L’India invita il ministro degli Esteri pakistano all’incontro regionale di maggio: Fonti

Se Pak è d’accordo, Bilawal Bhutto sarà il primo ministro degli Esteri pakistano a visitare l’India in 12 anni.

Nuova Delhi:

L’India ha invitato il ministro degli Esteri del Pakistan a una riunione dell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (SCO) che ospiterà a maggio.

E fonti in Pakistan hanno confermato che il suo ministro degli Esteri Bilawal Bhutto Zardari ha ricevuto l’invito, anche se Islamabad non ha ancora preso una decisione.

Solo un mese fa, le osservazioni del ministro degli Esteri pakistano Bilawal Bhutto Zardari contro il primo ministro Narendra Modi a margine di una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite hanno suscitato indignazione e proteste in India. India Ha descritto le osservazioni di Bilawal Zardari come “incivili”.

Fonti hanno detto che un invito è stato esteso anche al nuovo ministro degli Esteri cinese, Qin Gang.

Oltre a Pakistan e Cina, l’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai comprende otto membri, Kazakistan, Kirghizistan, Russia, Tagikistan e Uzbekistan.

Secondo quanto riferito, l’invito è stato consegnato dall’Alto Commissariato indiano a Islamabad, pochi giorni dopo che il primo ministro pakistano Shahbaz Sharif ha chiesto colloqui con l’India su tutte le questioni in sospeso, dicendo “abbiamo imparato la lezione”.

In un’intervista con Al Arabiya, con sede a Dubai, la scorsa settimana, Sharif ha detto: “Abbiamo avuto tre guerre con l’India, e hanno solo portato più miseria, povertà e disoccupazione alla gente… Abbiamo imparato la lezione e vogliamo vivere in pace con l’India a condizione che siamo in grado di risolvere i nostri problemi “quelli veri”.

Ha aggiunto: “Il mio messaggio alla leadership indiana e al primo ministro Modi è che ci sediamo al tavolo e teniamo colloqui seri e onesti per risolvere i nostri punti critici come il Kashmir”.

READ  Il principe Harry e i figli di Meghan Markle, Archie e Lillibet possono ora utilizzare i titoli reali

Se il Pakistan sarà d’accordo, Bilawal Bhutto Zardari sarà il suo primo ministro degli Esteri a visitare l’India dopo una pausa di quasi 12 anni.

Nel novembre 2021, Nuova Delhi ha invitato il Pakistan a tenere una riunione dei consiglieri per la sicurezza nazionale sull’Afghanistan a Delhi. Islamabad ha rifiutato l’invito, accusando l’India di svolgere un ruolo negativo in Afghanistan. L’allora consigliere per la sicurezza nazionale del Pakistan, Moeed Yusuf, disse: “Non andrò. Non andrò. Uno spoiler non può diventare un pacificatore”.

Le relazioni tra India e Pakistan sono tese dall’attacco terroristico alla base aerea di Pathankot nel 2016. Gli attacchi successivi, compreso un attacco a un campo dell’esercito indiano a Uri, hanno aumentato la tensione.

Nel 2019, giorni dopo che più di 40 membri del personale di sicurezza sono stati uccisi in un attacco terroristico a Pulwama, Jammu e Kashmir, l’India ha lanciato attacchi aerei contro i campi di addestramento terroristico a Balakot in Pakistan. Ne seguì una battaglia aerea tra i due paesi.

L’India insiste sul fatto che i colloqui e il terrorismo non possono andare di pari passo e che il Pakistan deve smantellare tutti i campi terroristici che operano dal suo territorio.

Video in primo piano della giornata

I fan di SRK a Calcutta festeggiano l’uscita di Pathan

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post L’economia globale affronta un anno difficile – Eurochambres
Next Post Lottomatica italiana sta guardando a un’IPO con utili core del quarto trimestre in aumento di almeno il 7%