre grandi città.

L’inflazione nella metropolitana di Phoenix ha raggiunto il 12,3% nei 12 mesi terminati a giugno, ha riferito mercoledì il Bureau of Labor Statistics. È più di tutte le principali città, tra cui Atlanta con l’11,5% e Baltimora, Miami, Houston e Seattle, tutte con oltre il 10%.

L’inflazione statunitense è salita al 9,1% a giugno dall’8,6% di maggio. Finora Metro Phoenix ha la tariffa più alta per le grandi città per tutto il 2022.

“L’aumento è stato ampio, con gli indici di benzina, alloggi e cibo i maggiori contributori”, ha affermato l’ufficio in un rapporto sul tasso di inflazione nazionale, citando grandi balzi per benzina, cibo e altri componenti.

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Verso un approccio di riproduzione sociale alle catene globali del valore – La mia risposta a Bernard Hochman – EJIL: Parla!
Next Post La figlia di Khaled Hosseini appare come transgender, dice “Non è mai stata orgogliosa”