L’India fredda invita la Cina a prendere parte a una lotta congiunta contro COVID | Notizie sull’India

Nuova Delhi: l’India giovedì ha respinto l’invito della Cina ad aderire all’iniziativa di quest’ultima per combattere l’epidemia insieme ai paesi dell’Asia meridionale. Martedì, il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha tenuto un incontro con i suoi omologhi del Nepal, del Bangladesh e dell’Afghanistan. Pakistan E il Sri Lanka Cooperare contro Covid-19.
L’ambasciatore cinese in India Sun Weidong ha dichiarato mercoledì che Pechino ha invitato l’India a partecipare all’incontro che la Cina sta ospitando con i paesi nel cortile dell’India.
In risposta a una domanda sull’invito, fonti ufficiali hanno affermato che l’India non aveva riconosciuto l’iniziativa e che i suoi sforzi per coinvolgere i suoi vicini erano più importanti. L’India lo scorso anno ha tenuto quasi diversi incontri SAARC come un modo per riaffermare il suo impegno per una maggiore condivisione di “conoscenze, esperienze e migliori pratiche” nella lotta congiunta contro Covid-19 per il maggiore bene regionale, ha detto.
Anche se la pandemia devasta l’India, il governo non ha ancora richiesto alcuna assistenza diretta al governo cinese. Invece, si è concentrato sull’agevolazione degli acquisti da parte del settore privato. Fonti governative non hanno commentato le ripetute offerte di assistenza da parte del governo cinese.
Sun ha detto in un tweet su Twitter che le dogane cinesi faciliteranno il relativo processo di acquisto da parte delle aziende indiane.
Ha detto: “I fornitori medici cinesi stanno facendo gli straordinari su richieste dall’India, almeno 25.000 richieste di concentratori di ossigeno negli ultimi giorni. Gli aerei cargo sono in fase di pianificazione per le forniture mediche”.
Sebbene questa non sia la prima volta che la Cina tiene un incontro con i vicini della SAARC in India riguardo al Covid-19, l’ultimo impegno arriva in un momento in cui l’India ha smesso di esportare il vaccino in alcuni di questi paesi a causa di un improvviso aumento dei casi a casa. Sia il Nepal che lo Sri Lanka hanno iniziato ad accettare vaccini cinesi solo quando le scorte dall’India si sono esaurite.
Anche il Bangladesh ha dovuto guardare alla Russia e alla Cina per continuare a vaccinare dopo i ritardi nelle forniture India Serum Institute. Il ministro degli Affari esteri del Bangladesh, A.K. Abdulmomen ha detto martedì che la Cina ha risposto “positivamente” alla richiesta di Dhaka per un vaccino Covid-19.
Finora anche l’India è stata fredda nei confronti dell’offerta di aiuti del Pakistan. Fonti governative non hanno commentato la dichiarazione del ministero degli Esteri pakistano secondo cui Islamabad era pronta a fornire all’India attrezzature come respiratori.
READ  Papa Francesco resterà ancora qualche giorno in ospedale
Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Agenzia stampa degli Emirati – Emirati Arabi Uniti e Italia discutono del rafforzamento del commercio bilaterale
Next Post Queste sono le 10 auto più potenti realizzate da Ringbrothers