L’Indonesia protagonista al G20 – Inforial

Inforeal (Posta di Giacarta)

Giacarta
lunedì 6 dicembre 2021

2021-12-06
07:00

7c8de5fbfa8fecad7676baf18308e84d
4
Inforial

gratuito

Il primo ministro italiano Draghi ha consegnato la guida del G20 al presidente Joko “Jokowi” Widodo durante il vertice di Roma il mese scorso, con l’Indonesia che ha ricoperto la presidenza del G20 dal 1 dicembre per un anno. Questo è un momento storico per il Paese del sud-est asiatico, poiché è la prima volta che guida il gruppo dalla sua fondazione nel 1999.

Unico Paese della regione che farà parte del G20, l’Indonesia rappresenta anche il mondo in via di sviluppo, le economie emergenti e le nazioni insulari nel principale Forum di cooperazione economica. Pertanto, agli occhi dell’Indonesia, il perseguimento di una ripresa globale inclusiva ed equa dovrebbe essere l’agenda comune del vertice.

Ciò si è riflesso in molte delle posizioni dell’Indonesia durante il Vertice di Roma. Tra le altre questioni, l’Indonesia ha sottolineato la necessità di sostenere il principio delle responsabilità comuni ma differenziate e delle capacità speciali (CBDRRC) e ha esortato i paesi sviluppati a mantenere la promessa di 100 miliardi di dollari in finanziamenti per il clima per aiutare i paesi in via di sviluppo.

La Presidenza italiana ha annunciato come tema “Persone, Pianeta, Prosperità”, concentrandosi sulla risposta internazionale alla pandemia, garantendo una rapida ripresa e la ricostruzione con una crescita verde in futuro. Il tema dell’Indonesia prosegue con lo stesso spirito, anche se con un approccio un po’ diverso.

Sottolineando la necessità di una ripresa forte e completa dopo l’epidemia, il tema dell’Indonesia è “Recuperare insieme, riprendersi più forti”. La provincia mira a raggiungere produttività, resilienza e stabilità, nonché una crescita sostenibile e inclusiva dopo la pandemia del 2022, dopo che la pandemia ha bloccato le economie negli ultimi due anni.

READ  Il G20 di Trieste si concentrerà sulle innovazioni del governo digitale

Il COVID-19 ha sconvolto l’economia globale e ha portato con sé problemi per i quali nessuno era preparato. Tuttavia, ha anche mostrato la resilienza di diversi paesi e delle loro persone. Ha dimostrato trasformazione e transizione in tutti i settori dell’industria; Dalla sanità, al commercio, all’istruzione e all’agricoltura, all’energia, alle infrastrutture e al turismo. Imparando da ciò, la presidenza indonesiana del G20 vorrebbe dare la priorità al rafforzamento dell’infrastruttura sanitaria globale, al sostegno della trasformazione digitale e della transizione energetica.

Pertanto, l’Indonesia si concentrerà sul rafforzamento dell’infrastruttura sanitaria globale, non solo per rispondere all’attuale pandemia di COVID-19, ma anche per garantire la preparazione contro altre potenziali pandemie in futuro. Sta elevando il dibattito sull’economia digitale all’interno del G-20 a un gruppo di lavoro per tradurlo in azione. L’Indonesia è inoltre impegnata a perseguire una transizione energetica in sinergia con la sicurezza energetica, l’accessibilità e la convenienza.

L’agenda della presidenza indonesiana è già a buon punto, a partire da dicembre con il primo incontro Sherpa a Jakarta e il primo incontro dei deputati della Finanza e della Banca centrale a Bali. Lì, la visione e le questioni prioritarie saranno spiegate ai deputati del G20 e degli Sherpa e verranno preparate le discussioni per l’intera presidenza.

L’Indonesia assume la presidenza del Gruppo dei Venti in un mondo segnato da una ripresa fragile ed erratica. Mentre l’economia globale ha mostrato una certa ripresa nel 2021, con l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) e il Fondo monetario internazionale (FMI) che prevedono una sana crescita economica rispettivamente del 5,7 e del 5,9 per cento, emergono preoccupazioni che la ripresa possa Continua. irregolare e volatile.

Inoltre, molti paesi stanno affrontando la quarta ondata dell’epidemia, mentre altri non si sono ripresi dall’ondata precedente. Ci sono interruzioni delle forniture, lacune vaccinali e nazionalismo vaccinale che ostacolano la ripresa globale. L’Indonesia ritiene che per affrontare e fornire una soluzione vantaggiosa per tutti, i paesi del G20 debbano compiere sforzi multilaterali concreti per porre fine all’epidemia e andare avanti meglio.

READ  Il processo sinodale dovrebbe partire "dal basso verso l'alto", così ha detto il Papa ai vescovi

Ma soprattutto c’è la determinazione a trovare una soluzione globale alla ripresa. Ciò significa che i paesi in via di sviluppo possono avere la capacità di soddisfare i propri bisogni, che si tratti di medicine, attrezzature o risorse umane, in modo che possano avere accesso a energia pulita a prezzi accessibili ed essere più resilienti agli effetti del cambiamento climatico. I paesi meno sviluppati dovrebbero avere una maggiore capacità finanziaria per avviare un’economia stagnante sospendendo il servizio del debito. Essendo un paese in via di sviluppo a sé stante, la presidenza indonesiana mostrerà una luce diversa rispetto ad altri paesi, rappresentando un punto di vista che potrebbe essere stato trascurato in passato.

Sebbene l’obiettivo della presidenza sia chiaro, garantire il buon funzionamento durante tutta la presidenza richiede una nuova serie di elementi. In primo luogo, rafforzare i preparativi su tutti i fronti, in termini di sostanza e logistica, per una presidenza regolare. Il paese sta anche cercando di evidenziare la crescita resiliente, sostenibile e dinamica dell’Indonesia e che l’Indonesia è aperta agli affari e pronta ad andare avanti.

In secondo luogo, rafforzare il dialogo e il partenariato tra paesi e organizzazioni internazionali. Come ha più volte sottolineato il ministro degli Esteri Retno L.P. Marsudi, lavorare per gli interessi di molti, soprattutto dei paesi in via di sviluppo e dei gruppi vulnerabili, fa parte del DNA della politica estera indonesiana.

Infine, per garantire una presidenza regolare, l’Indonesia deve creare un ambiente favorevole al dialogo e alla cooperazione tra le varie parti interessate su una serie di questioni relative all’economia e allo sviluppo. Il Paese punta a costruire un ponte e portare il G-20 alla base. In effetti, per ottenere una risposta completa alle pressanti questioni globali, tutte le parti interessate dovranno lavorare insieme per raggiungere il successo.

READ  Pirelli prevede un "ritmo di crescita moderato" nel 2022


Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post L’età e il patrimonio netto di Simon Guobadia esplorati da Porsha’s Family Matters
Next Post Kamala Harris è stata descritta come un “bullo” e un capo “distruttore di anime”