L’Indonesia ha migliaia di letti d’ospedale vuoti. Allora perché i malati di Covid-19 muoiono a casa?

“Fa davvero molto caldo per noi perché siamo sempre in una tuta protettiva completa mentre cerchiamo di navigare nei piccoli vicoli e nei pavimenti sopraelevati con un cadavere tra le nuvole”, ha detto Tawfik.

Finora questo mese, quasi 50 persone sono morte a casa di Covid-19, secondo LaporCovid-19, una piattaforma di segnalazione dei cittadini online che riceve informazioni da famiglie e funzionari locali.

Il numero è salito a luglio a circa 2.400, un aumento di sei volte rispetto a giugno, secondo Frieze Eban, l’analista di dati del sito, che ha definito il numero “la punta dell’iceberg”.

Secondo LaporCovid-19, la maggior parte dei decessi si è verificata a Giacarta, poiché questo è l’unico governo locale che condivide i numeri dei decessi in casa da Covid-19.

La portavoce del Ministero della Salute Nadia Termezi ha affermato che il Ministero della Salute indonesiano non tiene traccia del numero di persone che muoiono nelle loro case. Ha detto che le persone dovrebbero isolarsi a casa solo quando sono asintomatiche o hanno sintomi lievi.

Ma l’Associazione medica indonesiana sta esortando il governo a cambiare la sua politica, affermando che l’isolamento a casa ha privato alcuni pazienti delle cure mediche e che la mancanza di supervisione sta aiutando la diffusione del virus.

Scelta impossibile

Il mese scorso, quando una variante delta altamente contagiosa ha attraversato l’Indonesia, il suo sistema ospedaliero è stato rapidamente sopraffatto.

Ai pazienti positivi è stato detto di isolarsi a casa se non avevano sintomi, ma alcuni non sono stati in grado di trovare un letto d’ospedale quando le loro condizioni sono peggiorate.

Suo cognato Fakhri Yusuf ha detto che Warsa Tirta è risultato positivo al Covid alla fine di giugno e ha seguito le istruzioni di restare a casa.

READ  Una gigantesca esplosione di rocce spaziali ha distrutto l'antica città di Hiroshima 1.000 volte

Il 62enne pilota non si sentiva male, ma ha fatto un test perché il suo capo aveva contratto il virus e c’era il rischio che potesse averlo superato.

Ma pochi giorni dopo l’isolamento degli eredi nella sua casa, la madre e le due sorelle di Fakhri si sono ammalate. Fakhri ha detto che Warsa ha cercato di prendersi cura di loro, ma dopo molto tempo i tre avevano bisogno di un aiuto medico professionale.

“Ho cercato di arruolarli tutti nell’ospedale di emergenza Covid, ma possono accettare solo una persona”, ha detto Fakhri. “Tutti i letti dell’ospedale erano completamente occupati. Così abbiamo deciso di mandare mia sorella (in ospedale).”

Warsa è morto la mattina del 6 luglio.

Ho provato a registrarli tutti all’ospedale di emergenza Covid, ma hanno accettato solo una persona.Fakhri Youssef |

Fakhri ha detto di aver chiamato il centro sanitario locale, ma nessuno era disponibile a prendere il corpo perché quel giorno sono morte anche centinaia di altre persone.

“La loro risposta è stata molto lenta”, ha detto. “Mi è stato detto che tutti i becchini sono impegnati con altre vittime della morte in tutta Jakarta”, ha detto.

Così Fakhri ha chiamato la National Authority for Zakat (Business), un gruppo gestito dal governo che distribuisce zakat, o elemosina nella fede islamica, dove Tawfiq lavora come volontario.

“Fanno tutte le procedure a casa senza intoppi”, ha detto Fakhry. “Verso le quattro di sera, ci dirigiamo al cimitero e il corteo funebre è finito prima che faccia buio”.

La famiglia di Warsa Tirta si riunisce intorno alla sua tomba a Jakarta, in Indonesia.

Gli ospedali sono sopraffatti

Con l’aumento dei casi di Covid-19, il governo ha corso per costruire nuovi ospedali da campo e strutture di isolamento.

READ  I materiali rivoluzionari autocoscienti gettano le basi per le strutture viventi

Tra questi c’è Pasar Rambut, un condominio a basso costo che fornirà quasi 6.000 nuovi posti letto, secondo un portavoce del Ministero dei lavori pubblici e dell’edilizia popolare.

La struttura è stata aperta come previsto. Ma a partire da questa settimana, i resoconti dei media locali hanno indicato che meno di 300 persone lo stanno utilizzando.

Ci sono più che sufficienti posti letto per circa 30.000 nuovi casi segnalati ogni giorno, afferma la portavoce del governo Citi.

“Ora non vediamo alcuna reale difficoltà per il paziente nell’ottenere cure, sia nei centri di isolamento che negli ospedali”, ha detto.

Ma nonostante la disponibilità di posti letto, le persone asintomatiche con sintomi lievi hanno ancora la possibilità di rimanere a casa.

Segnalati casi quotidiani di Covid-19

“Le persone con sintomi più lievi dovrebbero andare al centro di isolamento”, ha detto Citi. “Coloro che mostrano sintomi molto gravi, comprese difficoltà respiratorie, dovrebbero andare in ospedale”, ha aggiunto.

Seti ha affermato che i casi positivi vengono monitorati a casa attraverso una società di telemedicina privata, dove possono chiedere aiuto se necessario.

Ma il dottor Daeng M. Fakih, presidente dell’Associazione medica indonesiana, afferma che i consigli sulla salute del governo devono cambiare.

“Ora chiediamo al governo di cambiare la politica di isolamento domiciliare”, ha affermato. “L’isolamento dovrebbe essere centralizzato in rifugi di isolamento privati”.

Daeng ha affermato che l’isolamento in casa aiuta a diffondere il virus perché così tante persone vivono in condizioni affollate, dove è impossibile proteggere i membri della famiglia.

“Gli isolati dovrebbero essere stazionati in speciali rifugi di isolamento”.Medico. Daeng M. giurista Presidente dell’Associazione Medica Indonesiana

READ  Il braccio robotico della stazione spaziale si scontra con i detriti orbitali in un 'colpo di fortuna' (video)

“Culturalmente in Indonesia, è molto comune avere più di una famiglia che condivide una casa, e anche tre famiglie in una casa sono comuni, quindi questo creerà una riunione di famiglia”, ha detto.

Ha anche detto che è difficile impedire alle persone senza sintomi di lasciare le loro case.

“Possono facilmente muoversi e ferire gli altri”, ha detto.

Il numero dei morti aumenta

Il numero giornaliero di casi in Indonesia potrebbe essersi dimezzato da luglio, ma registra ancora il più alto numero di decessi nel mondo ogni giorno: circa 1.500 persone, rispetto alle 490 in India e alle 342 negli Stati Uniti.

La crisi ha ritardato il lancio della vaccinazione nel paese e i funzionari ora si stanno affrettando a raddoppiare il numero di dosi giornaliere ad almeno due milioni.

Il paese mira a vaccinare 208 milioni della sua popolazione di 270 milioni, anche se è molto lontano.

Secondo un conteggio della CNN, al 13 agosto meno del 10% degli indonesiani aveva ricevuto almeno una dose del vaccino contro il Covid-19.

Nel frattempo, Toufik e il suo team di appaltatori sono pronti ad aiutare, se necessario.

Tawfik afferma che la sua giornata inizia con una preghiera per la sua sicurezza e quella della sua squadra e termina con una preghiera per coloro che soccombono al virus.

Dice che la sua fede gli ha fatto passare diverse settimane difficili.

“La mia famiglia ha paura e paura che io possa prendere il virus e portare loro il virus (a casa). Ma li ho convinti (è sicuro) e pregano anche per me”, ha aggiunto.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post La veterana italiana Camila Giorgi termina la corsa (e la camminata) di Coco Gauff al National Bank Open
Next Post Risultati WWE SmackDown, riassunto, punteggi: John Cena e Roman Reigns si scambiano parole prima di SummerSlam